AndroidRecensioniSmartphone

Recensione Cubot X20 Pro: clone di iPhone 11 o buon Android?

Recensione Cubot X20 Pro

Cubot X20 Pro arriva sul mercato con un design carico di stile, prendendo spunto a piene mani da iPhone 11, e con una realizzazione costruttiva impeccabile ed una scheda tecnica davvero interessante. Si rivelerà essere solo un clone di iPhone o potrebbe dimostrarsi un buon Android? Scopriamolo nella nostra recensione.

Nel corso degli ultimi anni abbiamo assistito ad una interessante ascesa di Cubot: produttore cinese in grado di posizionare per lungo tempo 2 device nella top 10 degli smartphone più venduti in Italia. I suoi device più noti sono Il Cubot X19 e Cubot J5 , due smartphone economici ma in grado di ben figurare e capaci di offrire un ottimo rapporto qualità prezzo. Con X20 Pro il produttore cinese prova a cambiare marcia e realizzare uno smartphone di fascia media con aspirazioni più elevate rispetto ai modelli finora prodotti. Vediamo di capire insieme se il flagship di Cubot è in grado di rivaleggiare anche fuori dalla zona di comfort della fascia bassa del mercato. Vi ricordiamo che Cubot X20 Pro è in vendita al miglior prezzo su Gearbest per soli 140 euro.

Videorecensione Cubot X20 pro

Confezione e contenuto

Recensione Cubot X20 Pro - dettaglio confezione

Il contenuto della confezione di Cubot X20 Pro

La scatola nera è realizzata in cartone riciclato e contiene una dotazione minima ma sufficiente. All’interno della confezione trovano posto: smartphone, cover in silicone trasparente, cavo USB – USB-C, caricabatterie USB e manualistica. Grave la mancanza dell’adattatore da USB-C a jack da 3,5mm, questa assenza vi costringerà ad acquistarlo o a dotarvi di cuffie USB o wireless.

Ho molto apprezzato la pellicola già applicata al vetro, è una piacevole aggiunta e l’applicazione di fabbrica è perfetta e vi permette di evitare noiose bolle.

Costruzione ed ergonomia

Recensione Cubot X20 Pro - retro in vetro e scocca in alluminio

La costruzione è realizzata interamente in vetro ed alluminio

Cubot X20 Pro è uno smartphone bello da vedere e da impugnare. Lo stile moderno, le linee semplici e gli ottimi materiali donano al device carattere e resistenza che permettono di andare oltre alla semplice imitazione di iPhone 11. La parte frontale è completamente sgombra ed il notch a goccia di piccole dimensioni risulta piacevole e poco ingombrante. Sui lati lunghi troviamo a sinistra il slot slot ibrido per SIM e microSD, sulla destra il bilanciere del volume ed il tasto accensione. Sul retro è posizionata in alto a destra la tripla fotocamera in un riquadro poco sporgente ma bruttino sul lato estetico.

La costruzione combina vetro per la parte anteriore e posteriore e alluminio, utilizzato per la scocca. Il device ha dimensioni classiche (15,7 x 7,5 x 0,8 cm) ma un peso sopra la media, parliamo di 234 grammi senza cover. La stazza maggiorata è dovuta ai materiali utilizzati e, parzialmente, dalla batteria da 4000 mAh. Sulla scocca in alluminio sono posizionate le antenne che però risultano poco visibili.

Nel complesso l’ergonomia è sufficiente. Il peso si fa sentire ma è ben bilanciato e non risulta eccessivamente fastidioso. Il device ha dimensioni importanti e difficilmente si riesce ad utilizzarlo agevolmente con una mano sola, ma ormai ci siamo abituati ad affrontare questo problema su tutti i modelli. La fotocamera posteriore ha uno spessore molto ridotto e questo permette al device di rimanere abbastanza stabile su superfici piane.

Hardware e connettività

Recensione Cubot X20 Pro - speaker e usb c

Un dettaglio del doppio speaker mono e della porta USB Type C

Cubot X20 Pro monta un buon hardware di fascia media composto dal processore MediaTek Helio P60 octa-core da 2,0 GHz al quale si affianca una GPU Arm Mali-G72 da 800 MHZ, 6 GB di RAM e 128 GB di memoria interna (espandibile tramite microSD).

Le prestazioni generali dello smartphone sono più che buone, il sistema risulta sempre fluido e scattante. Buone anche le perfomance in ambito gaming dove il device tende a ben figurare con buona fluidità e tempi di caricamento accettabili.

Il comparto multimediale e quello della connettività non mi hanno particolarmente convinto a causa di scelte particolari e discubitili.

Partiamo dal doppio speaker posto nella parte bassa del device, l’audio mono risulta chiaro ma il volume massimo non è particolarmente elevato. Nel comparto audio è grave la mancanza del jack da 3,5 mm, vista la fascia di mercato a cui è destinato il dispositivo sarebbe stata più che opportuno, o almeno si poteva inserire un adattatore in confezione.

Anche sul comparto connettività c’è qualche assenza. Sono presenti Bluetooth, WiFi e 4G, ma manca il chip NFC per i pagamenti. Oltre a questo manca il sensore per le impronte digitali, lo sblocco si può fare solo con il volto o tramite PIN. Quest’ultima è una scelta davvero strana, soprattutto se si tiene conto che lo sblocco facciale si basa sulla sola fotocamera frontale che non dispone di infrarossi o altre tecnologie di sicurezza. Fortunatamente, però, lo sblocco facciale funziona in maniera abbastanza precisa e veloce e mette una pezza alla situazione.

Buono l’audio in chiamata, sia in capsula che in vivavoce, con un sonoro chiaro e preciso. All’interno della capsula auricolare è posizionato un piccolo led di notifica, ha dimensioni ridotte ma riesce ad essere efficace. Lo smartphone è dotato di Dual SIM con un carrellino ibrido che ci permette di utilizzare in combinata due nanoSIM o una nanoSIM e una microSD.

Display

Recensione Cubot X20 Pro - display

Lo schermo da 6,3 pollici IPS LCD di Cubot X20 Pro

Lo schermo è uno dei punti di forza di Cubot X20 Pro. Il display è un pannello IPS LCD da 6,3 pollici con risoluzione FHD+ (2340×1080), 410 PPI e rapporto 19.5:9. Il pannello è brillante e con colori ben bilanciati. Grazie alle grandi dimensioni e ai buoni colori risulta uno schermo ottimo per la fruizione di contenuti, per lo streaming e il gaming.

La leggibilità è molto buona e si riesce ad utilizzare lo smartphone senza problema anche sotto la luce diretta del sole. Veloce ed abbastanza precisa anche la luminosità adattiva.

Fotocamera

Recensione Cubot X20 Pro - tripla fotocamera posteriore

La tripla fotocamera principale posteriore

La tripla fotocamera doveva, e poteva, essere uno dei punti di forza e differenziazione di Cubot X20 Pro, ma la tripla ottica non si è rivelata all’altezza delle aspettative per quanto sufficiente. La tripla fotocamera posteriore è composta da: fotocamera principale SONY IMX486 da 12 MP, obiettivo ultra grandangolare 8.0 MP da 125° e TOF da 20.0 MP con informazioni sulla profondità.

Nel complesso le foto scattate con l’ottica principale, ed anche con quella TOF, risultano buone con un sufficiente livello di dettaglio, colori precisi e poco impastati ed una buona brillantezza. La qualità scende molto quando si vanno a scattare foto al buio con immagini sgranate e colori parecchio scuri. Il supporto dell’intelligenza artificiale per il riconoscimento delle scene non da un grande aiuto in termini di qualità e vi consiglio di mantenerlo disattivato ed eventualmente di intervenire a posteriori per correggere lo scatto.

Ad essere insufficiente è però l’obiettivo grandangolare da 8 megapixel che scatta foto particolarmente distorte e con una messa a fuoco completamente sballata, tanto da renderle l’ottica inutilizzabile. Ho effettuato vari test per provare ad effettuare uno scatto decente senza risultati soddisfacenti.

La registrazione video a 1080p a 60 fps è più che sufficiente e si riescono a girare video di buona qualità. Va però segnalata la mancanza della stabilizzazione ottica che rende i video girati in movimento particolarmente ballerini.

Buona la fotocamera frontale da 13 megapixel che permette di scattare buoni selflie, anche con effetto bookeh.

Foto scattate con fotocamera principale

Foto scattate con fotocamera TOF

Foto scattate con fotocamera grandangolo

Software

X20 Pro si basa su Android 9 in versione stock e quindi si presenta con un software pulito e privo di grandi aggiunte. Il sistema operativo è fluido, completamente in italiano e si presenta con le funzioni classiche degli smartphone Android. Non ci sono particolari modifiche degne di nota, solo da segnalare che l’aggiornamento alle patch di sicurezza è fermo ad agosto 2019.

Batteria

La batteria di Cubot X20 Pro ha una capacità di 4000 mAh e garantisce un’autonomia sufficiente per arrivare senza problemi a fine giornata con un 10% di carica residua con utilizzo intenso. Con un utilizzo medio si riesce ad arrivare a tarda serata con un 30% di batteria residua. L’autonomia è quindi più che buona, peccato che il device non supporti la ricarica veloce e che per una carica completa necessiti circa di 2 ore e mezzo.

Prezzo

Cubot X20 Pro viene venduto a circa 140 euro, un prezzo che rispecchia il valore di quanto offerto dal device e che lo rende uno smartphone davvero interessante per la fascia medio-bassa del mercato. Il prezzo migliore online si trova su Gearbest che lo propone a 141 euro nelle tre colorazioni: nero, oro rosa e blu marino.

Conclusioni

Cubot X20 Pro si è dimostrato in grado di scollarsi di dosso la nomea di clone di iPhone 11 ma è un dispositivo che ha il sapore del rimpianto. Se il produttore avesse aggiunto il sensore per le impronte, l’NFC ed avesse lavorato meglio sulla fotocamera staremmo parlando di uno smartphone re della fascia bassa del mercato, invece Cubot X20 Pro rimane un prodotto interessante in grado di fornire un ottimo rapporto qualità-prezzo, uno schermo al top della categoria ed uno stile ed una costruzione di qualità superiore alla media.

Immagini di Cubot X20 Pro

Giudizio finale
Confezione
7 / 10
Costruzione ed ergonomia
8.5 / 10
Hardware e connettività
7 / 10
Display
9 / 10
Fotocamera
6.5 / 10
Software
9 / 10
Batteria
8.5 / 10
Prezzo
8.5 / 10
La nostra opinione

Cubot X20 Pro si è dimostrato in grado di scollarsi di dosso la nomea di clone di iPhone 11 ma è un dispositivo che ha il sapore del rimpianto. Se il produttore avesse aggiunto il sensore per le impronte, l’NFC ed avesse lavorato meglio sulla fotocamera staremmo parlando di uno smartphone re della fascia bassa del mercato, invece Cubot X20 Pro rimane un prodotto interessante in grado di fornire un ottimo rapporto qualità-prezzo, uno schermo al top della categoria ed uno stile ed una costruzione di qualità superiore alla media.

8 ★★★★☆
Non perderti le migliori news sulla tecnologia, segui il nostro canale Telegram: t.me/OutOfBitit

banner telegram - canale offerte

Bio autore

Il fondatore di OutOfBit. Recensore e presunto blogger poco tecnico ma tenace. Perito informatico, Dottore in Economia e Commercio.
    Potrebbero interessarti
    Consigli per gli acquistiNewsSmartphone

    Smartphone più venduti del mese: Classifica | Maggio 2020

    AndroidNewsSmartphone

    I telefoni OnePlus non avranno più le McLaren Edition: la partnership è al capolinea

    AndroidNewsSmartphone

    Google Pixel 4a, lancio rinviato: il nuovo telefono verrà ufficializzato a luglio

    AndroidNews

    Samsung Galaxy Note 20 CAD render mostrano design dettagliato