I video in slow motion sono sempre spettacolari. In questa guida vediamo come riprodurre un video al rallentatore su PC grazie all’app Movavi Video Editor

video in slow motion

L’effetto slow motion è uno degli effetti più utilizzati nei video professionali ed amatoriali e riesce sempre a trasmettere un’atmosfera particolare e a rendere un video unico. Durante le fasi di azioni o sportive più concitate l’effetto slow motion permette di rendere al massimo l’emozione di quei momenti e di non perdere nemmeno un dettaglio.

Con gli attuali smartphone, le fotocamere e tutte le migliori action cam è possibile registrare con un altissimo numero di fotogrammi al secondo (fps) ma per godersi al meglio i video su PC è necessario rallentarli. Per vedere un video registrato a velocità standard in slow motion è necessario ricorrere a programmi appositi. Nel nostro caso ci sentiamo di consigliarvi l’app gratuita Movavi Video Editor. Un software per PC semplice da utilizzare e che permette di modificare la velocità di riproduzione dei video. Grazie a questo ottimo software si posso riprodurre in slow motion tutti i video registrati con smartphone, tablet, fotocamere ed action cam. Non dimentichiamoci che gli slow motion sono godibili e ancora più spettacolari dopo che è stata introdotta la stabilizzazione ottica sulla gran parte dei dispositivi. Questa feature permette di avere immagini sempre stabili ed evita vibrazioni e video che tremano eccessivamente.

Guida alla riproduzione di video al rallentatore con Movavi Video Editor

Scarichiamo ed installiamo il software

Primo step da fare seguire è quello di andare sul sito della software house di Movavi e scarichiamolo passando dalla pagina Info Aggiuntive.

Selezioniamo ed aggiungiamo il video

come creare un video slow motion - passo 1

Una volta che abbiamo terminato il processo di installazione di Movavi Video Editor possiamo procedere all’apertura del programma. Una volta arrivati alla schermata iniziale possiamo cliccare su “Crea un progetto in modalità normale”. Successivamente premiamo sul pulsante “Aggiungi file multimediali ”. Da qui possiamo selezionare il video che vogliamo trasformare il video in slow motion. Una volta aggiunto il file verrà mostrato sulla sequenza temporale posiziona nella parte bassa dell’interfaccia.

Applichiamo l’effetto Rallentatore

come creare un video slow motion - passo 3

Una volta aggiunto il video che vogliamo modificare possiamo spostarci su “Proprietà clip” e spostare la barra della velocità verso sinistra al fine di ridurre la velocità di riproduzione del filmato.

Regolazione dell’audio

come creare un video slow motion - passo 4

Nella finestra in alto a destra sarà possibile riprodurre il video. Durante l’anteprima potrete vedere quello che sarà l’aspetto finale del video e regolare la velocità in caso ce ne fosse bisogno. In questa fase sarà opportuno verificare che la traccia audio sia riprodotta correttamente. Dobbiamo ricordare che rallentando il video si riduce anche la velocità della traccia audio. Questo rallentamento potrebbe distorcere il sonoro del video e risultare perfino fastidioso.

come creare un video slow motion - passo 4 - 2

Nel caso in cui l’audio sia troppo distorto possiamo rimuovere la traccia audio originale cliccando sull’icona “Disattiva audio traccia”. A questo punto aggiungiamo di nuovo il video originale all’interno della “Sequenza temporale”. Clicchiamo sull’audio collegato al video, procediamo trascinandolo all’interno della “Traccia audio” ed, infine, inseriamolo nel primo video. Arrivati fin qui possiamo eliminare il secondo video che abbiamo aggiunto.

Con lo stesso procedimento è possibile aggiungere una traccia audio a scelta ed utilizzarla come base sonora per il proprio video al rallentatore.

Salvare i video in slow motion

come creare un video slow motion - passo 5

Una volta certi che audio e video siano di nostro gradimento e che l’effetto rallenty sia quello desiderato possiamo salvare il video. Clicchiamo dunque su “Esporta” e scegliamo, nella parte in alto della finestra, il formato più adatto al video in slow motion che vogliamo esportare. La compatibilità del programma Movavi con tutti i formati video più diffusi torna davvero comoda e permette di poter riprodurre i propri video al rallentatore su praticamente ogni dispositivo. Completiamo il salvataggio cliccando su “Avvia”. Una volta terminata la procedura di salvataggio potremmo riprodurre il nostro nuovo video rallentato.

 

In questa guida abbiamo quindi visto come sia semplice salvare un video in slow motion e procederne con la riproduzione rallentata.