Guide

I font e le estensioni che aiutano chi ha la dislessia | Guida

Un laptop Apple

La dislessia è una condizione che causa difficoltà nella lettura e scrittura. Le persone che soffrono di questa patologia possono comunque accedere alle informazioni presenti sul web, adottando alcuni specifici accorgimenti. Su internet, infatti, quasi tutti i siti web disponibili sono dotati di molte scritte, che potrebbero causare difficoltà alle persone dislessiche. In questo articolo cercheremo di raccogliere i plugin e i font che miglioreranno la loro esperienza.

I caratteri “contro” la dislessia

I caratteri contro la dislessia

Questi sono alcune caratteri pensati appositamente per i dislessici: facilmente leggibili e assolutamente moderni.

Nell’informatica, tutte le lettere, segni di punteggiatura e numeri hanno necessariamente un font di riferimento. Essi consentono di dare al testo uno specifico “stile”. Il discorso è valido anche per tutto ciò che trovi online: la guida che stai leggendo ora ha un font ben preciso, così come il post che hai pubblicato su Facebook.

Le persone che hanno a che fare con la dislessia potrebbero avere difficoltà nella lettura. Non è raro, infatti, che queste persone vedano le lettere spostarsi, fondersi o cambiare forma. Insomma, la lettura potrebbe apparire come un’operazione non molto semplice.

La scelta del font, in questo contesto, ha un ruolo chiave per rendere le frasi facilmente leggibile. Sarebbe quindi opportuno scegliere, qualora tu sia affetto da questa problematica o se conosci qualcuno che si trova in questa situazione, optare per font appositamente costruiti. Ad esempio, non è una buona pratica scegliere un font come Comics Sans, che è il carattere meno amato dai graphic design. Esso presenta infatti una scarsa leggibilità.

I caratteri più famosi, realizzati appositamente per i dislessici, sono OpenDyslexic Dyslexie Font, che è stato ideato proprio da un’artista che soffre di questo disturbo. Queste possibili scelte sono totalmente gratuite, facilmente scaricabili e disponibili in tutti i tuoi dispositivi.

Il fon OpenDyslexic

OpenDyslexic è un carattere tipografico progettato per facilitare la lettura a coloro i quali soffrono di alcuni sintomi comuni di dislessia.

Prima di tutto, dovrai installare il font nel tuo computer o nel tuo dispositivo mobile. La procedura è estremamente semplice e vedrai che ti ruberà pochissimi minuti.

  • Windows: scarica il file con estensione “.TTF”. Collocalo in una qualsiasi cartella ed effettua un doppio click su di esso. A questo punto, si aprirà una schermata in cui troverai un’anteprima. Clicca su “Installa”, collocato nella parte alta, e attendi pochi secondi.
Installazione di un font

Per installare un font, dopo aver aperto il file TTF, bisogna cliccare su “installa”.

  • Mac: anche in questo caso, dovrai cercare e scaricare il file “TTF”. Recati nel Finder, effettua un doppio click sul documento appena scaricato, scegli la categoria e clicca su “Installa font”.
  • Android: la procedura per i dispositivi Android è leggermente più complessa. Dovrai installare un’applicazione, dal titolo “HiFont”, direttamente da Google Play Store. Essa è disponibile in tutti i dispositivi, ma solo i possessori di alcune smartphone o tablet Samsung potranno utilizzarla senza Root. Per approfondire il discorso, non perdere l’articolo “Le migliori app per cambiare font su smartphone Android“.
  • iOS: gli utenti che posseggono un dispositivo Apple saranno costretti a effettuare il Jailbreak, perdendo tendenzialmente la garanzia. Dopo aver effettuato questa modifica, apri Cydia, ovvero lo store secondario. Cerca e installa l’applicazione “BytaFont”. Questo strumento, semplice e intuitivo, ti permetterà di cambiare il carattere con estrema semplicità.

Il font, a questo punto, sarà aggiunto al tuo dispositivo. Potrai utilizzarlo nei vari programmi di videoscrittura, come Microsoft Word o Apache OpenOffice Writer, nei software di grafica digitale, come Photoshop, e in tutti gli altri strumenti in cui è richiesta la selezione del carattere.

Puoi anche decidere di impostare il font nel browser, così da forzarlo in molti siti web. Il programma non caricherà infatti il font scelto dal web master, ma quello che preferisci. La procedura varia a seconda del browser utilizzato, ma il tutto è molto simile. Noi prenderemo in considerazione Google Chrome: clicca nei tre punti collocati nella parte alta, scegli, dal menu a tendina che apparirà, “Impostazioni” e recati in “Contenuto Web“. Dovrai effettuare un click su “Personalizza caratteri”, così da poter scegliere la grandezza del carattere e il font “standard”.

Dislessia: estensioni per Chrome e Firefox

Le estensioni per i browser sono degli strumenti molto interessati, dato che permettono di accedere a determinate funzionalità senza dover installare necessariamente software, che sono solitamente più pesanti. Abbiamo parlato di questo argomento anche in altri articoli, tra cui “Migliorare Gmail grazie ad alcune estensioni per Google Chrome”.

Anche i dislessici potranno scaricare alcuni strumenti aggiuntivi direttamente nei loro browser. In questa sezione abbiamo deciso di raccogliere i migliori.

Helperbird: tutto ciò di cui hai bisogno

Helperbird, disponibile per Chrome e per Firefox, è un’estensione molto popolare tra gli utenti, come dimostrato dai numerosissimi download.

L'estensione Helperbird, perfetta per la dislessia

L’estensione Helperbird, purtroppo a pagamento, è molto utile per facilitare la lettura, dato che contribuisce a rendere il testo ancora più leggibile.

Questa soluzione offre tutto ciò che una persona dislessica dovrebbe avere nel proprio PC: la possibilità di scegliere un font adatto come OpenDyslexic, la modifica dei colori, la sintesi vocale, la sovrapposizione di tinte e molto altro ancora.

Purtroppo, Helperbird è disponibile in due differenti versioni:

  • Free: offre solo alcune funzionalità, ma non è di certo uno strumento completo.
  • Premium: prevede un abbonamento del costo di 4,99 euro al mese. Potrai accedere con estrema semplicità a tutto ciò che l’estensione offre.

In determinati casi, sottoscrivere l’abbonamento potrebbe essere una scelta sensata, dato che contribuirà a migliorare sostanzialmente la propria esperienza. Prima di tutto, sarebbe bene provare lo strumento, così da capire se faccia effettivamente per l’utente in questione. Qualora si volesse evitare di pagare, sarà necessario scaricare altre estensioni, così da assicurarsi una più vasta gamma di funzionalità.

Modificare i caratteri

Entrambi i browser che stiamo trattando hanno delle estensioni che permettono di modificare liberamente il carattere.

  • Chrome: qualora il browser utilizzato sia quello targato Google, è possibile affidarsi all’estensione “Dyslexia Friendly”. Essa consente di modificare diversi valori inerenti al testo, come il font e la dimensione. L’aspetto più interessante è la possibilità di gestire il carattere in ogni momento, così da poterlo adattare al sito web visitato.
  • Mozilla Firefox: l’unica soluzione simili è Mobile Dyslexic, che altro non fa che sostituire ai font di ogni singolo sito web OpenDyslexic. Per ottimizzare il tutto, sarebbe ideale scaricare anche Ruler, che inserisce una linea sotto il testo, così da facilitare la lettura.

Cambiare il colore

Un’altra soluzione, magari per dare maggior risalto al testo, è Midnight Lizard, disponibile sia per Chrome che per Firefox.

Il logo di Midnight Lizard

Midnight Lizard è un’estensione che consente di modificare liberamente il colore del testo e dello sfondo, così da migliorare la leggibilità complessiva.

Questa estensione ti permetterà di gestire i colori delle pagine, la saturazione, la luminosità e tutti gli altri parametri legati alla vista. Ovviamente, le scelte corrette dipendono dall’utente, ma è consigliato optare per dei colori che contrastano tra di loro (come, ad esempio, il bianco e il nero).

Sintesi vocale

Un altro strumento essenziale che ti consigliamo è quello ideato per la sintesi vocale, ovvero la lettura automatica di un qualsiasi testo. Disponibile per Chrome e per Firefox, il plugin da scaricare è Read Aloud.

Read Aloud: sintesi vocale contro la dislessia

Per ottenere una sintesi vocale è possibile utilizzare Read Aloud, un’estensione davvero molto interessante e precisa.

Esso ti consentirà di leggere pressoché tutti i testi presenti nel tuo browser, compresi i PDF. Inoltre, potrai regolare la voce scelta in base alle tue preferenze: maschile o femminile? Lenta o rapida?

Read Aloud è gratuito al 100%. All’interno dello strumento troverai dei servizi aggiuntivi a pagamento, ovvero servizi cloud di sintesi vocale, come Google Wavenet, Amazon Polly, IBM Watson e Microsoft. Essi non sono comunque obbligatori, ma pensati esclusivamente per coloro i quali vorrebbero qualcosa in più.

Queste ultime estensioni gratuite ti consentiranno di migliorare notevolmente la tua esperienza, anche senza dover sottoscrivere l’abbonamento a Helperbird. Quest’ultimo è comunque la soluzione migliore, dato che ti offrirà tutti gli strumenti necessari in un unico luogo.

Microsoft Edge: funzioni integrate contro la dislessia

Il browser Microsoft Edge, pubblicato nel 2015, insieme a Windows 10, è il sostituto di Internet Explorer. Il software sviluppato da Microsoft ha diversi strumenti ideati appositamente per l’accessibilità. Non sarà quindi necessario installare estensioni.

La pagina principale del browser Edge

Microsoft Edge è il browser incluso in tutti i dispositivi con Windows e Windows 10 Mobile. A partire dal 2015, ha sostituito il poco apprezzato Internet Explorer.

La società che ha sviluppato il sistema operativo Windows ha deciso di proporre agli utenti che hanno scelto l’ultima versione dell’OS alcuni Strumenti di apprendimento. Disponibili anche in Edge, essi consentono di:

  • Far leggere il testo ad alta voce al computer, così da poter evitare di leggere molto;
  • Cambiare il colore delle lettere;
  • Far mutare la tonalità dello sfondo, così da amplificare il contrasto;
  • Modificare la grandezza del carattere;
  • Dividere le parole in sillabe.

Tutte funzionalità che, come abbiamo visto, potrebbero aiutare coloro i quali hanno a che fare con la dislessia. Questa suite di strumenti inclusa nel browser viene soprannominata da Microsoft “Lettore immersivo” . Qui potrai ottenere tutte le semplificazioni sopracitate. Per attivarlo, dopo aver aperto uno specifico sito web, dovrai cliccare sul simbolo “Vista lettura”, riconoscibile da un libro aperto. Così facendo potrai modificare il testo e ottenere la sintesi vocale.

Dopo aver modificato la visualizzazione, scegliendo quella sviluppata appositamente per i lettori, attivabile anche con la scorciatoia da tastieraCtrl + Maiusc + R”, troverai nella sezione alta una barra contenete un po’ tutti gli strumenti disponibili.

La barra "accessibilità"

La barra “Accessibilità” di Microsoft Edge, in cui sono presenti diverse possibili opzioni.

Originariamente ideata per tutti gli studenti, ma perfetta specialmente per i dislessici, questa barra presente le seguenti possibili scelte:

  • Attivare una linea che segnerà il testo, così da facilitare notevolmente la lettura;
  • Modificare il colore dello sfondo e dei caratteri, così da accrescere notevolmente il contrasto;
  • Scegliere una spaziatura ben precisa tra i caratteri;
  • Tutta una serie di funzionalità capaci di riconoscere il ruolo di ogni parola e di evidenziarli con colori diversi, così da capire se si tratta di sostantivi, verbi o aggettivi.

Microsoft ha quindi ideato molte funzioni che aiutano le persone che soffrono di dislessia o disturbi simili. Semplice da utilizzare, gratuito e integrato nel browser, non possiamo che apprezzare il lavoro svolto dalla società. Purtroppo, gli sviluppatori hanno reso tutto questo pacchetto straniamento difficilmente accessibile.

Safari: funzioni integrate contro la dislessia

La situazione per Safari, il browser presente nei dispositivi targati Apple, è diversa: non esistono moltissime funzionalità utili per chi ha determinate esigenza. Esiste una funzione per la sintesi vocale, che non è male. Presente anche uno strumento che consente di modificare alcune determinate opzioni, come il colore dello sfondo, delle lettere e le dimensioni del carattere. Esiste una limitazione: le tonalità disponibili sono esclusivamente bianco, nero, grigio o seppia.

La pagina principale del browser Safari

A partire dal 2003, Safari è il browser disponibile in tutti i dispositivi prodotti da Apple Inc.

Pur essendo qualcosa, non aspettarti di ottenere la massima qualità. Il browser, infatti, da questo punto di vista, ha anche altre carenze, come l’assenza dei font Helperbird o Midnight Lizard.

Per fortuna, gli utenti che posseggono un iPad o iPhone possono installare un browser alternativo chiamato ER Browser. Esso è stato appositamente ideato per chi si trova a convivere con la dislessia o con il comune stress visivo. Potrai quindi decidere di modificare liberamente il carattere, optando per font come OpenDyslexic, Arial e Verdana, la dimensione delle parole, la spaziatura tra le lettere e i colori. Una soluzione sicuramente molto interessante, ma non perfetta. ER Browser non è infatti un software completo, ma ideato solo per compiere veloci attività.

Conclusione: la lettura accessibile a tutti

Grazie a tutti questi accorgimenti, anche chi soffre di dislessia potrà consultare liberamente le informazioni presenti nel proprio computer e su internet. Ciò che più importante in questo caso è:

  • Poter modificare il font, optando per qualcosa di appositamente strutturato;
  • Aumentare la dimensione;
  • Modificare il colore del carattere e dello sfondo, così da rendere il testo più leggibile;
  • Attivare la sintesi vocale, per limitare la quantità di testo da leggere;
  • Aumentare la spaziatura tra le lettere;
  • E, cosa più importante, essere tenaci e pronti a perseguire i propri obiettivi.

Ora, non ti resta che dare una bella lettura a tutte le guide presenti tra le pagine di OutOfBit, grazie anche agli strumenti di cui abbiamo parlato oggi.

Non perderti le migliori news sulla tecnologia, segui il nostro canale Telegram: t.me/OutOfBitit

CANALE TELEGRAM_OUTOFBIT

Bio autore

Sin dall'età più tenera ho un forte legame con l'informatica, il mondo del cinema e l'arte. Gli studi che ho deciso di intraprendere mi hanno permesso di accrescere queste passioni.
Potrebbero interessarti
Consigli per gli acquistiGuide

Cuffie con riduzione del rumore: funzionamento e migliori sul mercato

Guide

Come aggiungere una firma in un documento Microsoft Word | Guida

Guide

Come cercare e aggiungere amici su Google Stadia

GuideGuide

Google Stadia: come cambiare il proprio username e avatar