Samsung-Galaxy-S6-Edge

Galaxy S6 e Galaxy S6 Edge sono stati presentati ufficialmente pochi minuti fa al MWC di Barcellona, poche ore dopo HTC One M9: dopo aver seguito in diretta il live con voi, ecco l’articolo riepilogativo delle funzionalità dei nuovi top di gamma di casa Samsung.

Il CEO di Samsung ha aperto la presentazione, focalizzandosi soprattutto sulla filosofia che ha portato alla realizzazione di questi due dispositivi: a differenza di aziende focalizzate unicamente sul design (il riferimento è chiaramente ad Apple e non sarà l’unico durante la presentazione), Samsung ha deciso di reinventare completamente i propri top di gamma, in modo da renderli i migliori al mondo.

Samsung presenta Galaxy S6 e Galaxy S6 Edge

Prima di addentrarci nella presentazione delle caratteristiche tecniche, riteniamo doverosa una premessa: i due smartphone Galaxy S6 (chiamato anche Flat) e Galaxy S6 Edge hanno le stesse caratteristiche hardware. La differenza principale sta nel display: infatti il Galaxy S6 Edge è immediatamente riconoscibile per il suo schermo curvo ai bordi laterali, mente il Galaxy S6 Flat dispone di un classico display piatto (la qualità e la risoluzione dei display dei due dispositivi sono uguali).

Dopo questa introduzione, tre importanti responsabili dei settori design, user experience e business si sono avvicendati sul palco per spiegare le caratteristiche di Galaxy S6 e S6 Edge.

Il CEO di Samsung ha anticipato il video di presentazione dal forte impatto grafico e sonoro col porrte l’obiettivo di casa Samsung: creare i migliori e più bei device al mondo.

Dopo il breve promo che ha mostrato il design definitivo di Galaxy S6 Flat (ovvero la versione classica) e Galaxy S6 Edge si è passato a parlare di quanto i nuovi Galaxy siano i “migliori device” al mondo.

Design completamente rinnovato

samsung-galaxy-design-rinnovato

Come detto in precedenza, Samsung ha completamente ridisegnato il suo top di gamma: finalmente, dopo anni di critiche, si è deciso di optare per materiali più nobili. Entrambe le versione di S6 sono dotate di scocca di metallo, con il retro in vetro.

Oltre ad aver sensibilmente migliorato l’aspetto dello smartphone, Samsung si è concentrata anche sulla resistenza dello smartphone agli urti: infatti la combinazione Gorilla Glass 4 + scocca in metallo (a detta dell’azienda il 50% più resistente delle soluzioni dei concorrenti) darà allo smartphone una solidità di gran lunga migliore rispetto agli altri prodotti (durante il keynote è stato fatto un chiaro riferimento ad Apple: con il Galaxy S6 non si correrà il rischio di piegare il proprio smartphone).

Per quanto riguarda le colorazioni, entrambi i dispositivi saranno disponibili in Gold PlatinumWhite Pearl, Blue Topaz, Green Emerald e Black Sapphire.

Esperienza utente davvero user friendly

esperienza-utente-galaxy-s6

Hyun Yelle Lee,responsabile della User Experience, ha spiegati i miglioramenti apportati alla esperienza utente: anche in questo caso si è scelto un approccio drastico per rendere l’utilizzo dello smartphone davvero semplice anche per gli utenti meno esperti.

Infatti l’interfaccia utente è stata rivoluzionata, riducendo il numero delle icone e sostituendo quelle essenziali con delle scritte, in modo da non creare confusione e ambiguità. Anche per quanto riguarda i messaggi di conferma e le notifiche è stato scelto questo tipo di approccio: l’azienda non vuole in alcun modo far sprecare del tempo agli utenti a causa di messaggi complessi e poco significativi.

Oltre alla rivisitazione del menù, anche i colori sono cambiati: sono stati scelti colori chiari ed accessi per migliorare l’interazione con il dispositivo e rendere l’utilizzo delle varie funzionalità più semplice (in tal senso è da vedersi la scelta di assegnare colori specifici a menù/app aventi funzioni simili).

Interessanti anche le funzionalità per associare alle notifiche di un determinato contatto un colore specifico (in modo da riconoscere chi ci ha contattato anche con il display spento) e la possibilità di rifiutare una chiamata ed inviare un messaggio automatico a chi ci sta chiamando (magari durante una riunione di lavoro) semplicemente passando il dito sopra la fotocamera posteriore.

Il software della fotocamera è stato reso più facile da utilizzare, grazie all’inserimento delle principali modalità nella schermata principale dell’app mentre gli utenti più esperti potranno sbizzarrirsi nel personalizzare, a seconda delle esigenza, numerosi parametri.

Per chiudere il discorso dell’esperienza utente, riportiamo che il Samsung Galaxy S6 Edge, il primo smartphone al mondo avente i bordi del display curvi, sfrutterà il design unico delle sue sezioni laterali per l’utilizzo di una barra contenente diverse azioni configurabili dall’utente.

Miglior hardware sul mercato

samsung-galaxy-s6-hardware

Per quanto riguarda l’hardware, l’azienda ha cercato di includere il massimo presente sul mercato: chip proprietario Exynos 7420 octa-core a 64-bit  con processo produttivo a 14 nm FinFet (la prima azienda a proporlo in ambito mobile, la seconda a livello assoluto dopo Intel con i processori di quinta generazione vPro), batteria da 2600 mAh, display da 5,1 pollici Super AMOLED QHD con 577 ppi (77% di pixel in più rispetto ad S5), e 3 GB di Ram DDR4 rendono le due versione del Samsung Galaxy S6 ottime dal punto di vista dell’efficienza energetica (+35% rispetto al passato), delle prestazioni e della ricarica della batteria (con 10 minuti di ricarica si dovrebbe riuscire ad utilizzare il dispositivo per ben 4 ore).

Samsung Pay, un’altra soluzione per i pagamenti

samsung-pay

Samsung Pay è la risposta al servizio Apple Pay, presentato alcuni mesi fa dall’azienda di Cupertino: Samsung Galaxy S6 e Galaxy S6 Edge saranno in grado di sfruttare, oltre al classico sistema NFC, una tecnologia sviluppata da LoopPay, azienda acquistata dal colosso coreano il mese scorso, chiamata Magnetic Secure Transmission che funziona tenendo lo smartphone vicino a un classico lettore di carte di credito, rendendo i dispositivi mobile presentati oggi potenzialmente compatibili con un elevato numero di terminali di pagamento. L’azienda ritiene che ben 30 milioni di punti vendita/terminali in tutto il mondo sarebbero in grado di accettare i pagamenti effettuati grazie a Samsung Pay.

Sono state inoltre stipulate partnership con realtà importanti come Visa e MasterCard (avendo entrambe aderito al programma di Apple non hanno necessitato di grandi sforzi per partecipare all’alternativa di Samsung) oltre a importanti colossi bancari e finanziari come American Express, Bank of America e JP Morgan Chase.

Prodotto pensato anche per gli utenti enterprise

samsung-knox

Gregory Wade, VP del team Samsung Enterprise Business ha spiegato le funzionalità enterprise degli smartphone: Samsung Galaxy S6 è senza ombra di dubbio uno degli smartphone più sicuri al mondo per quanto riguardo la difesa da attacchi di malintenzionati e virus.

Samsung Knox è stato rinnovato per permettere agli esperti IT delle aziende di integrare fin da subito i nuovi dispositivi all’ecosistema della propria realtà: il nuovo software, oltre ad essere facilmente configurabile, ha ricevuto critiche positive da parte di importanti agenzie americane ed europee.

Disponibilità e prezzi

galaxy-s6-disponibilità

Samsung Galaxy S6 e Galaxy S6 Edge saranno disponibili a partire dal 10 Aprile in 10 nazioni (non sappiamo al momento quali sono ma vi terremo aggiornate nelle prossime ore): sarà possibile scegliere tra la versione da 32 GB, quella intermedia da 64 GB e quella da 128 GB.

Sarà inoltre possibile acquistare numerosi accessori fin dai primi giorni di vendita grazie a numerose partnership con aziende del settore.

AGGIORNAMENTO: Sono stati rilasciati da pochi minuti i prezzi dei nuovi Galaxy S6.

  • Galaxy S6 32 GB 699€
  • Galaxy S6 64 GB 799€
  • Galaxy S6 128 GB 899€
  • Galaxy S6 Edge 32 GB 849€
  • Galaxy S6 Edge 64 GB 949€
  • Galaxy S6 Edge 128 GB 1.049€

Schede tecniche

Galaxy S6 Edge

  • OS: Android 5.0.2 Lollipop con Touchwiz
  • CPU: Samsung Exynos 7420 octa-core a 64-bit (4 da 2,1 GHz, 4 da 1,5 GHz) con processo produttivo a 14 nm
  • Schermo: 5,1″ Super AMOLED QHD (577 ppi) con Gorilla Glass 4
  • RAM: 3 GB LPDDR4
  • Tagli di memoria: 32/64/128 GB
  • Fotocamera posteriore: 16 megapixel con OIS, f/1.9 HDR real-time, sensore ad infrarossi per il bilanciamento del bianco
  • Fotocamera frontale: 5 megapixel, f/1.9
  • Connettività: LTE Cat-6, Bluetooth 4.1 LE, GPS, NFC,
  • Batteria: 2.600 mAh
  • Dimensioni: 142.1 x 70.1 x 7.0 mm
  • Peso: 132g
  • SIM: nano SIM
  • Funzionalità varie:Lettore di impronte digitali, sensore per il battito cardiaco ad infrarossi, supporto alla ricarica wireless Qi, ricarica rapida via USB, Samsung Pay e sensore di impronte digitali

 

Galaxy S6

  • OS: Android 5.0.2 Lollipop con Touchwiz
  • CPU: Samsung Exynos 7420 octa-core a 64-bit (4 da 2,1 GHz, 4 da 1,5 GHz) con processo produttivo a 14 nm
  • Schermo: 5,1″ Super AMOLED QHD (577 ppi) con Gorilla Glass 4
  • RAM: 3 GB LPDDR4
  • Tagli di memoria: 32/64/128 GB
  • Fotocamera posteriore: 16 megapixel con OIS, f/1.9 HDR real-time, sensore ad infrarossi per il bilanciamento del bianco
  • Fotocamera frontale: 5 megapixel, f/1.9
  • Connettività: LTE Cat-6, Bluetooth 4.1 LE, GPS, NFC,
  • Batteria: 2.550 mAh non removibile
  • Altro: Lettore di impronte digitali, sensore per il battito cardiaco ad infrarossi, supporto alla ricarica wireless Qi, ricarica rapida via USB, Samsung Pay e sensore di impronte digitali
  • Colori: bianco, nero, oro e blu
  • Dimensioni: 143.4mm x 70.5mm x 6.8mm
  • Peso: 138 grammi

Fateci sapere cosa ne pensate di questi dispositivi attraverso i commenti e non dimenticatevi di seguirci sui social network!

Guida ai regali di Natale 2017 - banner - outofbit .