Confronti

Xiaomi Mi Band 4 vs Mi Band 3: confronto e qual è il miglior fitness tracker?

Xiaomi Mi Band 4

La sfida Xiaomi Mi Band 4 vs Mi Band 3 ha recentemente acceso le discussioni tra gli sportivi di tutto il mondo. Con l’uscita di Mi Band 4 all’inizio di questa estate, in molti si sono chiesti quali siano le reali differenze tra questi due dispositivi.

Attualmente entrambi i modelli sono in commercio e, di fatto, in competizione. Abbiamo già parlato approfonditamente di Mi Band 3 e Mi Band 4 nelle relative recensioni, ma quali sono le reali differenze e soprattutto, vale la pena fare un upgrade da parte di chi ha già il modello precedente?

Analizziamo da vicino Xiaomi Mi Band 4 e Mi Band 3

In questo articolo prenderemo in considerazione diversi parametri come design, display, batterie e funzioni per cercare di capire quale sia la reale differenza tra i due prodotti Xiaomi.

Nonostante si tratti di prodotti appartenenti alla stessa linea infatti, Xiaomi Mi Band 4 promette di apparire con un deciso salto di qualità rispetto al suo progenitore. Ma sarà realmente così?

Design

Confrontando Xiaomi Mi Band 4 e Mi Band 3, la prima analisi che si può fare riguarda il design. Sotto questo punto di visto, come è facile intuire, le dimensioni dello schermo saltano subito all’occhio. Come vedremo in seguito, Xiaomi Mi Band 4 offre un display più ampio e, proprio per questo motivo, anche il peso risulta leggermente maggiore (anche se si parla di appena 2 grammi di differenza).

Sotto il punto di vista prettamente cromatico, va sottolineato come lo Xiaomi Mi Band 4 sia disponibile in 5 colori, ovvero arancione, beige, blu, nero e viola. Mi Band 3, sotto questo punto di vista, offre solamente nero grafite, arancio elettrico e blu cielo. Va comunque detto che, qualunque tipo di cinturino compatibile con una delle due versioni, funziona anche con l’altra. A proposito vi lasciamo la selezione dei migliori cinturini per Mi Band 3 e dei migliori cinturini per Mi Band 4.

Non risulta invece diverso nulla riguardo il pulsante capacitivo presente sotto lo schermo, che consente sempre di accendere il fitness tracker e di svolgere le azioni più comuni con tale dispositivo. Anche per quanto riguarda l’impermeabilità si parla degli stessi valori, ovvero 50 metri di profondità.

Display

Mi Band 4 display

Il confronto tra i due modelli si fa interessante quando ci si sofferma su una caratteristica molto importante, ovvero lo schermo. Come già affermato, Xiaomi Mi Band 4 risulta leggermente più grande rispetto al modello più vecchio.

Mi Band 3 ha uno schermo da 0,78 pollici, con una risoluzione da 128×80 pixel. Mi Band 4, risponde con un più spazioso display da 0,95 pollici con una risoluzione pari a 125×240 pixel. Le differenze però, non si fermano qui. Se il display di Xiaomi Mi Band 3 era in bianco e nero infatti, con Mi Band 4 siamo finalmente passati allo schermo a colori.

Sotto questo punto di vista dunque, possiamo affermare senza ombra di dubbio che l’upgrade da Mi Band 3 alla versione successiva è consistente. Analizziamo dunque anche quali funzioni offrono i due fitness tracker.

La foto di alcune Xiaomi Mi Band 4, ottimi tracciatori di attività

Funzioni

Sotto il punto di vista delle funzioni, i due modelli presentano come prevedibile molte similitudini. In entrambi infatti risultano presenti funzioni come il cardiofrequenzimetro, le previsioni del tempo, il monitoraggio del sonno, il contapassi oltre a diverse feature collegate al controllo dell’attività fisica e delle discipline sportive.

Entrambi i prodotti mostrano su schermo le eventuali notifiche del proprio smartphone (chiamate in arrivo, messaggi e tanto altro).

Rispetto al Mi Band 3, l’ultimo modello può però contare su un sensore a sei assi. Questo permette al dispositivo di comprendere meglio quale tipo di comportamento sta tenendo l’utente, interpretandolo ed estrapolando dati legati allo sport/attività che si sta svolgendo. Nulla da fare invece, per quanto riguarda il GPS. Nessuno dei due modelli infatti, presenta tale funzione.

Batterie e Software

Terminiamo dunque la sfida Xiaomi Mi Band 4 vs Mi Band 3 con alcune considerazioni su batterie e software. Nel primo caso, per entrambi di fitness tracker i produttori garantiscono un’autonomia di 20 giorni.

Per quanto riguarda il sistema operativo supportato, Mi Band 3 funziona con Android 4.4 e versioni successive MIUI o Android 5.0, mentre Mi Band 4 con Android 4.4, iOS 9.0 o successivi.

Mi Band 4 sensore battito e pin ricarica

Prezzo

Xiaomi Mi Band 4 è disponibile in Italia dallo scorso 26 giugno al prezzo di 34,99 euro. Il modello precedente, ha un prezzo di 29,99 euro. Si tratta dunque di due prodotti dal costo estremamente simile.

Conclusioni

Seppur i due fitness tracker offerti da Xiaomi siano piuttosto simili, è innegabile che Xiaomi Mi Band 4 rappresenti un deciso passo in avanti. Il display più grande e l’introduzione dei colori, giustifica appieno il prezzo che, di fatto, varia solamente di una decina di euro tra i due modelli.

Sotto ogni punto di vista dunque, il modello più nuovo è consigliato per la pressoché totalità degli utenti.

Bio autore

Articolista, scrittore, copywriter, newser e SEO con la passione per sport, informatica e tecnologia. Ho la fortuna di vivere lavorando a tempo pieno su quelle sulle mie passioni.
Potrebbero interessarti
ConfrontiConsigli per gli acquistiEditoriale

Migliori tastierini numerici per PC e guida all’acquisto

ConfrontiConsigli per gli acquisti

Le migliori stampanti laser sul mercato

ConfrontiConsigli per gli acquisti

Le migliori stampanti Wifi per stampare comodamente e senza fili

ConfrontiSmartphone

L'evoluzione del Samsung Galaxy Note: dal primo modello fino ad oggi