GuideInternet

Come risolvere i problemi di router, modem e connessione

problemi del router

Se fino a qualche anno fa i router ed i modem erano dispositivi importanti, oggi sono diventati indispensabili per la nostra vita quotidiana.

Non sono infatti più solo i computer ad essere collegati alla rete, ma anche smartphone, tablet, eReader, assistenti vocali, TV, elettrodomestici e tanti altri device. Il risultato è che avere problemi con un router può tagliarti fuori dal Web, isolandoti facilmente dal mondo, e bloccare molti dei dispositivi che usi abiutalmente.

Seguendo i suggerimenti in questa guida, puoi verificare se il router o il tuo modem sono davvero la causa dei tuoi problemi relativi alla connessione. Se questo è realmente la causa di una cattiva connessione, troveremo dunque il modo per rimediare a tale condizione.

router vecchio

I problemi più comuni

Prima di passare a tecniche più complicate, proviamo alcune semplici soluzioni. Quando ti trovi a dover fronteggiare i problemi di un modem Wi-Fi a volte le tecniche più semplici saranno sufficienti per risolvere la maggior parte dei problemi.

Spegni il router e riaccendilo

Un classico senza tempo: spegni e riaccendi. Un semplice spegnimento, seguito da qualche minuto di attesa prima della riconnessione, può risolvere buona parte delle problematiche legate ai router.

Controlla se ci sono problemi con il tuo fornitore di servizi. La maggior parte dei provider dispone di una pagina di stato in cui è possibile accedere a questo tipo di informazione. Se non sei sicuro, prova a cercare su Google il nome del tuo fornitore, seguito da una frase come stato del servizio o problemi linea.

Ovviamente affidati solo a risultati recenti per capire se il tuo problema è condiviso anche da tutti gli altri clienti.

Router o singolo dispositivo?

Se la connessione non funziona con un laptop o uno smartphone, prova a controllare se anche altri device hanno lo stesso problema.

Ove possibile, è una buona idea testare la connessione utilizzando almeno un altro dispositivo abilitato a Internet. Se quest’ultimo riesce a connettersi senza problemi, è probabile che il router non sia responsabile.

Passa a un cavo Ethernet

Se hai difficoltà a connetterti al Wi-Fi, potresti ottenere risultati positivi collegando il tuo dispositivo al router direttamente tramite un cavo Ethernet. Ci sono molti fattori che possono interferire con una connessione Wi-Fi, comprese le barriere fisiche, come i muri.

Collegando fisicamente il tuo dispositivo al router, puoi verificare se il problema risiede nel router stesso o nella qualità del segnale Wi-Fi.

Prova un cavo Ethernet diverso

In alternativa, se sei già fisicamente connesso al router, controlla che il cavo sia saldamente collegato. Potrebbe anche essere utile rimuovere e quindi ricollegare il cavo Ethernet per vedere se questo avvia la connessione. Se hai accesso a un secondo cavo Ethernet, potresti provare a cambiare i cavi.

Presta attenzione alle luci del router

Uno dei modi più semplici per risolvere i problemi di un router è guardare le luci stesse. A seconda del router, diversi colori della luce e modalità di lampeggio indicano problemi specifici.

Controlla il manuale dell’utente per vedere se il tuo router ha indicatori luminosi di errore e, nel caso, a quale problematica sono collegabili.

Cambia canale Wi-Fi del router

Dopo i precedenti test, se il router presenta ancora problemi è bene approfondire un attimo la situazione.

Forse stai riuscendo a connetterti alla rete tramite Wi-Fi, ma le prestazioni della rete sono lente o inaffidabili. In questo scenario, è possibile che il tuo canale Wi-Fi sia occupato dal traffico di altri utenti nelle vicinanze.

Puoi modificare manualmente il tuo canale Wi-Fi tramite le impostazioni del router. Per accedere alle impostazioni del router, devi conoscere l’indirizzo IP del router. Di solito è 192.168.1.1, 192.168.0.1, 192.168.1.254 o simili (controlla il manuale del produttore per conoscere l’IP preciso) e deve essere inserito nel tuo browser.

Dopo aver inserito l’IP corretto, il browser dovrebbe richiederti il ​​nome utente del router e la password. Queste informazioni variano in base all’ISP, ma in genere sono riportate sul router stesso.

Se non hai modificato manualmente il nome utente e la password predefiniti, puoi spesso recuperare queste informazioni utilizzando il tuo motore di ricerca preferito e inserendo il numero di modello del router, seguito da una frase come nome utente e password predefiniti o accesso predefinito. Il numero di modello del tuo router dovrebbe essere stampato nel manuale o segnalato sul router stesso.

Una volta che sei nelle impostazioni del canale Wi-Fi del tuo router, come fai a sapere quale canale scegliere? C’è molto da dire, quindi leggi le righe seguenti per capire come trovare il miglior canale Wi-Fi per la tua rete.

Come trovare il miglior canale Wi-Fi del router

La maggior parte delle volte i router sono programmati per trovare automaticamente i canali migliori e dunque favorire le prestazioni del dispositivo. Tuttavia, anche nel moderno mondo tecnologico, a volte, intervenire manualmente può portare a migliori risultati.

Se vuoi vedere quali canali sono attualmente occupati, puoi farlo usando inSSIDer, un’app per Windows e Mac (gli utenti Linux possono fare lo stesso con  LinSSID).

Nota bene: fai attenzione se disponi di un router che funge anche da hotspot. InSSIDer vedrà il tuo SSID personale e gli SSID dell’hotspot sullo stesso canale e segnalerà la congestione.

Se vuoi cambiare il canale Wi-Fi, puoi farlo tramite il tuo router. Sfortunatamente, ogni modello lo fa a modo suo, quindi dovrai leggere il manuale del tuo router su come cambiarlo con il tuo modello specifico. Probabilmente comporterà l’accesso al router tramite il browser e la modifica di un’impostazione apposita.

Ripristina il tuo router

Un processo un po’ brutale ma spesso efficace per risolvere i problemi di un connesso è quello di effettuare un ripristino del router stesso.

Questi passaggi possono variare a seconda del router, ma di solito comportano la pressione di un pulsante fisico sul router stesso o l’apertura delle impostazioni del dispositivo, seguito dalla ricerca di un’opzione di ripristino.

Aggiorna il firmware del modem/router

Un’altra soluzione per risolvere i problemi legati al router è un semplice, ma spesso efficace, aggiornamento del firmware. Questo può essere trovato anche attraverso le impostazioni del dispositivo e ovviamente richiederà che il tuo router sia connesso a Internet per funzionare.

Se riscontri problemi con il modem che non funziona, potresti non essere in grado di connetterti a Internet per aggiornare il firmware. In alcuni casi puoi scaricare il firmware direttamente dal sito del produttore utilizzando un’altra rete, per poi connetterti direttamente al computer tramite un cavo Ethernet e aggiornare in questo modo. Tuttavia questo metodo non funziona con tutti i router.

Inoltre, ogni marca ha un metodo diverso per aggiornare il firmware. Alcuni aggiornano il firmware automaticamente, lasciandoti senza la possibilità di intervenire manualmente. Altri richiedono uno strumento desktop o un’app, mentre altri offrono altre soluzioni.

come scegliere un router WiFi

Strumenti di diagnostica

Oltre ai suggerimenti sopra riportati per la risoluzione dei problemi del router, potrebbe essere necessario scavare più a fondo per individuare il fattore scatenante. Gli strumenti di diagnostica di rete possono aiutarti a scoprire possibili problemi, inclusa la ricerca di punti morti.

Molte marche di router offrono i propri strumenti per risolvere i problemi. Questi potrebbero essere un download direttamente offerto sui loro siti Web o già inclusi nelle impostazioni del router. Si tratta di un ottimo punto di partenza per individuare problematiche difficili da decifrare.

Gli strumenti diagnostici di terze parti sono progettati principalmente per aiutarti a creare una rete domestica più forte. Ciò include i dettagli su dove posizionare il router e qualsiasi punto di accesso o extender. Questi tool non ti diranno necessariamente cosa c’è che non va, ma potrebbero comunque migliorare la qualità complessiva della connessione.

Tra gli strumenti di terze parti, possiamo segnalare NetSpot, uno strumento ottimo per analizzare la linea Wi-Fi e trovare soluzioni per migliorarla (disponibile sia per macOS che per Windows). In alternativa, anche NirSoft offre una serie di informazioni utili per monitorare il traffico e comprendere lo stato generale della connessione (disponibile solo per Windows).

tasti WPS su modem e router

Altre domande frequenti sul funzionamento del router

Affrontiamo in fine una serie di domande che, in caso di problemi di un router, potrebbe essere lecito farsi.

Quando devo sostituire il mio router?

Come con tutta l’elettronica, anche questi dispositivi tendono ad usurarsi. Se non riesci a connetterti affatto o più dispositivi hanno problemi a connettersi contemporaneamente (supponendo che tu abbia la velocità dei dati in grado di supportare i tuoi dispositivi), potrebbe essere il momento di cambiare router.

In tal senso, abbiamo già dedicato ampio spazio alla scelta di un nuovo router. A tal proposito poi, abbiamo anche proposto una guida per gli utilizzi alternativi di vecchi router.

È il mio router o il mio provider?

Se il tuo router è più recente, capire come risolvere i problemi di connessione a Internet potrebbe significare contattare il tuo provider. Anche se le mappe delle interruzioni non mostrano segnali di problemi, una connessione irregolare potrebbe significare che il tuo provider deve aggiornare le proprie apparecchiature.

Ciò può includere anche l’invio di un nuovo router se il router è stato fornito da loro, o l’intervento di un tecnico in caso di problemi di linea.

Il mio router è compatibile con il mio modem?

Un problema del router spesso trascurato è la compatibilità con il modem. Alcuni provider consentono di utilizzare solo marche e tipi di router specifici.

Altri potrebbero limitarti solo ai loro router e modem. Verifica la politica del tuo provider per assicurarti che il tuo router sia compatibile con il loro modem.

È il mio router o sono i miei dispositivi?

Se hai installato un nuovo dispositivo Wi-Fi e questo non funziona, potresti non riscontrare alcun problema con il tuo router Wi-Fi che non funziona. Potrebbe essere un semplice caso in cui il tuo nuovo dispositivo e il router non sono compatibili.

Ad esempio, molti dispositivi smart funzionano solo su bande a 2,4 GHz, ma se il tuo router utilizza solo 5 GHz e non ti consente di cambiare banda, avrai problemi di connessione, soprattutto durante il processo di configurazione. Oppure, un dispositivo potrebbe richiedere un tipo di rete più recente rispetto a quello fornito dal router precedente.

In conclusione

Quanto sopra sono alcune tra le vie più logiche da percorrere per risolvere i problemi di un router che si comporta in modo anomalo.

Se hai scelto di ripristinare il router, devi riconfigurarlo di nuovo da zero, dunque se non sei esperto in tal senso potrebbe essere utile rivolgerti a un esperto. Se tutto il resto fallisce, considera di contattare il tuo operatore telefonico per un ripristino della connessione o per assistenza diretta.

Infine, l’ultima opzione, è ovviamente quella di affidarti a un nuovo router. Prima di una scelta così drastica però, assicurati di aver provato tutti i metodi elencati in questo approfondimento.


Fonte maketecheasier.com

Potrebbero interessarti
AndroidGuidePC

Come cambiare i colori delle cartelle in Google Drive

InternetPCRisorse gratis

I migliori giochi gratuiti per Linux di fine 2021

GuideInternet

Addio 3G e implicazioni sulle automobili: la tua auto diventerà obsoleta?

GuideInternet

Come migliorare la privacy di Chrome, Safari, Firefox