L’Unione Europea dopo lunghe trattative ed una maratona notturna ha raggiunto finalmente l’accordo per l’abolizione del roaming in UE, il tutto partire dalla fine di giugno del 2017.

roaming abolito da giugno 2017

Addio al roaming da giugno 2017 grazie all’accordo dell’UE

Dopo lunghe trattative è stata trovata l’intesa, durante il periodo di presidenza lettone dell’UE, al fine della completa abolizione del roaming e della tutela della net neutrality. Le trattative si erano fermato un anno e mezzo fa ma, dopo la lunga sessione di trattative della notte scorsa durata 12 ore, si è giunti allo sblocco della situazione, i negoziati hanno portato all’abolizione del roaming a partire dal 2017, all’aumento della tutela riguardante la neutralità della rete ed all’inserimento di una clausola di “uso equo” del roaming con l’obiettivo di prevenire eventuali abusi degli utenti che utilizzano il proprio numero all’estero con fini diversi dal turismo. In quest’ultimo caso saranno introdotte alcune clausole di salvaguardia che daranno agli operatori la possibilità di recuperare i costi.

La totale abolizione dei sovraccosti del roaming inizierà a partire dal 30 giugno 2017, data che verrà preceduta da una prima riduzione dei costi che scatterà a partire dalla fine di aprile 2016, quando i massimali attuali in vigore all’estero saranno rimpiazzati da un sovraccosto massimo di 0,05 euro al minuto per le chiamate, 0,02 per gli sms e 0,05 per megabyteper il traffico dati. Oltre a questo verranno protetti anche le reti e la relativa neutralità.

Con l’accordo raggiunto in nottata gli operatori si rendono disponibili a trattare in modo equo il traffico sul web, ovvero consentendo il rallentamento di determinate tipologie di servizi solo in casi limitati per esempio in casi di attacchi informatici e congestioni di reti dati e web. A questo si affianca la possibilità di stabilire accordi per servizi specializzati che necessitano un livello minimo di qualità di connessione, gli esempi più idonei sono quelli dell’e-medicina e delle auto-connesse.

 

Nel 2016 è, inoltre, prevista un’ambiziosa revisione delle regole tlc che andrà ad includere una maggiore cooperazione nella gestione dello spettro. Il vicepresidente della Commissione UE Andrus Ansip ha dichiarato:

«Sono stati ascoltati i cittadini europei» «hanno chiesto e aspettato per la fine dei sovraccosti del roaming così come per regole sulla neutralità di internet»

 

Guida ai regali di Natale 2017 - banner - outofbit .