PCWindows

Recensione Bitdefender Total Security

miglior antivirus 2018

Nell’ambito dei software dedicati alla sicurezza, Bitdefender Total Security si sta ritagliando una consistente fetta di mercato. Si tratta di una suite che, con il passare degli anni, è stato affinato dai suoi sviluppatori con un progressivo miglioramento degli strumenti più apprezzati dagli utenti. Come vedremo in seguito, per esempio, è stato particolarmente curata la VPN integrata, con funzioni apprezzabili da chi utilizza frequentemente Netflix.

In questo recensione andremo ad analizzare più a fondo ciò che può offrirci Bitdefender, cercando di capire come questo prodotto sia riuscito a conquistare il cuore di così tante persone.

Bitdefender total security

Bitdefender Total Security: una suite dedicata alla sicurezza adatta a tutti

Ridurre questa suite a uno strumento in grado di offrire una protezione anti-malware è decisamente riduttivo. Sotto questo punto di vista però è in grado di gareggiare alla pari anche con i competitor più esperti e consolidati nel settore.

Bitdefender Total Security abbina questo tipo di protezione, ad altre soluzioni utilissime in ottica sicurezza. Oltre alle classiche funzioni anti-spam e di parental control, si può contare anche su un sistema di protezione per microfono e webcam assolutamente apprezzabile sotto il punto di vista della privacy.

Risulta molto apprezzabile anche il gestore di password e un apposito browser ideato per le transazioni online sicure, ovvero Safepay. Anche una funzione ideata per l’eliminazione definitiva dei file può risultare utile in ottica sicurezza. Tutto ciò senza dimenticare un’altra feature apprezzabile come il firewall integrato.

La VPN, alla prova pratica, risulta piuttosto basilare e non è paragonabile con i servizi al top di questo settore. La stessa però, è ampliabile con un piano premium a parte, che la rende particolarmente efficace ed utile per vari scopi.

Quanto detto finora, non è relegato al semplice ambito PC. Quanto offerto dagli sviluppatori è disponibile anche su dispositivi Apple come Mac e iPhone (seppur con alcuni limiti) oltre che su dispositivi Android.

Interfaccia e utilizzo

Bitdefender Total Security

In ambito Windows il software propone un’interfaccia pulita e semplice da interpretare. Le opzioni disponibili prevedono una Scansione rapida, per chi ha fretta, Scansione di sistema, per un test generale e Scansione vulnerabilità per andare a scovare eventuali potenziali falle nel sistema in uso.

Quest’ultima opzione permette di analizzare app datate e non aggiornate oltre a impostazioni di sistema che hanno subito cambiamenti sospetti di recente, oltre alle password considerate deboli e facilmente attaccabili. Sotto questo punto di vista, sono particolarmente apprezzabili anche controlli come quello che riguarda la connessione WiFi e l’adozione o meno di crittografia e di sistemi di sicurezza. Quando il software individua potenziali debolezze, le classifica per livello di rischio, per poi scegliere manualmente se intervenire o meno.

Bitdefender Total Security mette a disposizione dell’utente un assistente che passo passo consiglia come agire per migliorare la sicurezza dell’ambiente di lavoro. Per esempio, uno dei primi passi suggeriti prevede l’adozione di un sistema di protezione da ransomware.

Ransomware Remediation e altre funzioni innovative

Una volta aperto il software è possibile tenere sotto controllo tre schede, dedicate rispettivamente a Protezione, Privacy e Utilità. Attraverso questa macro suddivisione dei singoli strumenti, anche l’utente meno esperto può agire senza perdersi all’interno di una suite così strutturata.

Tra i vari strumenti offerti da Bitdefender figura l’ottimo Ransomware Remediation. Questo agisce effettuando un backup di tutti i file vittima di un ransomware, andando poi a ripristinare gli stessi quando l’attacco è stato definitivamente neutralizzato.

Merita una citazione anche OneClick Optimizer. Questo tool cerca spazio su disco che può essere liberato va ad identificare e trovare le voci di registro che possono essere eliminate (migliorando dunque le prestazioni di Windows) e mette in atto una serie di operazioni standard di pulizia, come l’eliminazione dei file temporanei, dei cookie e della cronologia di navigazione.

Il già citato sistema anti-spam permette di gestire la posta elettronica ricevuta attraverso blacklist e whitelist, applicando le stesse ad eventuali client utilizzati (come Outlook o Thunderbird). Il sistema di Prevenzione di minacce online poi, agisce con un sistema di apprendimento automatico abbinato a un database che registra la reputazione dei siti Web a livello globale. Questo risulta estremamente funzionale a prescindere dal tipo di browser che si utilizza.

Privacy e VPN

Il già citato monitoraggio di webcam e microfono sono funzioni molto apprezzabili sotto il punto di vista della privacy, ma quanto offerto da Bitdefender va ben oltre queste feature.

Rispetto alle versioni precedenti della suite, l’Anti-Tracker è infatti stato affinato dagli sviluppatori. Questo, una volta attivato manualmente per il browser in uso, va a bloccare efficacemente qualunque tentativo di tracciamento da parte dei siti Web.

Anche la VPN è piuttosto funzionale, anche se limitata come banda (200 MB al giorno). Questa consente, entro i limiti di tale traffico, di proteggere da occhi indiscreti le proprie attività online. Ovviamente, per un utilizzo avanzato della VPN (come per streaming e simili) è necessario acquistare un pacchetto extra o affidarsi a un altro tipo di servizi.

Sempre in ottica privacy, merita un piccolo approfondimento anche il sistema di parental advisor. Attraverso il sito stesso di Bitdefender Total Security è possibile gestire un sistema di monitoraggio dei dispositivi mobile dei propri figli. Attraverso questo sistema è possibile bloccare certe tipologie di app e di filtrare i contenuti presenti sul Web.

VPN

Bitdefender Total Security su mobile

Sotto il punto di vista mobile, la versione Android di Bitdefender Total Security offre qualcosa in più che l’app per iPhone.

Nel primo caso infatti, parliamo di un sistema di sicurezza che permette di testare a casella di posta elettronica. In questo modo è possibile comprendere se la stessa è stata in qualche modo compromessa e se qualcuno può dunque accedere in maniera fraudolenta alla stessa. Sempre in Android, è possibile adottare la Protezione Web, per navigare in tranquillità con il browser.

Molto utile per l’ambiente mobile è poi la funzione Anti-Theft e le relative opzioni come:

  • localizzazione remota;
  • blocco del dispositivo;
  • reset dello smartphone;
  • emissione del rumore per una facile individuazione;
  • fotografia automatica del potenziale ladro (in caso di tentativo di sblocco fallito per 3 volte).

A completare l’offerta mobile per Android, vi è una VPN basica, che offre (così come per la versione desktop) un traffico giornaliero filtrato di 200 MB.

Potrebbero interessarti
PCWindows

8 easter egg di Windows 10 che in pochi conoscono

GuidePCWindows

Come visualizzare gli FPS dei giochi su Windows 10 senza app aggiuntive

GuidePC

Le porte USB non funzionano? Come diagnosticare e risolvere il problema

GuidePCWindows

Come centrare le icone nella barra delle applicazioni di Windows 10