GuidePCWindows

Come avviare più sessioni della stessa applicazione su Windows

generico Windows

In ambito lavorativo, e non solo, può essere utile avviare più sessioni della stessa applicazione sul tuo PC. Che si tratti di un test di un software o di un client di un videogioco, poter utilizzare due programmi identici contemporaneamente è, di base, spesso impossibile.

Windows infatti di solito si rifiuta di aprire più istanze della stessa app: esistono però alcuni metodi per aggirare questo limite così fastidioso del sistema operativo Microsoft. Scopriamoli insieme!

pc windows 10

Come avviare due sessioni della stessa applicazione: il metodo base

C’è un pratico trucco che permette di eseguire istanze completamente indipendenti di un programmao. Per aprire una seconda finestra di determinate app già aperte, tieni premuto Maiusc e fai clic sull’icona nella barra delle applicazioni.

Per programmi come Word, Blocco note, Esplora file e Chrome, si aprirà una seconda finestra con un documento vuoto. Puoi lavorarci ripartendo da zero, indipendentemente da qualsiasi altra cosa tu abbia già aperto.

Tuttavia, questo non funzionerà con i software più complessi. Non puoi eseguire due finestre Discord tenendo premuto Maiusc, ad esempio, visto che così facendo non avrai alcun effetto. Per eseguire due volte lo stesso programma per le app che non supportano il metodo appena illustrato, controlla le altre soluzioni di seguito.

Più sessioni di un’app per più utenti

Quando apri un’app in Windows, il sistema operativo crea un nuovo processo di quel programma interno al tuo account utente. Se hai più di un utente sul tuo sistema, puoi quindi creare nuove istanze dello stesso software.

Puoi osservarlo da solo aprendo il Task Manager (Ctrl + Maiusc + Esc), facendo clic su Maggiori dettagli se necessario e visualizzando la scheda Dettagli. La colonna Nome utente contiene l’utente che ha avviato il processo.

task manager

Ovviamente, passare continuamente da un account utente all’altro per utilizzare due copie di un’app è un po’ noioso. C’è un modo migliore, però: puoi scegliere di eseguire un determinato programma come utente diverso, rimanendo connesso al tuo account corrente.

Se non hai già almeno un secondo utente sul tuo computer, puoi creare un nuovo account locale che è solo un profilo fittizio da utilizzare per le doppie istanze. Un modo per farlo è aprire l’app Impostazioni, quindi accedere a AccountFamiglia e altri utentiAggiungi qualcun altro a questo PC.

Quando ti viene chiesto di inserire l’indirizzo email della persona, fai clic su Non ho le informazioni di accesso di questa persona in basso. Non è necessario utilizzare un account Microsoft per accedere, quindi fai clic su Aggiungi un utente senza account Microsoft nella parte inferiore del pannello successivo.

Imposta un nome utente e una password per l’account. Ti consigliamo di rendere entrambi facili da digitare (ma non utilizzare una password debole!) Se prevedi di utilizzarlo spesso. Se non imposti una password, la possibilità di eseguire un’altra istanza del programma con questo account non funzionerà.

Per ottenere i migliori risultati, dovresti anche rendere il nuovo account un amministratore. In caso contrario, sarà in grado di aprire solo il software che hai installato per tutti gli utenti. Vedrai un messaggio di errore se un account standard tenta di aprire un’app installata solo per un altro account.

Duplicazione di un’app Windows attraverso un altro account

Ora che hai due account, puoi eseguire due sessioni della stessa applicazione. Quando avvii un programma come faresti normalmente, si apre sotto il tuo account per impostazione predefinita. Per avviarlo come secondo utente, cercalo utilizzando il menu Start. Fai clic con il pulsante destro del mouse sul nome dell’app, quindi scegli Apri posizione file per aprire il suo eseguibile in Esplora file.

Ora, tieni premuto Maiusc mentre fai clic con il pulsante destro del mouse sull’icona del programma. Si aprirà un menu contestuale con più opzioni del solito. Fai clic su Esegui come utente diverso nel menu e aprirai una finestra di accesso che ti chiederà di accedere con un altro account. Inserisci le informazioni di accesso per l’account appena creato e l’app avvierà una seconda versione con quell’utente.

Funziona anche per le icone delle app già presenti sulla barra delle applicazioni. Tieni premuto Maiusc mentre fai clic con il pulsante destro del mouse sul nome dell’app per aprire un menu simile. Se non funziona, fai clic con il pulsante destro del mouse sull’icona una volta, quindi tieni premuto Maiusc e fai nuovamente clic con il pulsante destro del mouse sul nome dell’app nel menu a comparsa risultante.

Se vedi un errore che dice che Windows non può accedere al dispositivo, percorso o file specificato, l’account utente che hai scelto non dispone dell’autorizzazione per aprire l’app. Molto probabilmente, stai cercando di utilizzare un account standard per aprire un programma installato solo per il tuo account utente principale. Prova a promuovere l’account secondario ad amministratore e ripeti l’operazione.

Questo metodo non è perfetto. A volte, è necessario eseguire l’app come utente secondario prima di aprirla con il tuo account abituale per avviare correttamente due versioni. Non tutte le app ti consentono di eseguire due istanze contemporaneamente. E questo metodo, generalmente, non vale per le app dello Store.

L'account ospite, noto anche come guest, risulta utile per condividere il proprio PC mantenendo comunque protetti i nostri dati.

Come installare due versioni dello stesso software con Sandboxie

A quanto pare, i software che creano sandbox possono funzionare perfettamente per installare la stessa app due volte sul tuo sistema (e dunque per un utilizzo duplice della stessa). Windows ha una sandbox integrata che puoi usare per questo scopo, ma Sandboxie Plus è ancora più semplice.

Si tratta di un software open source che ti consente di eseguire qualsiasi app in una finestra speciale isolata dal resto del tuo computer. Questo è un ottimo modo per testare download potenzialmente non sicuri in un ambiente controllato ma, allo stesso tempo, ti consente anche di eseguire più versioni di un’app.

Inizia scaricando Sandboxie Plus ed eseguendo il processo di installazione. Al termine, vedrai una voce Run Sandboxed quando fai clic con il pulsante destro del mouse su un programma in Esplora file, a condizione che questa opzione sia stata lasciata abilitata durante l’installazione.

Come primo passo, probabilmente dovrai fare clic con il pulsante destro del mouse sulla voce di un’app nel menu Start e scegliere Apri posizione file per mostrarlo in Esplora file, quindi fai clic con il pulsante destro del mouse sull’app e scegliere Run Sandboxed.

Un programma in una sandbox viene visualizzato nella barra delle applicazioni come qualsiasi altra cosa, ma vedrai un contorno giallo attorno ad esso quando passi il mouse sui bordi della finestra.

Nota bene: tutto ciò che crei nella sandbox viene distrutto quando lo chiudi, quindi assicurati di salvare tutti i file importanti sul tuo computer in modo da non perderli.

È possibile creare più sandbox, oltre a quella predefinita, per eseguire più istanze di programmi. E non è limitato all’esecuzione di software già presente sul tuo computer; puoi installare il software all’interno di una sandbox per eseguirlo in un ambiente protetto.

 

Usa i browser per eseguire più istanze di un software

Poiché ora sono disponibili così tante app in versione Web, un’opzione facilmente trascurata per l’esecuzione di più istanze di un account è tramite il browser. Ad esempio, puoi utilizzare l’app desktop di Discord per un account, quindi aprire la stessa piattaforma nel browser per accedere a un altro account.

Se usi spesso questo metodo, le finestre di navigazione in incognito o private sono ancora più utili. Questi forniscono una finestra del browser “pulita” che non conserva alcun accesso o altre informazioni di identificazione. Pertanto, puoi utilizzare una finestra privata per accedere a più account contemporaneamente per servizi come Facebook, Gmail o versioni web di app come Skype. Non dovrai nemmeno uscire dal tuo account principale.

Allo stesso modo, Google Chrome include un selettore di profilo che ti consente di aprire Chrome con un account utente diverso, facilitando il passaggio tra alcune configurazioni che utilizzi spesso.

Opzioni integrate e App Box

Non dimenticare che molti software concedono già di default la possibilità di accedere a più account, quindi potrebbe non essere necessario eseguire più di un’istanza dell’app.

Ad esempio, Slack ti consente di passare da più aree di lavoro con il suo switcher sul lato sinistro. L’app desktop di Telegram ha la possibilità di aggiungere un altro account e passare da uno all’altro. Situazione simile per Twitter o Instagram.

Se finora nulla ha funzionato per una particolare app che utilizzi, un’utilità che ti consente di accedere a più account in un unico posto è la strada da percorrere. Prova servizi come Franz, Stack o Rambox che ti consentono di eseguire molte app di produttività contemporaneamente. È facile aggiungere più di un account per ogni app tra quelle appena citate.

Due versioni dello stesso software? Nessun problema!

Anche se all’inizio potrebbe sembrare impossibile, con questi strumenti e metodi hai molte opzioni per eseguire più sessioni della stessa applicazione. Alcuni metodi sono un po’ più impegnativi di altri, ma una delle soluzioni dovrebbe funzionare praticamente per qualsiasi app.

A prescindere da quella che userai l’aspetto importante da sottolineare è che nessuna delle soluzioni proposte prevede di accedere e uscire costantemente dagli account come abbiamo fatto in passato.


Fonte makeuseof.com

Potrebbero interessarti
PCRecensioni

Recensione sedia da gaming Trust GXT 707 Resto

PCWindows

Windows 11 è più sicuro di Windows 10: ecco perché

PCWindows

Come cambiare il browser predefinito su Windows 11

PC

Acer presenta i nuovi Chromebook: dettagli e prezzi dei quattro modelli