App androidApp iOSGuideGuideGuide

Come navigare su Internet anonimamente con lo smartphone

Sicurezza online Internet bloccare iot

Navigare anonimi con lo smartphone può essere una necessità molto concreta. Condividendo molte informazioni personali (alcune anche piuttosto delicate) con app e siti, si tratta di un comportamento più che plausibile. Vi sono infatti vere e proprie agenzie che si occupano di raccogliere i dati, rivenduto o utilizzati poi direttamente per fini commerciali.

Che si tratti di Android o iOS vi sono, per esempio, delle app per chattare in maniera anonima, ma ciò è soltanto una piccola parte delle precauzioni che possiamo prendere. Risulta dunque molto importante evitare di mostrare informazioni come il nostro posizionamento ed evitare che altri dati vengano diffusi da app o siti web.

factory reset

Navigare anonimi con lo smartphone è importante per tutelare la nostra privacy

Come si può navigare anonimi con lo smartphone? A prescindere da piattaforma e modello, è bene comprendere che esistono diversi livelli di protezione. Si va da browser particolarmente “discreti” sino alla cancellazione della cronologia.

Esistono anche metodi più completi, capaci di proteggere la connessione a 360 gradi da qualunque invasione della nostra privacy da parte delle app. Di seguito approfondiremo il problema, individuando metodi per tutelare in tutti i modi possibili la privacy con una navigazione anonima.

Navigare anonimi (o quasi) su smartphone con Chrome

In realtà, in questo caso parliamo di navigazione privata. Ciò non è una protezione globale, ma permette di non subire l’installazione di cookie e di altri piccoli software in caso di tracciare le nostre attività. Ciò è possibile su Chrome attraverso alcune impostazioni specifiche che andremo ad analizzare. Per fare ciò è necessario

  • aprire il menù principale del browser Android o su iPhone
  • andare in Impostazioni e selezionare la sezione Privacy dove è possibile individuare tutte le opzioni utili per nascondersi a Google e ai relativi tracciamenti pubblicitari
  • sotto la voce Privacy, è possibile quindi disattivare molte opzioni di tracciamento nonché cancellare la cronologia
  • andare in ImpostazioniImpostazioni sitoCookie
  • qui è possibile richiedere a Chrome di bloccare i cookie di terze parti, che raccolgono dati per finalità pubblicitari nonché per la localizzazione della posizione.

Navigare anonimi con iOS

Safari, browser per eccellenza in ambiente iOS, parte con un piccolo vantaggio. Questo software infatti, blocca di default i cookie di terze parti. Come per Chrome su Android, puoi però scegliere di bloccare tutti i cookie, anche se questo potrebbe provocare rallentamenti nel caricamento di alcuni siti.

Tra mite il menu Impostazioni di un iPhone, è possibile chiedere al browser di cancellare tutti i dati di navigazione salvati (tra cui, vi sono anche i cookie). Così facendo, la cronologia viene cancellata anche da tutti i dispositivi sincronizzati tramite l’account iCloud.

sicurezza

Navigare realmente in maniera anonima con un browser da smartphone

Finora abbiamo parlato della modalità in incognito, ma non di una vera e propria navigazione anonima. In poche parole, con la modalità incognito ti sembrerà sempre di aprire un sito per la prima volta.

Ciò significa che il provider, volendo, può sempre e comunque monitorare cosa facciamo online e quali siti visitiamo. Quando si parla di questa modalità, è un semplice modo per evitare cookie e minuscoli software simili… ma in realtà non si è del tutto anonimi. Per navigare anonimi con lo smartphone in maniera efficace, è bene affidarsi a una serie di browser appositamente ideati. Di seguito proponiamo una lista dei principali software che si occupano di questa mansione così particolare:

  • TOR Browser è forse il software più indicato per navigare anonimi con lo smartphone e con il PC. Si tratta di un programma estremamente efficiente, capace di anche di limitare gli script presenti sui siti e di contrastare cookie.
  • DuckDuckGo è noto per essere un motore di ricerca che tutela in maniera scrupolosa la privacy. Non tutti sanno però, che esso ha generato anche un browser vero e proprio. Si tratta di un programma leggero, con pochi fronzoli ma assolutamente eccezionale sotto il punto di vista della sicurezza e dell’anonimato.
  • Brave è una terza alternativa. Si tratta di un browser completo e dalla buona velocità di caricamento, con tanto di opzioni per bloccare i cookies e tante altre piccole opzioni utili a navigare in anonimo.

Un’alternativa chiamata VPN

Non vuoi cambiare il tuo browser ma pretendi ugualmente di navigare anonimo con il tuo smartphone? L’ultima opzione disponibile è l’utilizzo di una VPN. L’impiego di questa tecnologia, tra le altre cose, consente di crittografare il traffico online rendendolo impossibili l’intromissione di terze parti oltre a consentire l’accesso a siti altrimenti non accessibili da alcuni paesi. I servizi VPN su Android sono molti, gratuiti e a pagamento, così come quelli disponibili su iOS.

Bio autore

Articolista, scrittore, copywriter, newser e SEO con la passione per sport, informatica e tecnologia. Ho la fortuna di vivere lavorando a tempo pieno su quelle sulle mie passioni.
Potrebbero interessarti
App iOSGuideMac

Come eseguire uno streaming da Mac a TV wireless

GuideInternetRisorse gratis

Scaricare ebook gratis: i 17 migliori siti del 2019 per trovare libri

App androidWindows

Come rimuovere la pubblicità di Spotify da ogni dispositivo

GuideInternet

YouTube Music: i trucchi per gestire al meglio playlist e non solo