Come migliorare le foto dello smartphone
Come migliorare le foto dello smartphone

La tecnologia fa passi da gigante e uno degli aspetti più interessanti che mostra e dimostra questa evoluzione della potenza tecnologica è quella dei sensori delle fotocamere. Migliorare le foto che scattiamo con lo smartphone è un’operazione oggi spesso affidata ad un hardware sempre più potente (misurato in megapixel) e ad un software sempre più raffinato che, soprattutto con l’introduzione dell’intelligenza artificiale, riesce a migliorare ulteriormente il livello qualitativo dei nostri scatti.

Fotocamera smartphone
Fotocamera smartphone

L’evoluzione tecnologica di cui abbiamo parlato va avanti a ritmi impressionanti e non è sempre facile stargli dietro, vista la rapidità di uscita di nuovi device che spesso migliorano notevolmente le caratteristiche tecniche del modello passato ma uscito solamente da poco. Per quel che riguarda il settore fotografico bisogna dire che la tecnologia, anche quella più potente, non può sostituire l’intuito e la manualità di chi deve scattare le fotografie. Ecco perché per migliorare le foto c’è bisogno anche di una certa abilità che vada oltre il semplice posizionamento dell’obiettivo e la pressione di un tasto.

Foto e social

Migliorare le foto: i social
Migliorare le foto: i social

Oltre all’aumento delle capacità tecniche degli smarphone che ci permettono di migliorare le foto che scattiamo, stiamo assistendo già da qualche anno ad una vera e propria esplosione e diffusione delle immagini sui social. Facebook, Twitter, Snapchat, Instagram, ma anche app di messaggistica istantanea come WhatsApp e Telegram, sono quotidianamente invase da foto e immagini. Non solo quelle personali che ci ritraggono in qualche momento simpatico o quando siamo in vacanza, e non solo i meme che con grande genialità spesso raccontano anche fatti importanti della nostra quotidianità sociale, ma anche e soprattutto quelle professionali e pubblicitarie che fanno dell’immagine, ancor più della parola scritta, il mezzo per comunicare il proprio messaggio.

Le foto hanno un potere comunicativo enorme, per la loro semplicità, ma anche perché capaci di suscitare l’attenzione del nostro sguardo; tra un post (magari lungo più di qualche riga) e un’immagine molto significativa, poniamo l’attenzione più su questa e magari tramite questa generiamo interazioni (click, condivisioni, like, eccetera). Ecco perché migliorare le foto che scattiamo con lo smartphone può essere la chiave del nostro successo, la formula che ci permette di distinguerci dagli altri utenti che condividono foto e magari riuscire a ritagliarsi un piccolo spazio di notorietà.

Allo stesso tempo migliorare le foto è un’esigenza anche di chi non è molto pratico del settore ma vuole regalarsi uno scatto bellissimo e affascinante, incorniciando un panorama eccellente o un momento unico in compagnia dei propri amici o del proprio partner.

5 consigli utili per migliorare le foto

Passiamo ora a vedere 5 consigli utili, suggerimenti, indicazioni e “trucchi” per migliorare le foto che ogni giorno scattiamo con il nostro smartphone.

La luce

Migliorare le foto: la luce
Migliorare le foto: la luce

Uno dei primi suggerimenti da valutare per migliorare le foto è quello di sfruttare la luce dell’alba e del tramonto. Queste, essendo più delicate rispetto alle ore più luminose della giornata, permettono di donare un effetto molto più suggestivo alle fotografie. I colori come il rosso, il giallo e l’arancione saranno più vivi e l’effetto finale sarà di grande impatto visivo. Sfruttando sempre la luce si può utilizzare lo stratagemma della finestra. Mettendo il soggetto delle nostre foto accanto ad una finestra, la foto scattata avrà un effetto molto più sobrio e delicato, ottimo per tante foto artistiche e ricche di fascino.

Il bianco e nero

Migliorare le foto: i megapixel: il bianco e nero
Migliorare le foto: i megapixel: il bianco e nero

Utilizzare il bianco e il nero per migliorare le foto è un trucco molto diffuso; il consiglio però è quello di scattare le fotografie in modalità monocromatica direttamente dal telefono e non convertirla successivamente tramite programmi di fotoritocco o gli strumenti integrati nei social dove le si sta caricando. In questo modo si riesce a visualizzare meglio l’effetto finale, con una maggiore resa dei dettagli e dei contrasti.

La fotocamera frontale

Migliorare le foto: i megapixel: la fotocamera frontale
Migliorare le foto: i megapixel: la fotocamera frontale

Nonostante venga spesso definita in questo modo, chi l’ha detto che la fotocamera frontale dello smartphone è destinata solamente ai selfie? Anche se spesso di qualità inferiore rispetto a quella posteriore, l’utilizzo di questa fotocamera per scattare foto permette di ottenere inquadrature molto interessanti e particolari, ovvero quello che ci vuole per delle foto di qualità.

Flash o non flash?

Sembra una domanda amletica, ma in realtà molto dipende dal tipo di foto che si vuole realizzare e dai gusti. Il flash, anche il doppio flash LED presente ormai sugli smartphone, è un componente fondamentale ma molto spesso, per quanto illumini di più, non permette di ottenere foto più belle. Oltre al classico effetto degli occhi rossi, l’utilizzo sconsiderato del flash non rende un effetto gradevole alle foto. Per questo motivo è meglio fare delle prove e individuare fonti di luce naturali che possano permetterci di porre l’attenzione sul soggetto che vogliamo fotografare.

I megapixel

Migliorare le foto: i megapixel
Migliorare le foto: i megapixel

Per migliorare le foto da scattare con lo smartphone conviene utilizzare una risoluzione minore rispetto a quella massima. Una provocazione? Non proprio stando a quanto riferiscono alcuni aspetti del settore. Fondamentale si tratta del fatto che una maggiore quantità di megapixel non equivale per forza ad una maggiore qualità della fotografia perché la risoluzione massima produce un eccessivo ‘rumore elettronico’ all’interno delle fotografie. Il consiglio quindi è quello di impostare il livello immediatamente inferiore e beneficiare di una qualità più pura.

Quelli che abbiamo visto sono solamente alcune delle tecniche cui fare attenzione e sulle quali intervenire per migliorare le foto del proprio smartphone. Il segreto principale è quello di fare molte prove, andando anche ad intervenire sulle impostazioni manuali dello smartphone (per quelli previsti). Dopo un po’ di prove e qualche scatto andato male (che sarà sufficiente eliminare senza alcun tipo di problema) si avrà una maggiore padronanza della fotocamera e sarà molto più semplice (e divertente) scattare delle fotografie con il proprio smartphone e utilizzarle comodamente sia per un album personale che per condividerle sui propri profili social.