OS X permette di registrare lo schermo di iPhone, di iPad e di Mac in maniera semplice ed intuitiva. La cosa può essere particolarmente utile in determinate situazioni. Si pensi ad uno sviluppatore che intenda mostrare agli utenti come funziona la sua applicazione o come risolvere un problema che riguarda un dispositivo mobile o un pc. Come registrare lo schermo di iPhone, di iPad o di Mac? La procedura è davvero semplice.

Seguite i 5 passaggi di questa guida veloce e iniziate a registrare lo schermo del vostro iDevice o del vostro Mac

Come registrare lo schermo di iPhone, iPad o Mac grazie alla nostra guida

  • Per prima cosa, collegate l’iPhone o l’iPad al pc di turno tramite il cavo da Lightning a USB. Al tempo stesso, chiudete le applicazioni che si aprono di default. Fra queste, rientrano Foto e iTunes.
  • Aprite QuickTime Player, incluso di serie sul Mac, e selezionate “Nuova registrazione filmato” dal menù “File

QuickTime Come registrare lo schermo di iPhone, di iPad o di Mac

  • A questo punto, scegliete il dispositivo da dove avviare la registrazione. Per farlo, non dovete fare altro che tenere premuto il mouse o il trackpad sull’icona rossa
  • A registrazione ultimata, cliccate sullo schermo del Mac, proprio sul tasto premuto prima
  • Ora, non vi resta da far altro che esportare il filmato nel filmato di gradimento. Per farlo, selezionate la voce “Esporta”, presente sempre all’interno del menù “File”.

Ora sapete come registrare lo schermo di iPhone, di iPad o di Mac. Semplice, non trovate anche voi?

Per i professionisti del settore, molto utile, poi, è la possibilità di selezionare l’audio dell’iDevice, in modo da registrare i suoni, o il microfono del Mac, per registrare la propria voce.

Sta poi a voi selezionare la qualità di registrazione. “Massima” significa che potete registrare video Apple ProRes 4444 e 44100 Hz, audio PCM lineare non compresso a 32 bit, mentre “Alta” vuol dire che potrete registrare Video H.264 e audio AAC 44100 Hz.