GuidePC

Come prolungare la durata del caricabatterie del tuo laptop

Come prolungare durata caricabatterie

Il caricabatterie del laptop è un oggetto essenziale, da avere sempre a portata di mano specialmente quando si viaggia. Sostituirlo può essere un vero problema, soprattutto se consideri i costi: ecco perché dovresti davvero mettere in pratica alcuni semplici suggerimenti, in modo da prolungare la vita del caricabatterie del tuo laptop.

Come prolungare durata caricabatterie

I caricabatterie sono composti da un trasformatore e da un cavo di alimentazione. Il primo converte la corrente dalla presa CA a CC mentre il secondo collega il caricabatterie alla presa. Nel corso del tempo e con il loro utilizzo, i trasformatori possono surriscaldarsi: ciò può ovviamente causare danni interni. Allo stesso tempo, anche le sezioni del cavo di alimentazione possono consumarsi determinando l’usura dei fili al loro interno.

Se vuoi evitare tutto ciò e, soprattutto, non vuoi trovarti a dover sostituire il caricabatterie prima del tempo, segui i nostri consigli. Ti spiegheremo come allungare la vita di questo fondamentale dispositivo.

Come prendersi cura del caricabatterie e del cavo di alimentazione del laptop

Se ti prendi cura costantemente della salute del caricabatterie del tuo laptop, potrai risparmiare denaro e stress imprevisti. Ecco come fare.

Non avvolgere troppo il cavo di alimentazione

Questa è una regola generale applicabile ad ogni dispositivo dotato di un filo: mai avvolgere eccessivamente il cavo di alimentazione. Certo, può sembrarti molto più ordinato riporre il tuo caricabatterie dopo aver stretto ben ben il suo filo, vero? Ebbene, sappi che in questo modo puoi andare a ridurre in maniera considerevole la durata del caricabatterie. L’azione di stringere troppo il cavo di alimentazione esercita uno stress ripetitivo sui sottili conduttori di rame presenti nei cavi di alimentazione: a lungo andare, ciò può causarne la rottura.

Ecco perché dovresti avvolgere delicatamente il cavo di alimentazione del laptop, in modo da non stressare i fili di rame. Se è possibile, ti consigliamo di avvolgerlo ogni volta in maniera diversa, per evitare stress ripetitivi sullo stesso punto.

Usa una presa multipla

usa una presa multipla

L’uso di una presa multipla può aiutarti ad evitare danni elettrici al cavo di alimentazione. Dovrai però assicurarti che essa sia dotata di apposito dispositivo di protezione contro le sovratensioni. La presa multipla dotata di protezione da sovratensione non è soltanto pratica da usare (ti consente, infatti, di collegare più dispositivi con una sola presa) ma protegge anche il laptop, il telefono e gli altri dispositivi elettronici ad essa collegati da sbalzi di tensione che possono irrimediabilmente danneggiarli.

Assicurati che il trasformatore abbia spazio per “respirare”

Il trasformatore può surriscaldarsi durante il processo di carica. Per evitare tutto ciò, assicurati che esso sia posizionato in una zona in cui siano presenti flussi d’aria. Per intenderci: un trasformatore incastrato tra i cuscini del divano andrà sicuramente soggetto a surriscaldamento, specialmente se hai intenzione di usare il laptop per un periodo prolungato.

Evita il contatto con spigoli vivi

I fili esposti sono un grosso problema perché il contatto prolungato con superfici affilate (pensiamo, ad esempio, al bordo del tavolo) può andare a consumare la gomma che protegge i fili del cavo di alimentazione del laptop. Ecco perché devi sempre accertarti che i fili delicati del caricabatterie non siano esposti a bordi e superfici taglienti.

Tieni il cavo di alimentazione lontano dall’acqua

Acqua e dispositivi elettronici non vanno molto d’accordo! E’ davvero fondamentale evitare situazioni in cui il cavo di alimentazione del laptop potrebbe essere esposto accidentalmente all’acqua. Il contatto con i liquidi potrebbe causare elettrocuzione, danni al laptop o – peggio – entrambi. Ecco perché devi evitare di caricare il laptop in ambienti come la cucina o il bagno.

Se il caricatore del laptop entra in contatto con l’acqua, scollegalo immediatamente dalla presa, asciugalo accuratamente ed assicurati che sia completamente asciutto prima di decidere se utilizzarlo di nuovo.

Usa cavi diversi per evitare di “stressare” sempre lo stesso

Avere molteplici cavi di alimentazione in casa ti permette innanzitutto di avere sempre a disposizione un ricambio. E non solo: avere due diversi cavi ed alternarli nell’uso può aiutarti a ridurre l’usura di entrambi e migliorerà la loro durata. Puoi usare un determinato cavo per quando viaggi oppure averne uno specifico nel soggiorno e nella camera da letto. Questo ti aiuterà a evitare di tirare, allungare e avvolgere i cavi con troppa frequenza.


Fonte Businessinsider

Potrebbero interessarti
PCRecensioni

Recensione sedia da gaming Trust GXT 707 Resto

PCWindows

Windows 11 è più sicuro di Windows 10: ecco perché

PCWindows

Come cambiare il browser predefinito su Windows 11

PC

Acer presenta i nuovi Chromebook: dettagli e prezzi dei quattro modelli