AndroidApp android

11 app per Android che cambieranno il tuo modo di usare lo smartphone

Smartphone Android

Quante app per Android conosci e quante ne hai attualmente sul tuo smartphone? Ci sono milioni di software disponibili nel Play Store che spaziano da giochi di alto livello a strumenti di produttività fino a semplici personalizzazioni estetiche per il tuo telefono, ma quali realmente di queste possono cambiare il tuo modo di utilizzare un dispositivo mobile Android? In questa lista abbiamo raccolto una serie di app per migliorare l’interfaccia utente, automatizzare le attività più comune e tanto altro.

Anche se potresti conoscerne alcune, senza ombra di dubbio, tra di esse potresti trovare proprio l’applicazione in grado di dare la svolta al tuo smartphone.

Lynket Browser

I social media sono ottimi per trovare articoli interessanti in rete, ma non è sempre possibile leggerli subito. A volte è meglio mettere in coda diversi articoli e tornarci più tardi: questo è ciò che puoi fare con Lynket Browser. Si tratta di un’app che apre le pagine Web in background e puoi accedervi quando vuoi toccando le bolle mobili sullo schermo.

È semplice eppure così utile. L’app funziona con il tuo browser predefinito esistente e può anche velocizzare la navigazione caricando automaticamente le versioni AMP dei link che selezioni. Un’altra grande caratteristica del Lynket Browser è l’opzione per leggere le pagine in Article mode, una modalità di lettura che rende più facile la consultazione degli articoli salvati.

Sebbene l’app non sia stata aggiornata da un po’ di tempo, fa comunque ciò che promette.

Popup Widget 3

popup widget 3

I widget Android sono davvero utili, ma se ne usi troppi, ingombreranno rapidamente la schermata iniziale e rallenteranno il telefono.

Popup Widget 3 rivede in maniera intelligente il loro funzionamento: quest’applicazione infatti, trasforma tutti i widget selezionati in icone 1×1 sulla schermata iniziale. Quando ne tocchi uno, si aprirà, così potrai vedere cosa c’è dentro.

L’app ti offre la comodità e la velocità dei widget, limitando il loro impatto sul funzionamento dello smartphone. Pur costando qualcosa (poco meno di 2 euro) si conferma come uno dei software più interessanti di questa lista.

MacroDroid

MacroDroid

Elimina la noia dalle attività comuni che svolgi ogni giorno trasformandole in macro, una serie di comandi che vengono eseguiti automaticamente.

MacroDroid è simile alla popolare app di automazione Android Tasker, con il grosso pregio che questa è un’app che puoi installare e iniziare a utilizzare all’istante, senza dover investire del tempo nell’apprendimento di questo tool..

L’app richiede la configurazione di un minimo di due impostazioni: un’azione che verrà richiesta da un trigger. Quindi, per esempio, collegare le cuffie potrebbe essere l’innesco e le azioni corrispondenti potrebbero essere l’avvio automatico dell’app Spotify e la regolazione del livello del volume.

Oppure potresti far passare il tuo telefono alla modalità aereo (l’azione) di notte (il trigger). Puoi anche dirgli di leggere ad alta voce i tuoi messaggi di testo quando il telefono è in un dock per auto.

Tieni a mente che puoi aggiungere vincoli facoltativi per mettere a punto le condizioni in cui la tua macro può essere eseguita. Ciò conferisce all’app ancora più potenza e le tue macro possono essere semplici a seconda delle tue necessità.

IFTTT

Mentre MacroDroid è perfetto per l’automazione su dispositivo, IFTTT fa lo stesso per i servizi Web. L’app IFTTT ufficiale ti consente di creare applet che collegano due servizi o dispositivi basati su Internet, con il tuo telefono Android nella veste di hub principale.

Le possibilità sono quasi infinite. Puoi utilizzare IFTTT per controllare i tuoi dispositivi smart, twittare automaticamente, ricevere avvisi SMS per i tuoi appuntamenti di Google Calendar o ricevere notifiche sui cali di prezzo per i prodotti che stai cercando di acquistare.

Una volta installato e funzionante, ti chiederai come hai fatto a farne a meno: IFTTT è sicuramente una delle app più interessanti sul Play Store.

Full Screen Gestures

Full screeen gestures

Le versioni più recenti di Android hanno controlli gestuali piuttosto buoni, ma in alcuni casi possono sembrare piuttosto limitati: funzionano solo nella parte inferiore dello schermo e non ti consentono di fare molto oltre la navigazione di base.

Full Screen Gestures risolve questo problema. Fa funzionare i gesti ovunque lungo i bordi sinistro, destro e inferiore del display. E ti consente anche di assegnare due funzioni a ciascun bordo: una per uno scorrimento breve e l’altra per uno scorrimento lungo. Non ti piace scorrere verso il basso per la barra delle notifiche? Puoi scegliere di farlo verso l’alto,

Queste opzioni extra ti consentono di controllare il volume, avviare l’Assistente Google, attivare la torcia e molto altro.

MightyText

Mentre WhatsApp Web ti consente di inviare messaggi WhatsApp utilizzando il tuo PC, se preferisci i cari vecchi SMS, MightyText diventa un’app essenziale.

Questo software si sincronizza con il tuo PC Windows, Mac o Linux tramite un’estensione del browser e ti dà pieno accesso ai tuoi messaggi SMS sullo schermo più grande. Puoi leggere, rispondere o creare nuovi messaggi, nonché visualizzare le notifiche da tutte le altre app su smartphone. Puoi persino effettuare chiamate, quindi non dovrai più alzare il telefono fisicamente.

C’è un limite di invio mensile nella versione gratuita. Eventualmente, se non vuoi spendere denaro, tieni conto che esistono anche altre alternative da affiancare a MightyText.

Universal Copy

Universal copy

La funzione copia e incolla in ambiente Android va bene finché funziona. Alcune app semplicemente non lo supportano e alcuni siti Web impediscono la copia del contenuto, il che può essere estremamente frustrante.

Con Universal Copy, puoi copiare e incollare quasi tutto da qualsiasi app e persino copiare il testo da un’immagine. Tutto quello che devi fare è concedere all’app le autorizzazioni pertinenti e la prossima volta che desideri copiare il testo, avvia semplicemente l’app utilizzando il collegamento nella barra delle notifiche.

Quindi copia con una pressione prolungata del dito o attiva la modalità di scansione per trovare il testo in un’immagine.

Sesame

Sesame

Sesame è una soluzione universale per quanto riguarda la creazione di shortcut. Quest’app è talmente utile nel suo settore che potrebbe facilmente diventare la tua app più utilizzata.

Sesame può eseguire ricerche in quasi tutte le altre app, mostrando i messaggi di Slack o le playlist di Spotify direttamente dalla schermata iniziale.

Crea anche collegamenti a funzioni specifiche all’interno di quei programmi. A livello pratico, si tratta di uno strumento molto duttile che puoi adattare a qualunque tipo di necessità.

Nova Launcher

Nova Launcher

Il modo migliore per personalizzare il tuo telefono Android è installare Nova Launcher. Tra i tanti launcher disponibili, questo è probabilmente il più famoso.

È veloce, stabile e infinitamente personalizzabile. Le impostazioni predefinite sono perfette, ma sono anche disponibili ricche funzionalità extra che potresti non conoscere, che vanno dal supporto per i pacchetti di icone alla possibilità di ridimensionare qualsiasi widget.

Ma i controlli gestuali integrati sono forse il principale pregio di Nova Launcher. Questi ti consentono di assegnare funzioni, dall’attivazione delle impostazioni alla navigazione nell’interfaccia all’avvio di app, com una serie di tocchi, passaggi del dito e pizzichi.

Se sei un utente esperto, i gesti di Nova cambieranno radicalmente il modo in cui interagisci con il tuo dispositivo.

Super Status Bar

Super Status Bar

Android è sempre stato fortemente personalizzabile, ma un’area che la maggior parte delle persone tende a ignorare sotto questo punto di vista è la barra di stato. Questa app finalmente cambia le cose.

Con Super Status Bar, puoi regolare la luminosità del display o il livello del volume scorrendo lungo la parte superiore dello schermo.  Puoi configurare molti altri controlli gestuali, monitorare la durata della batteria o modificare l’aspetto dell’intera area.

C’è così tanto da fare con questa app che alcune personalizzazioni più avanzate richiedono il root del dispositivo.


Fonte makeuseof.com

Potrebbero interessarti
AndroidNewsSmartphone

Snapdragon 8 Gen 1 ufficiale (e potentissimo): sarà sui top di gamma

AndroidNewsSmartphone

Honor 60, le specifiche ad un giorno dal lancio: tutto sul nuovo telefono

AndroidNewsSmartphone

Come saranno le fotocamere dei Galaxy S22? I leaker ci dicono tutto

AccessoriAndroidRecensioni

Recensione Sharp GX-BT60: cassa Bluetooth impermeabile