AndroidRecensioni

Recensione Cubot x19: affidabile e conveniente

Recensione Cubot X19

Noi di OutOfBit abbiamo più volte avuto modo di conoscere e apprezzare le caratteristiche tecniche dei prodotti realizzati dall’azienda cinese Cubot. Per questo vogliamo ora occuparci della recensione del Cubot x19, uno smartphone molto promettente che segue l’X18 Plus e gli X9 e X10. L’interesse per questo dispositivo nasce dal desiderio di vagliare in lungo e largo l’ampio settore degli smartphone, anche andando a scovare dei modelli che non siano sempre quelli prodotti dai soliti noti. Certo, parliamo di uno smartphone di fascia media, non di un top di gamma, ma che nel prezzo estremamente positivo ha un altro dei suoi punti di forza.

Nella recensione del Cubot x19 vogliamo capire se (e quanto) vale la pena investire su uno smartphone di questo tipo e quanto riesce a convincere con le sue caratteristiche tecniche: il suo successo nella classifica degli smartphone più venduti del 2020 è meritato?

Confezione

Confezione Cubot X19

Confezione Cubot X19

Come ogni recensione che si rispetti anche quella del Cubot x19 parte dall’analisi della scatola e del suo contenuto. La confezione è molto semplice e priva di troppi fronzoli: troviamo infatti stampato solamente il nome e il logo di questo device. All’interno è presente una cover in silicone morbida, il caricabatteria da parete, il cavo USB/USB-C, la chiavetta per estrarre lo slot della SIM e il manuale d’istruzioni. La confezione, quindi, è molto buona, sia per la presenza della cover, che per la velocità del caricabatterie (5V 2A) che adotta lo standard USB Type-C per restare al passo con i tempi.

Design e costruzione

Design Cubot X19

Design Cubot X19

Il Cubot x19 si presenta con uno stile molto semplice e poco innovativo, confermato anche dall’assenza del tanto discusso notch, che al giorno d’oggi compare in moltissimi telefoni. Questo smartphone ha un display da 5.93” con dimensioni e peso (174g) piuttosto normali. Il pannello posteriore è realizzato in policarbonato e presenta delle curvature 3D sui due lati più lunghi. La scocca posteriore è lucida e regala un effetto cromatico molto piacevole ma, allo stesso tempo, mostra le impronte digitali: se l’effetto non piace si può ricorrere all’uso della cover protettiva.

Il tutto è incastonato nel corpo dello smartphone con una cornice molto sottile: sempre rimanendo nella parte posteriore, troviamo il sensore per il riconoscimento delle impronte digitali, che svolge tranquillamente il suo lavoro. Sui bordi sono presenti l’ingresso per le cuffie, il tasto di accensione, quelli di regolazione del volume, un altoparlante, il microfono e l’ingresso USB-C per collegarlo al caricabatterie. Infine è presente anche lo slot, estraibile, dove poter inserire o due SIM o una SIM e la scheda microSD.

Hardware

Hardware Cubot X19

Hardware Cubot X19

Sotto la scocca troviamo un processore MediaTek octa-core Helio P23 da 2.3GHz, supportato dall’architettura ARM Cortex-A53, 4GB di RAM e 64GB di memoria interna, espandibile fino a 128GB tramite microSD. La GPU, invece, è una ARM Mali G71 MP2 da 700MHz, che è un chip particolarmente votato al gaming. Un aspetto da non sottovalutare. Sempre rimanendo nell’hardware del Cubot x19 la ricezione telefonica (sia 3G che 4G) e la qualità audio (anche delle telefonate) è davvero buona.

Per quel che riguarda la connettività il Cubot x19 è, come detto, un device DualSIM, che prevede anche il WiFi 802.11 a/b/g/n, l’LTE, il Bluetooth 4.2 e il GPS/A-GPS. Non c’è invece il sensore NFC.

Display

Display Cubot X19

Display Cubot X19

Come detto il Cubot x19 è privo di notch, pertanto la parte superiore del display ospita il LED di notifica, i vari sensori, la capsula auricolare e la fotocamera anteriore. Di per sé il display è un pannello LCD con risoluzione FullHD+ (2160x1080px), con una luminosità di 450nit e una curvatura da 2.5D appena accennata. La resa dei colori non è delle migliori, ma rientrano nelle criticità tipiche dei pannelli con tecnologia LCD. Nonostante tutto la resa dei contenuti multimediali è decisamente convincente e ottima per un device di questa fascia di prezzo.

Software

Software Cubot X19

Software Cubot X19

Il sistema operativo del Cubot x19 è Android 9 Pie. L’interfaccia è molto semplice e pulita, priva di molti fronzoli presenti nelle UI degli smartphone più blasonati. Il risultato è quello di una navigazione piuttosto lineare e ottima per il target di riferimento di questo cellulare.

Fotocamera

Uno degli aspetti che desta sempre più attenzione nell’analisi degli smartphone è quello del comparto fotografico. Nella parte posteriore sono presenti due fotocamere, rispettivamente da 16MP e 2MP. Il risultato è quello di scatti fotografici diurni molto buoni, con ottimi colori. Per le foto con oggetti in movimento queste fotocamere mostrano alcuni dei loro limiti. La fotocamera anteriore ha un sensore da 8MP e prevede sia il supporto all’HDR che al cosiddetto “effetto bellezza”. Per quel che riguarda i video il Cubot x19 può registrare a una risoluzione di 1080p, dotata di stabilizzazione elettronica, che non riesce però a convincere del tutto.

Batteria

Il Cubot x19 utilizza una batteria da 4000mAh che assicura allo smartphone di arrivare senza alcun tipo di problema a fine giornata. Anche durante le giornate di utilizzo più intenso il Cubot x19 assicura un’autonomia davvero invidiabile. Per completare la ricarica ci vogliono circa due ore e mezza.

Prezzo

Il prezzo è uno degli elementi che fa apprezzare maggiormente il Cubot x19. Oltre a essere davvero basso, il costo d’acquisto ci permette di inquadrare meglio il dispositivo, le sue ambizioni e il target di riferimento. In questo modo possiamo avere tutti gli elementi per concludere la recensione del Cubot x19.

Conclusione

Cubot X19

Cubot X19

Nonostante nelle recensioni il prezzo degli smartphone spesso venga preso in considerazione per ultimo, è quello che maggiormente influisce sull’analisi del prodotto. Da un prodotto top di gamma che costa parecchie centinaia di euro difficilmente si accettano lacune e imperfezioni. Viceversa da un telefono di fascia medio-bassa si è consapevoli di non avere a che fare con il meglio che c’è in circolazione.

Cosa dire, quindi, del Cubot x19?

Il Cubot x19 è uno smartphone molto interessante che fa dell’autonomia e delle prestazioni hardware e software i suoi punti di forza. Mostra i suoi maggiori limiti nel comparto fotografico e in ambito display. Complessivamente, comunque, il Cubot x19 è un telefono che ha senso acquistare. Può essere un dispositivo molto affidabile per chi cerca uno smartphone “da battaglia” o per chi ha bisogno di un secondo telefono solamente per effettuare e ricevere telefonate. Per chi non ha esigenze professionali o che richiedano prestazioni tecniche di ultimissima generazione questo è uno smartphone di rispetto che vale la pena acquistare, anche perché, è fondamentale ribadirlo, costa davvero poco!

Giudizio finale
Confezione
8 / 10
Design e costruzione
6.5 / 10
Hardware
7.5 / 10
Display
6 / 10
Fotocamera
3.7 / 10
Batteria
8.5 / 10
Prezzo
9 / 10
La nostra opinione

Il Cubot x19 è uno smartphone molto interessante che fa dell’autonomia, delle prestazioni hardware e software e del prezzo i suoi punti di forza. Mostra i suoi maggiori limiti nel comparto fotografico e per quel che riguarda il display ma è adatto alla maggior parte degli utenti.

7 ★★★★☆
Non perderti le migliori news sulla tecnologia, segui il nostro canale Telegram: t.me/OutOfBitit

banner telegram - canale offerte

Bio autore

Romano, laureato in Lettere, amante della scrittura e del suo ruolo nel descrivere e raccontare il mondo della tecnologia, del digitale e del web.
Potrebbero interessarti
AndroidGuide

Come personalizzare il tasto Bixby su Samsung Galaxy e Galaxy Note | Guida

AndroidNewsSmartphone

Huawei P40, P40 Pro e P40 + ufficiali: l'azienda cinese lancia la nuova serie

AccessoriAndroid

Huawei Watch GT2e, ufficiale il nuovo smartwatch: autonomia "super", 100 modalità sport

AndroidSmartphone

Huawei Mate 40, un display "touch screen" attorno alla fotocamera? L'idea in un brevetto