Samsung Galaxy Note 5, il prossimo smartphone della serie più rappresentativa del segmento phablet, è in dirittura d’arrivo: quest’anno l’azienda sud coreana sembra puntare molto su questo dispositivo visto che il successo di iPhone 6 Plus dimostra l’apprezzamento del pubblico per i display da 5.5 pollici e oltre.

In questo articolo cercheremo di elencarvi tutte le informazioni di rilievo riguardanti Galaxy Note 5: man mano che ci avvicineremo alla data della presentazione (prevista per inizio Settembre, anche se ne parleremo più approfonditamente tra poco) noi di OutOfBit vi comunicheremo tutte le novità dell’ultimo momento.

Galaxy Note5 è pronto a conquistare il mercato degli smartphone

Presentazione

Iniziamo proprio dal giorno della presentazione: tradizione vuole che la presentazione avvenga all’IFA, grande fiera tecnologica che si tiene a Berlino ogni Settembre (quest’anno si terrà dal 4 al 9 Settembre, mentre il 2 e il 3 Settembre verranno dedicati alla stampa).

Quest’anno però, potrebbero esserci alcuni cambiamenti: Samsung potrebbe presentare il Note 5 con il Galaxy S6 Edge Plus (una versione più grande del Galaxy S6 Edge) il 12 Agosto, quando tramite un proprio evento (non sappiamo ancora l’eventuale location) potrebbe perfino parlare del lancio ufficiale di Samsung Pay.

Design

La caratteristica più famosa della serie Note è senz’altro la dimensione del display: nelle ultime due versioni la diagonale è sempre stata di 5.7 pollici e sebbene l’azienda coreana non sia nuova a stravolgimenti, riteniamo che anche quest’anno non dovrebbero esserci aggiornamenti in tal senso, visto anche che dimensioni maggiori potrebbero peggiorare l’esperienza d’uso.

Per quanto riguarda i materiali, potrebbero esserci importanti novità: l’illusione della pelle sul retro dovrebbe essere abbandonata, in base a quanto affermano gli ultimi leak, a favore di un design molto più simile al Galaxy S6 (ovvero con l’adozione del vetro sulla parte posteriore ).

Se i rumor si riveleranno corretti, è lecito aspettarsi la scomparsa della batteria rimovibile, aspetto che potrebbe far storcere il naso agli utenti più esosi di risorse.

Note 5 attingerà dal fratello minore S6 anche per quanto riguarda il lettore di impronte digitali, il controllo dei battiti cardiaci e i sensori infrarossi per controllare la tv dallo smartphone.

Concludiamo questo paragrafo ricordando che il classico pennino che ha fatto la fortuna della serie non mancherà di certo ed eventuali novità lato software renderanno il suo utilizzo ancora più immediato, fondamentale e piacevole.

Software

Per quanto riguarda il software, Galaxy Note 5 verrà venduto con Android 5.1 Lollipop visto che la nuova versione del robottino verde, “M”, arriverà molto probabilmente all’inizio dell’autunno. La rapidità dell’aggiornamento dipenderà, come al solito, da Samsung e da eventuali gestori di rete per i telefoni brandizzati: nonostante una trafila più lunga rispetto ai dispositivi Nexus, riteniamo che non bisognerà attendere più di tanto il rilascio dell’update, visto anche il segmento di mercato dello smartphone.

La TouchWiz sarà presente e molto probabilmente aggiornata, per sfruttare appieno le varie funzionalità multitasking: visto l’hardware da prima fascia che solitamente accompagna i dispositivi Note, non dovrebbero esserci problemi legati alle prestazioni.

Hardware

Note 5 avrà, come i suoi predecessori, hardware da primo della classe: il processore che verrà utilizzato sarà molto probabilmente un Exynos (prodotto dalla stessa Samsung), visto quanto fatto con S6 e i problemi relativi allo Snapdragon 810.

La batteria, uno degli aspetti di punta dei phablet, potrebbe essere aggiornata, visto che l’adozione di una batteria incorporata permetterebbe ai designer e agli ingegneri di utilizzare una batteria più grande: sarà interessante capire se e di quanto la batteria da 3220 mAh di Note 4 verrà superata.

4 GB di RAM e tagli di memoria da 32 GB e 64 GB (non si sa se, come nel Galaxy S6, verrà rimosso lo slot MicroSD) completeranno il corredo hardware di questo phablet.

Concludiamo parlando di prezzi e disponibilità: per quanto riguarda i primi, dovrebbero rimanere in linea con quelli del Note 4 al suo debutto mentre per quanto riguarda la disponibilità il tutto dipenderà dalla data di presentazione del dispositivo. Nel caso dovesse avvenire all’IFA di Settembre, è probabile che tra la fine di Settembre e l’inizio di Ottobre avverrà la commercializzazione nei mercati più importanti.

Acquisterete questo Galaxy Note 5 oppure aspetterete il lancio di altri dispositivi? Fatecelo sapere attraverso i commenti!