Gli smartphone contemporanei consentono di poter utilizzare le app più disparate. Tra le tantissime funzioni che si possono sfruttare, risulta piuttosto importante la gestione dei calendari: in questo modo è possibile poter tenere sotto controllo tutti gli eventi e gli appuntamenti che affollano le nostre giornate.

In questo contesto, esistono una marea di app: ma cosa succede se hai bisogno di accedere al calendario più di un dispositivo contemporaneamente? E se vuoi aggiungere un evento direttamente da computer e non via telefono?

Gestione dei calendari: non solo Google Calendar

Naturalmente non va dimenticato Google Calendar, un’app dedicata al calendario tra le più utilizzate al mondo (e non per caso). Si tratta di una soluzione estremamente utile e che, come è comprensibile, si adatta perfettamente all’interazione con Gmail e altri servizi Google.

Quali sono però le alternative? Esistono altri software capaci di dare filo da torcere a Google Calendar: ecco i quattro possibili sostituti di questo servizio.

Tree Time

Se non sei interessato a importare o esportare informazioni da altri calendari e desideri semplicemente iniziare da zero con un’app che ti consenta di condividere le date con altri gruppi di persone, Tree Time potrebbe soddisfare le tue esigenze. Time Tree è un’app piuttosto semplice che ti dà la possibilità di creare calendari multipli per diverse aree della tua vita come lavoro, amici, famiglia, gruppi o organizzazioni a cui potresti appartenere.

Tree Time ha consente di gestire anche una sezione particolare che è un incrocio tra un elenco di cose da fare e un diario. La sezione Keep ti consente di inserire eventi o altri dati che non hanno ancora una data associata.

L’app web per questo calendario non è stata all’altezza delle funzionalità della versione mobile, presentando alcune limitazioni. Al momento è anche in fase di sviluppo la versione desktop.

Nonostante la mancanza su desktop, questa è un’app risulta una soluzione pulita e facile da usare. Con l’introduzione della versione per computer, Tree Time potrebbe fare il salto di qualità definitiva.

Cal di Any.do

Cal di Any.do è per gli utenti che amano usare app con un certo fascino visivo. Questa app presenta temi grafici che puoi applicare ai diversi giorni ed eventi, dando ad ogni evento e compito un bellissimo sfondo.

A differenza di Tree Time, questa app può importare altri calendari e, almeno per Google Calendar, ciò avviene automaticamente una volta effettuato l’accesso con Google. Tra le altre cose è possibile importare i compleanni da Facebook.

Se lo si utilizza per lavoro, è possibile utilizzare la funzione Heads Up per la pianificazione delle riunioni con altre persone. Heads Up consente di automatizzare attività come l’invio di audio e video in una riunione a tutti coloro che sono stati coinvolti. Risulta anche possibile prendere appunti durante le riunioni e creare promemoria basati sulla discussione.

Jorte

Questa app è una delle migliori se vuoi lavorare sul web e utilizzare in tal senso il tuo telefono o tablet. Puoi gestirlo da Internet nel modo più efficiente possibile tramite il tuo cellulare. Jorte si sincronizza con molti altri calendari, app per prendere appunti e task.

Si integra facilmente anche con Evernote, Office e Google Task.

Tra le feature peculiari di Jorte figurano i countdown per tenere conto di quanto tempo manchi a un particolare evento, un diario con l’opportunità di aggiungere foto, molti sfondi e tante altre personalizzazioni.

Cozi

Cozi è un progetto con basi solide, essendo stato progettato a partire dal 2005, con focus puntato sulle famiglie. Il suo scopo principale è quello di gestire gli appuntamenti dei membri della famiglia sulla stessa pagina quando si tratta di appuntamenti e altri eventi extrascolastici.

Ogni membro della famiglia può avere il proprio calendario e invia promemoria personalizzati a specifici agli altri membri quando necessario. Offre la possibilità di creare liste della spesa, elenchi di cose da fare e creare un diario globale.

Puoi sincronizzare il tuo Google Calendar con Cozi, ma non potrai modificare solo visualizzare gli eventi in questione, senza modificarli. Puoi anche utilizzare il servizio Amazon Alexa in tal senso.

In conclusione

I software riportati sono solo un piccolo assaggio di quello che offre la rete: come avrai notato, quando devi scegliere un’app cross-platform, è importante che questa possa dialogare bene con Google Calendar (che resta comunque uno snodo cruciale per la gestione dei calendari).

Le applicazioni elencate in questo articolo presentano una serie di caratteristiche che risultano difficili da elencare in poche righe: l’unica soluzione per poter scegliere quella più adatta alle tue esigenze è provarle una per una “sul campo”.