Esistono differenti tipologie di cavi Ethernet, in questo approfondimento ti spiego le differenze fra i differenti tipi di cavo e ti consiglio quale cavo Ethernet utilizzare a casa ed in ufficio.

Lo so che il WiFi è più comodo dei cavi e che le connessioni via cavo sembrano ormai relegate al passato, ma le connessioni Ethernet posso regalare ancora soddisfazioni e sono spesso consigliate per ridurre le interferenze e migliorare velocità e sicurezza. Per ottenere il meglio bisogna utilizzare cavi di alta qualità. In questa guida ti spiego quali sono i migliori cavi ethernet e quale ti conviene utilizzare per il tuo PC o la tua console. Prima di continuare di dico subito che i cavi Ethernet sono chiamati anche cavi LAN o cavi RJ45.

I vantaggi della connessione Ethernet

PC portatile connesso con cavo ethernet

Puoi utilizzare il cavo Ethernet per collegare il tuo PC al modem, in questo modo puoi ottenere prestazioni migliori. Ti ho già spiegato in un altro articolo quali sono i vantaggi della connessione Ethernet ma ti ricordo che con la connessione via cavo riduci la latenza, le interferenze esterne e migliori la velocità della tua connessione. Ne perdi un po’ in comodità visto che ti tocca usare un filo ma otterrai prestazioni migliori rispetto alla tua WiFi.

Un cavo Ethernet può essere utilizzato per cablare una rete locale e per connettere fra di loro vari PC, connetterli alla rete LAN o collegare un NAS. Per questi utilizzi è fondamentale avere cavi di ultima generazione e schede di rete aggiornate che siano in grado di sfruttare la velocità massima della connessione. Per poter sfruttare al meglio la tua connessione ricordati di leggere la nostra guida alla scelta del modem migliore.

Quando utilizzare il cavo Ethernet

Se utilizzi la tua connessione di casa per divertimento, giochi online e streaming ti consiglio di utilizzare il cavo LAN per connettere il tuo PC al modem. In questo modo avrai più velocità di download e migliorerai anche il ping.

Se usi la tua connessione per lavoro allora hai un motivo in più per utilizzare il cavo: una connessione wireless è hackerabile ed un malintenzionato, con ottime capacità informatiche, potrebbe riuscire ad entrare nella tua connessione e scoprire quali sono i siti che visiti e rubare i tuoi dati. Riuscire a bucare una connessione LAN, cioè via cavo, è impossibile e per questo ne guadagni in sicurezza.

Se usi una rete locale cablata sai bene che i cavi sono fondamentali, oltre ad avere dispositivi moderni ed aggiornati devi avere anche dei buoni cavi per ottenere il massimo dalla tua rete e nel trasferimento dei dati.

Come utilizzare il cavo Ethernet

esempio di cavo ethernet cat 6
Esempio di cavo ethernet cat 6

Usare un cavo LAN è immediato e molto semplice. Le due estremità del cavo sono uguali fra di loro e per utilizzarlo ti basta connettere le due estremità al PC ed al router.

Compatibilità

I cavi RJ45 sono universali e sono compatibili con ogni dispositivo di rete. Le porte utilizzate sono standard e sono le stesse su tutti i dispositivi. In base alla tipologia di cavo e di device connesso varierà la velocità massima sfruttabile dal cavo. Un cavo nuovo si adatterà senza problemi ad una connessione più lenta.

Come si riconoscono le differenze tra i cavi Ethernet

A prima vista i cavi sembrano tutti uguali, se però guardi con attenzione vedrai che riportano delle sigle stampate, queste ti aiutano ad identificare la tipologia di cavo Ethernet e le sue caratteristiche. Per capire che cavo hai fra le mani controlla le varie sigle e continua la lettura per capirne le varie caratteristiche.

Come sono classificati i cavi Ethernet

tabella riepilogativa delle differenze fra cavi ethernet
Tabella riepilogativa delle differenze fra cavi Ethernet

I cavi RJ45 sono tutti composti alla stessa maniera e sono costruiti con 8 fili che vengono suddivisi in 4 coppie, queste ultime sono identificate da colori diversi. La suddivisione dei cavi Ethernet è fatta per categorie, dette anche “cat”, e sono numerate, fra le varie tipologie cambiano le specifiche tecniche. Le categorie attualmente più diffuse sono: CAT 5, CAT 5e, CAT 6, CAT 6e e CAT 7.

La differenza fra i cavi Ethernet è rappresentata principalmente dai dettagli costruttivi e dal numero di torsioni per centimetro del cavo e lo spessore della guaina che li ricopre.

Cat 5

La categoria 5 è la tipologia di cavo meno recente e più lenta fra quelle di cui ti parlo oggi. I cavi CAT5 sono classificati come Fast Ethernet e sono in grado di arrivare ad una velocità massima di 10/100 Mbps ed hanno una larghezza di banda fino a 100 MHz. Questa tipologia di cavi è ormai obsoleta e superata, se usi un cavo di questo tipo di consiglio di comprare uno nuovo e di categoria superiore.

CAT 5e

La “e” sta per Enhanced, ovvero migliorata, e permette di arrivare ad una velocità massima di 1 Gbps. Una velocità massima buona che ci permette di sfruttare senza problema la tua connessione ADSL e la tua rete casalinga. Questo tipo di cavo è attualmente fra i più utilizzati e diffusi.

CAT 6

Un altro passo in avanti è stato segnato dai cavi della categoria 6. I cavi CAT6 sono fra i migliori per le connessioni Ethernet e consentono di sfruttare velocità massime fino a 10 Gbps ed hanno un larghezza di banda di 250 MHz. Un cavo di questo tipo è più che sufficiente per sfruttare a pieno la tua rete aziendale e la tua connessione attuale, in più sarai tranquillo per molti altri anni.

CAT 6e

Lo step successivo è stato segnato dai cavi RJ45 in grado di sfruttare una larghezza di banda fino a 600 MHz e di estendere ulteriormente la lunghezza massima del cavo.

CAT 7 

I cavi LAN CAT7 sono l’ ultima evoluzione tecnologica dei cavi Ethernet e consentono di arrivare a velocità impressionanti con una velocità massima di 10 Gbps con banda a 600 MHz. Questa tipologia di cavo è esageratamente veloce per l’utilizzo casalingo e difficilmente riusciresti a sfruttarlo al massimo. Magari fra qualche anno però saranno fra i cavi più diffusi.

Cavi schermati STP e cavi non schermati UTP

Differenti tipologie di cavi ethernet con sigle
Differenti tipologie di cavi Ethernet con sigle

Altra differenza fra i vari cavi Ethernet è la presenza o meno della schermatura per proteggere il cavo da interferenze. La presenza o meno di questa caratteristica è molto importante e può risultare fondamentale per la stabilità e la velocità della tua connessione.

Uno normale cavo non schermato, detto UTP, può essere utilizzato per connettere il tuo PC al modem e non presenta problemi di interferenze per brevi tratti. Se il cavo Ethernet che devi utilizzare passa all’esterno, all’interno delle pareti o corre per lunghi tratti allora ti conviene scegliere un cavo schermato STP che eviterà che altre connessioni e device elettronici interferiscono con la qualità della connessione. Va precisato che per i cavi UTP sono generalmente garantite distanze massime fino a 100 metri in assenza di particolari fonti di interferenza.

Come si schermano i cavi Ethernet

Esistono diverse tipologie di schermatura, generalmente viene applicata una pellicola protettiva attorno ad ogni coppia di fili o attorno al fascio di fili. Un cavo STP permette di avere migliori prestazioni e copre meglio lunghe distanze.

Tipologie di schermatura dei cavi Ethernet:

  • U/UTP: cavi non schermati e consigliati per coprire corte distanze.
  • F/UTP: cavi schermati con una singola fascia di nastro che ricopre le quattro coppie.
  • U/FTP: cavi schermati dove ogni singola coppia viene ricoperta di nastro.
  • F o S/FTP: cavi schermati sia nel complesso delle quattro coppie sia per ogni coppia di fili.
  • SF/FTP: cavi con doppia schermatura.

Cavi Ethernet dritti e incrociati: differenza fra patch e cross

schema cavi diretti e cavi incrociati
Schema costruttivo di cavi diretti e cavi incrociati

Ulteriore differenza fra cavi Ethernet è la disposizione interna dei fili, in base al fatto che siano dritti (patch) o incrociati (crossover). I cavi dritti vengono utilizzati per connettere il PC al router o ad hub e swicth. I cavi cross vengono utilizzati per connettere fra di loro due PC o per la connessione in cascata di switch e hub.

Cavi Power Over Ethernet

Oltre ai normali cavi RJ45 esistono dei cavi in grado di trasportare energia. Questo tipo di cavi viene chiamata Power Over Ethernet e riescono a trasportare energia elettrica a discapito della velocità. In questi cavi 2 coppie di fili vengono utilizzati per la connessione, le altre 2 coppie vengono utilizzate per trasportare fino a 25W di potenza. Questa tipologia di cavi è solitamente usata per connettere i ripetitori wireless, telecamere IP e, generalmente, device connessi che necessitano di poca energia per funzionare.

Guida all’acquisto

Ti ho spiegato che esistono svariate tipologie di cavi Ethernet, per semplificare la tua scelta ti consiglio solo due tipologie di cavi: