AppleGuide

Come controllare a quali informazioni private accedono le app iPhone

iPhone informazioni private

Se non sei ancora preoccupato per la tua privacy, beh, dovresti. Sappi che, ogni volta che usi le tue app sull’iPhone, rischi numerose violazioni dei tuoi dati personali. Anche se non te ne accorgi, le app “lavorano di nascosto”, contattano siti internet a tua insaputa e utilizzano sensori di cui non sai nemmeno l’esistenza. La buona notizia è che, con l’avvento di iOS 15 o versioni successive, hai la possibilità di avere una panoramica completa di tutte queste attività nascoste.

Se non sai di cosa stiamo parlando ma sei molto interessato all’argomento, continua a leggere la nostra guida. Nei paragrafi che seguono, ti spieghiamo come controllare a quali informazioni accedono le tue app mentre utilizzi l’iPhone.

Come verificare se le tue informazioni private sono al sicuro

report privacy app

Per fortuna la tecnologia viene sempre in nostro aiuto e, se da un lato restringe la nostra privacy, dall’altro è sempre alla ricerca di soluzioni per proteggere i nostri dati personali.

Ebbene, direttamente dal tuo iPhone, puoi visualizzare un dettagliato rapporto delle attività segretamente messe in atto dalle app. Per prima cosa, accedi alle Impostazioni cliccando sull’icona a forma di ingranaggio grigia, poi clicca su “Privacy”.

Una volta entrato nelle impostazioni sulla privacy, scorri fino in fondo e scegli l’opzione “Rapporto sulla privacy delle app”. Se non hai abilitato l’opzione “Registra attività app” quando iOS 15 è stato introdotto a settembre 2021, clicca su “Attiva rapporto sulla privacy delle app”.

Se lo hai abilitato da poco, hai ovviamente bisogno di utilizzare il tuo iPhone per alcuni giorni prima di poter visualizzare il rapporto: la funzione “Rapporto sulla privacy delle app” deve infatti avere la possibilità di raccogliere i dati relativi all’uso del dispositivo.

Terminato questo periodo di tempo, potrai visualizzare un rapporto dettagliato su una serie di interessanti elementi come “Accesso a dati e sensori”, “Attività rete app”, “Rete sito web Attività” e “Domini più contattati”. Stai controllando per la prima volta il tuo report ma non conosci bene il significato di ogni singola voce? Te lo spieghiamo noi:

  • Accesso a dati e sensori: sta ad indicare quante volte (e quando) una determinata app ha effettuato l’accesso ai sensori del tuo iPhone come fotocamera, posizione, contatti, libreria multimediale, libreria di foto o microfono.
  • Attività di rete dell’app: mostra quanti domini internet sono stati contattati da un’app e quando è avvenuto il contatto. Questo importante indicatore è in grado di svelarti quali domini sono stati contattati dall’app e a quali siti web essa fa riferimento.
  • Attività di rete del sito web: in questa sezione puoi controllare quali sono i domini Internet contattati dai siti web che hai visitato tramite un browser web all’interno di un’app.
  • Domini più contattati: in questa sezione puoi visualizzare una vera e propria classifica dei domini internet che sono stati maggiormente contattati dalle tue app.

Se vuoi visualizzare ulteriori dettagli, ti basterà semplicemente cliccare sull’opzione “Mostra tutto” posta nella parte inferiore di ogni sezione del rapporto sulla privacy per ottenere un elenco completo.

E’ ironico ma…teoricamente il rapporto sulla privacy delle app può essere a sua volta un rischio per la tua riservatezza

iPhone informazioni private

Purtroppo, c’è un rovescio della medaglia in tutto quello che ti abbiamo spiegato fino ad ora. Devi infatti ricordare che, una volta abilitato il “Rapporto sulla privacy delle app” sul tuo iPhone, il sistema inizierà a mantenere un registro dettagliato di quelle che sono le tue attività sul web. Ciò significa che, se qualcun altro entra in possesso del tuo iPhone, può avere un quadro completo e decisamente dettagliato di quello che fai ogni giorno su internet. Gli basterà soltanto accedere ad Impostazioni > Privacy > Privacy dell’app.

Per questo motivo, se sai che qualcun altro entra spesso in possesso del tuo iPhone, dovresti davvero disabilitare il “Rapporto sulla privacy delle app”.

Come disabilitare il rapporto sulla privacy delle app

Se vuoi disabilitare il rapporto sulla privacy dell’app, devi accedere ad Impostazioni, poi Privacy > Privacy dell’app, quindi scorrere verso il basso e cliccare su “Disattiva rapporto sulla privacy delle app”. Ora vedrai apparire un messaggio pop-up: clicca su “OK” e, d’ora in avanti, verranno eliminate tutte le attività del rapporto sulla privacy.

Eccezion fatta per l’ipotesi in cui non sei l’unico ad usare l’iPhone, puoi usare tranquillamente il rapporto sulla privacy in modo da tenere sempre sotto controllo cosa fanno le tue app “di nascosto”!


Fonte Howtogeek

Potrebbero interessarti
AppleMacNews

MacBook Pro M2, SSD più lenti rispetto al MacBook Pro M1

AppleiPhoneNews

iPhone 14 Pro, Always-On mostrerà i widget nella schermata di blocco

AppleNews

Apple lancia la Beta 2 di iOS 16: tutti i miglioramenti

AppleiPhoneNews

iPhone 14, BOE fornirà gli schermi OLED per la versione standard