A cosa servono gli armadietti per le app? Al giorno d’oggi i nostri smartphone contengono una serie di dati sensibili, da foto a messaggi piuttosto importanti. Dunque potrebbe essere importante trovare il modo per proteggere tali informazioni.

Con il termine “armadietti” si vanno a definire software entro i quali “rinchiudere” altre app e file con una sorta di lucchetto virtuale, apribile solo con una particolare combinazione. In questo articolo esamineremo alcune tra le migliori applicazioni di questo settore per quanto riguarda Android, visto che sul mercato sono presenti una marea di software (non sempre funzionale allo scopo).

sicurezza

Armadietti per le app su Android: quale scegliere?

Che si tratti di qualche amico o collega un po’ troppo curioso o di un vero e proprio furto, i dati sugli smartphone non sono al sicuro. Utilizzando una delle seguenti app, potrai godere di qualche sicurezza maggiore in questo ambito.

Norton App Lock

Se stai cercando un armadietto per app prodotto da sviluppatori affermati, Norton App Lock è senza ombra di dubbio la scelta migliore. Symantec, la società dietro Norton, è nel business della sicurezza tecnologica dall’ormai lontano 1982. Il suo prodotto di punta, Norton Antivirus, è stato negli anni ’90 l’antivirus per eccellenza.

Come tutti i buoni armadietti per le app, l’obiettivo principale di Norton App Lock è proteggere le singole applicazioni da accessi non autorizzati. Sono disponibili più metodi di sicurezza: puoi bloccare le tue app con un codice PIN o con le impronte digitali (se tale opzione è consentita dal dispositivo).

Puoi anche bloccare le tue singole foto e proteggere i social network, nonché installare i parental control sui dispositivi utilizzati dagli utenti più giovani. Una caratteristica interessante è la protezione antifurto di Norton, che scatta una foto quando qualcuno non riesce a sbloccare il dispositivo dopo tre tentativi.

Norton App Lock ha oltre un milione di installazioni ed è completamente gratuito (non sono necessari acquisti in-app).

App Lock di Keepsafe

Per quanto riguarda gli utenti però App Lock di Keepsafe non teme rivali. Grazie agli oltre cinque milioni di utenti attivi, il software prodotto da Keepsafe è uno dei più utilizzati in questo settore.

L’interfaccia dietro App Lock la rende una delle app più semplici e accattivanti per il blocco delle app su dispositivi Android, il che spiega la sua notevole popolarità. Anche in questo caso sono usati metodi di blocco tramite PIN e impronte digitali.

Se sei preoccupato per i tuoi figli, il parental control di Keepsafe aiuta a bloccare o rimuovere determinate app potenzialmente dannose. Inoltre, impedisce qualsiasi transazione non autorizzata collegata al tuo account Google. App Lock presenta banner e annunci vari, anche se è possibile rimuovere qualunque tipo di pubblicità pagando semplicemente 0,99 dollari.

App Locker di BGNMobi

A quanto pare, chi sviluppa questo tipo di app non ha grande fantasia nei nomi. App Locker, software creato da BGNMobi, offre però alcune feature assolutamente non banali.

Proprio come le altre app del settore, App Locker propone l’uso PIN e il blocco delle impronte digitali per proteggere le applicazioni. Puoi inoltre proteggere le impostazioni di base del tuo sistema, il che significa che le impostazioni vitali (come il Wi-Fi) non possono essere modificate senza la tua autorizzazione.

Come App Lock di Keepsafe, protegge anche il dispositivo da acquisti non autorizzati. Impedirà che le app vengano disinstallate senza tua chiara autorizzazione. App Locker ti permetterà anche di personalizzare il tema dell’app per adattarlo meglio al design del tuo telefono. L’app di base è gratuita, ma alcune funzionalità sono accessibili solo tramite acquisti in-app.

AppLock Serratura di DoMobile

Un’altro software piuttosto diffuso in questo ambito è AppLock Serratura di DoMobile. Oltre 100 milioni di utenti hanno installato questa app, rendendola l’armadietto per app più popolare e noto per Android.

Effettivamente AppLock protegge le tue app come da prassi, con i consueti metodi attuati anche dalla concorrenza. Tuttavia, non offre solo il blocco delle app.

Se stai cercando di proteggere determinate foto o video, puoi nasconderle completamente dal tuo telefono tramite l’uso di questa app. Esse appariranno invece nel tuo deposito privato, accessibile solo tramite AppLock. C’è anche un browser privato all’interno dell’app, che ti offre uno spazio sicuro per navigare in Internet senza compromettere la cronologia del browser principale.

Puoi anche nascondere alcune notifiche dell’app, bloccare i dati mobili e il Wi-Fi nonché aggiungere ulteriore protezione con l’add-on Advanced Protection. Ciò impedisce che AppLock stesso venga disinstallato da malintenzionati.

Per ottenere funzioni aggiuntive, tra cui l’eliminazione della pubblicità, è necessario sottoscrivere un abbonamento Premium dal costo di 0,99 dollari mensili o di 5,99 dollari annui.

Privacy Knight

Un’alternativa, per certi versi molto simile ad AppLock di DoMobile è Privacy Knight. L’app in questione è realizzata direttamente da Alibaba, la multinazionale asiatica leader nel settore del commercio elettronico.

Questo software, pur essendo gratuito, non presenta alcun tipo di pubblicità. I metodi utilizzati per bloccare le altre app variano dal PIN, alle impronte digitali sino al riconoscimento facciale.

Privacy Knight, tra le tante feature offerte, può impedire la disinstallatone dell’app, nascondere l’anteprima delle notifiche. Inoltre, l’applicazioni scatta le foto di chiunque tenti di accedere al telefonino sbagliando la password.

FingerSecurity

Nonostante sia meno conosciuta di tante altri software di questo settore, FingerSecurity risulta assolutamente uno dei migliori armadietti per le app su Android. L’applicazione si presenta all’utente come ricca di funzionalità e dunque particolarmente appetibile.

FingerSecurity, oltre a consentirti di bloccare le app tramite impronte digitali, offre una serie di funzioni per nascondere e proteggere le proprie attività sullo smartphone. C’è anche l’opzione di sicurezza avanzata per prevenire la disinstallazione delle app. L’applicazione ti consente anche di impostare un timeout, ovvero il ritardo nel re-locking delle app.

L’app è disponibile in una versione gratuita seppur piuttosto limitata. La versione Premium, con tutte le funzioni disponibili, è acquistabile per 1,99 dollari.

MaxLock

MaxLock è un software per app solo per dispositivi Android rootati. Se il tuo dispositivo è stato rootato correttamente, questo programma merita perlomeno uno sguardo.

MaxLock è un’app totalmente gratuita (nonché open-source) e senza pubblicità che, a differenza di molti armadietti delle applicazioni, risulta poco esoso in termini di risorse. I metodi di blocco utilizzati includono impronte digitali, PIN, pattern e codice knock.

Sono inoltre incluse un sacco di opzioni di personalizzazione uniche nel loro genere, come una feature che produce un falso errore di crash, a possibilità di rimuovere la miniatura delle app nella finestra dei recenti e tanto altro.

L’app è gratuita ma, per sbloccare la versione Premium, è necessario effettuare una donazione.