Può succedere, per usura o danneggiamenti, che non sia più possibile scrivere su un supporto USB, sia essa memoria che una semplice chiavetta.

Potrebbe già esserti successo, soprattutto sulle unità USB più datate, di provare a copiarvi un file sopra e ottenere un messaggio di errore riguardante la sola possibilità di leggere dati (e non di copiarvene sopra). Non solo: a volte l’errore riguarda anche la lettura.

Protezione da scrittura sulle chiavette USB: come eliminare il problema

In queste condizioni, il supporto è del tutto inutile. Ciò però non vuol dire che non sia possibile salvare comunque la situazione. Le vie da seguire sono diverse e, va detto, in alcuni casi possono costare tutti i dati presenti sul supporto.

alcune delle quali facili e indolore, altre più definitive, che cancellano il contenuto della memoria, formattando la chiavetta USB protetta.

Come prima cosa, controlla l’interruttore blocco

Se hai problemi con una scheda o una chiavetta USB, la prima cosa che devi fare è controllare che l’interruttore di blocco si trovi nella posizione corretta (alcune unità USB hanno il blocco attivato per proteggere la memoria dalla perdita di dati importanti). Se questo è disponibile sul supporto in questione, può essere stato spostato anche solo accidentalmente.

Regedit

In qualsiasi versione di Windows, da XP in poi, eseguire Regedit. Clicca su Start, nella casella di ricerca, digita regedit e avvia il programma. La finestra che ti si apre di fronte, ricorderà da vicino un File Explorer. Segui dunque questo percorso: Computer \ HKEY_LOCAL_MACHINE \ SYSTEM \ CurrentControlSet \ Control \ StorageDevicePolicies.

Fai dunque clic sul valore WriteProtect nel riquadro a destra e modifica i dati del valore da 1 a 0. Quindi fai clic su OK per salvare la modifica. Chiudi Regedit e riavvia il tuo computer prima di collegare nuovamente l’unità USB: con un po ‘di fortuna dovrebbe tornare a funzionare

Ora puoi continuare a utilizzare l’unità, ma vale la pena copiare i file che desideri conservare e quindi formattare il supporto prima di utilizzarlo nuovamente.

barra di ricerca windows 10 con cortana - regedit

StorageDevicePolicies manca? Ecco cosa fare

Se non riesci a trovare StorageDevicePolicies, puoi creare la voce facendo clic con il tasto destro sullo spazio bianco nella cartella Control e scegliendo NuovoChiave e inserendo il nome StorageDevicePolicies.

Ora fai doppio clic sulla nuova chiave (verrà visualizzata graficamente come una cartella) e fai nuovamente clic con il pulsante destro dello spazio bianco e scegli NuovoDWORD. Denomina  WriteProtect e imposta il valore su 0. Fai clic su OK, esci da Regedit e riavvia il computer.

Diskpart

I metodi sinora mostrati non hanno portato a risultati per quanto riguarda la rimozione della protezione da scrittura sulle chiavette USB? C’è ancora un tentativo che puoi fare prima di constatare il danneggiamento fisico del supporto. Con l’unità USB o la scheda di memoria collegata al computer, avvia il prompt dei comandi (dal menu Start cerca cmd.exe o prompt dei comandi).

Nota bene: potrebbe essere necessario eseguire cmd.exe con i privilegi di amministratore se viene visualizzato un messaggio riguardante l’accesso negato. Per fare ciò, fare clic con il tasto destro del mouse su Prompt dei comandi nel menu Start e seleziona Esegui come amministratore dal menu che appare.

Ora, al prompt, digitare quanto segue e premi invio dopo ciascun comando eseguito:

  • diskpart
  • list disk
  • select disk x (sostituisci X con la lettera assegnata al supporto USB)
  • attributes disk clear readonly
  • clean
  • create partition primary
  • format fs=fat32 (puoi scambiare FAT32 per NTFS se usi il supporto solo su dispositivi Windows)
  • exit

Così facendo, oltre a formattare il supporto, la chiavetta USB dovrebbe (o qualunque altro tipo di supporto) dovrebbe essere tornata in piena forma.

Danni fisici?

Si tratta dell’ipotesi peggiore, ma è da prendere in considerazione. In questo caso c’è ben poco da fare, se non sostituire il dispositivo danneggiato. Nel caso il problema sia solamente di scrittura, ti conviene salvare quanto prima i dati presenti.

Se invece il problema è anche in fase di lettura, puoi provare alcuni metodi per salvare il salvabile.

LEAVE A REPLY

Lascia un commento
Inserisci il tuo nome