GuideRisorse gratis

Come DuckDuckGo rende le tue ricerche più sicure

duckduckgo-search

I motori di ricerca più comunemente utilizzati come Google e Bing memorizzano la cronologia delle tue ricerche sui loro server. Non solo: questi non salvano solo un elenco di siti e termini di ricerca, ma raccolgono anche l’ora e la data della ricerca nonché il tuo indirizzo IP, il browser che stai utilizzando e il sistema operativo in esecuzione.

Sapere che tutte queste informazioni sono disponibili su un server da qualche parte su cui non si ha controllo può essere piuttosto inquietante. Non puoi mai essere sicuro al 100% che la società non utilizzi i tuoi dati in modo subdolo e che le rivenda ottenendo denaro.

DuckDuckGo in tal senso, è una garanzia. Questo motore di ricerca (nonché browser) memorizza nessun dato sui suoi server, e quindi non ci sono letteralmente informazioni da vendere, regalare o consegnare in nessun modo.

DuckDuckGo motori di ricerca alternative Google

DuckDuckGo: come funziona e come tutela la tua privacy?

Come funziona esattamente DuckDuckGo? I metodi utilizzati per mantenere i tuoi dati privati sono diversi. Si tratta di una combinazione che, a livello attuale, rende questo browser l’unico in grado di essere definito totalmente rispettoso della privacy.

Prevenzione del “Search Leakage”

In altri motori di ricerca, quando fai clic su un link, quel clic rivela al motore di ricerca alcune informazioni su di te (o meglio sulle tue abitudini di navigazioni). Queste informazioni vengono quindi condivise con tutti i siti web sui quali fai clic sulla pagina dei risultati. DuckDuckGo ha etichettato questa pratica come Search Leakage.

I dati che gli altri motori di ricerca inviano a questi siti Web rivelano non solo ciò che hai cercato, ma anche informazioni su di te, come il tuo indirizzo IP. In parole povere, il sito web sa chi sei e cosa stai cercando da questo semplice clic. DuckDuckGo fa in modo che i siti web che visiti non abbiano queste informazioni, semplicemente non concedendogliele.

Nessun profilo utente

La maggior parte dei motori di ricerca crea un profilo utente su di te con informazioni come:

  • età
  • genere
  • indirizzo ip
  • cronologia ricerche
  • dispositivo usato

DuckDuckGo non produce questi profili, rendendo qualunque tipo di attività molto meno controllata da figure esterne.

 

Nessuna cronologia delle ricerche

DuckDuckGo non salva la cronologia delle ricerche. Non è possibile accedere a un elenco di ricerche dal proprio server, quindi nessuno può farlo. Ricorda, il tuo browser salva ancora le pagine di ricerca a cui hai avuto accesso e, nel caso per esempio di Chrome, tali informazioni potrebbero rimanere legate al tuo account e dunque inviate a Google.

In modo simile lavora anche Edge con Microsoft. Firefox non invia query a Mozilla e Apple ti assicura che le query di ricerca non saranno mai associate al tuo indirizzo IP. Se si utilizza un browser diverso, controllare il sito dello sviluppatore per le politiche relative alla memorizzazione della cronologia delle ricerche. Sempre che si sia disposti a credere a ciò che vi è scritto…

Elimina le Filter Bubbles

Quando un motore di ricerca tiene traccia e raccoglie informazioni su di te nel tempo, puoi trovarti in una Filter Bubble. Si tratta di una particolare condizione che limita la tua esposizione a una gamma completa di informazioni su Internet assegnando (tramite algoritmi) priorità ai contenuti che corrispondono al profilo demografico di un utente e alla cronologia online. In parole povere, l’algoritmo cerca di “guidarti” quando stai cercando di informarti con notizie e informazioni.

Poiché DuckDuckGo non raccoglie informazioni che identificano le tue preferenze personali, le tue pagine dei risultati sono il più imparziali possibili. Facendo una qualunque ricerca infatti, otterrai gli stessi risultati di tutti quelli che l’hanno fatta come te.

sicurezza

Blocca i tracker pubblicitari

Magari non saranno pericolosissimi a livello di privacy, ma i tracker pubblicitari favoriscono un senso generale di insicurezza in chi naviga. Se i siti che stai visitando durante la ricerca contengono questi tracker, il motore di ricerca/browser tenta di bloccarli.

Di solito ha successo e ciò riduce qualsiasi rischio di rischio per le tue informazioni. In ogni caso sia il browser che il motore di ricerca sono soggetto di continui aggiornamenti e dunque, in futuro, il sistema di blocco tracker sarà ancora più efficiente.

Crittografa i dati di ricerca

Quando fai clic sui risultati di una ricerca su DuckDuckGo, il motore di ricerca recupera automaticamente la versione crittografata (HTTPS) di ciascun sito su cui fai clic anziché le versioni non crittografate. Questo ulteriore livello di protezione mantiene i tuoi dati ancora più sicuri.

In conclusione

DuckDuckGo è uno strumento utile per aiutarti a prendere buone decisioni in merito alle ricerche che fai e ai siti che visiti. Esiste anche un’estensione del browser molto utile a riguardo. Essa consente di individuare i siti più sicuri o meno grazie a un voto sotto forma di lettere. In questo modo è possibile intuire se il sito su cui stiamo navigando può essere particolarmente pericoloso per la privacy o meno.

Se cambiare browser può essere una scelta radicale e legata non solo alla questione privacy, il motore di ricerca DuckDuckGo è invece una scelta attualmente quasi obbligata per chi vuole tutelare in ogni modo le proprie informazioni.

Non hai trovato il regalo giusto per Natale? Consulta la nostra super guida al regalo di Natale tech perfetto!
Bio autore

Articolista, scrittore, copywriter, newser e SEO con la passione per sport, informatica e tecnologia. Ho la fortuna di vivere lavorando a tempo pieno su quelle sulle mie passioni.
Potrebbero interessarti
GuideInternet

Come potenziare ed estendere una rete WiFi | Guida

GuideInternet

Facebook: 8 cose che dovresti eliminare dal tuo account

Risorse gratis

Come gestire un magazzino tramite software?

GuideInternet

Come effettuare l’accesso a più account su Google simultaneamente