Da poche settimane è disponibile in Italia il nuovo Xiaomi Mi A2. Lo smartphone Android One di Xiaomi riprende quanto di buono fatto nel modello precedente, primo device Android One del produttore cinese, e cerca di migliorare ulteriormente quanto visto recentemente su Xiaomi Mi 6X. Scopriamo nella nostra recensione perchè Xiaomi Mi A2 è uno dei best buy del 2018.


Videorecensione Xiaomi Mi A2

Confezione, contenuto ed unboxing

Xiaomi Mi A2 confezione

La piccola confezione di Xiaomi Mi A2 contiene tutto il necessario per godersi il device senza ulteriori costi. All’interno della scatola trovano posto un caricabatterie USB da 5V/2A compatibile con la ricarica rapida, ma non con QuickCharge 3.0, un cavo USB/USB-C, una bella cover in silicone semitrasparente (a proposito ti invito a dare un occhio alla nostra selezione delle migliori cover per Xiaomi Mi A2) ed, infine, un adattatore USB-C a jack audio da 3,5 mm. L’aggiunta della cover e dell’adattatore permettono di avere una dotazione completa di accessori che ci permettono di evitare altri acquisti.

Design e costruzione

xiaomi mi a2

Xiaomi ha ripreso a piene mani il progetto di Mi 6X per la realizzazione costruttiva di Mi A2. Le dimensioni di Xiaomi Mi A2 sono abbastanza importanti, parliamo di 158.7 x 75.4 x 7.3 mm, ma grazie alla sua sottigliezza è facile da usare ed impugnare. Il nuovo smartphone Android One si presenta con poche novità dal punto di vista costruttivo e conferma la combinazione di vetro e metallo. Per il retro, dove si notano le strisce dedicate alle antenne, Xiaomi ha optato per una bella scocca realizzata interamente in metallo con bordi arrotondati. La curvatura della cover posteriore è abbastanza pronunciata ma non rovina l’ergonomia del device che rimane facile da usare con una mano, anche se risulta essere abbastanza scivoloso ed in questo caso ci viene in aiuto la cover contenuta nella confezione. Il lato frontale ospita il LED bianco di notifica, la fotocamera anteriore ed i classici sensori. Le cornici dello schermo hanno dimensioni medie e non influiscono negativamente sull’utilizzabilità del device. Sui lati troviamo, a destra, bilanciere del volume e tasto power, in basso connettore USB-C ed il doppio speaker

Il design di Xiaomi Mi A2 è semplice ed elegante. Lo smartphone risulta piacevole alla vista ed al tocco anche se non brilla per innovazione, ma non possiamo considerarlo certo un difetto per un device di fascia media. La doppia fotocamera sul retro è abbastanza sporgente ed è  fastidiosa quando si poggia lo smartphone su di una superficie piana senza utilizzare la cover. Il sensore per le impronte digitali rimane al centro, è ben posizionato e facile da raggiungere.

Hardware

Le scheda tecnica di Xiaomi Mi A2 ci mette di fronte ad un hardware di fascia media ma in grado di raggiungere ottime prestazioni. Il processore è uno Snapdragon 660 octa core con frequenza a 2,2 GHz è affiancato da una GPU Adreno 512 e da 4 GB di RAM LPDDR4X. La memoria interna, in formato eMMC5.1 , è disponibile in 3 tagli differenti: 32, 64 e 128 GB, quest’ultima ha inoltre 6 GB di RAM. La memoria interna non è espandibile e per questo motivo ti consiglio di optare per i modelli da 64 o 128 GB.

Buona anche la dotazione di sensori grazie alla presenza di accelerometro, giroscopio e magnetometro e la presenza del LED bianco di notifica. Il funzionamento del sensore per le impronte digitali è ottimo, molto veloce e preciso. Sulla parte alta del device trova posto anche una porta ad infrarossi mentre il grande assente è il jack audio per le cuffie.

Prestazioni

La scelta dello Snapdragon 660, processore di fascia medio alta, consente di avere prestazioni sempre ottime su Xiaomi Mi A2. La reattività del sistema è eccellente e le performance, anche sotto stress, rimangono sempre superiori alla media della categoria. Le prestazioni sono buone anche nel comparto gaming: l’ottimo hardware permette di giocare a tutti i giochi presenti nel Play Store senza problemi.

Connettività e parte telefonica

Ottimo anche il comparto connettività grazie alla presenza del Dual Sim che supporta le reti LTE di Cat.12 fino a 600 Mbps con supporto alla banda 20, Wi-Fi ac con entrambe le bande e Bluetooth 5.0. Assenti invece il modulo NFC e la Radio FM. Molto buono anche il funzionamento del GPS grazie al supporto di A-GPS, Glonass e BDS.

La ricezione dello smartphone è generalmente buona anche se abbiamo riscontrato qualche raro problema di stabilità in zone con segnale debole. La gestione del Dual SIM è buona ma in parte limitata dal dialer stock di Android. La qualità audio in chiamata è molto buona ed è buona anche la qualità del vivavoce. Nel caso in cui tu sia abituato ad utilizzare le cuffie per le chiamate non dimenticare di portare con te l’adattatore o delle cuffie USB-C.

Display

Xiaomi Mi A2 display 2

Lo schermo da Xiaomi Mi A2 è un pannello da 5,99 pollici con risoluzione Full HD+, 2160 x 1080 pixel, ed ha un rapporto 18:9. Lo screen to body ratio è buono e lo schermo copre la gran parte delle superficie anteriore dello smartphone. Il display è basato sulla tecnologia IPS ed è in grado di garantire una buona luminosità, colori brillanti, ben calibrati e realistici ed ottimi neri. Unica pecca del display di Mi A2 è la luminosità massima non altissima, sotto questo aspetto Xiaomi avrebbe potuto fare meglio. È presente anche il supporto all’ambient display che consente di leggere le notifiche a schermo bloccato. Il display mi ha convinto:la luminosità è buona, la leggibilità sotto luce diretta più che sufficiente ed i colori sono ben bilanciati. Non si può volere di meglio su un device di fascia media.

Software

Xiaomi Mi A2 si caratterizza per la presenza di Android One, ovvero la versione stock di Android. Android One, in versione Oreo 8.1, ci mette di fronte ad una versione pulita e senza personalizzazioni che ci garantisce un sistema operativo costantemente aggiornato, sicuro e leggero. Il sistema operativo è quello realizzato ufficialmente da Google e non sono presenti personalizzazioni o modifiche significative effettuate da Xiaomi, sono presenti solo piccole aggiunte nelle impostazioni per la gestione dei profili audio personalizzati per le cuffie e l’aggiunta di poche applicazioni fra cui fotocamera, file manager e app per la gestione del telecomando tramite l’utilizzo della porta ad infrarossi.

Le prestazioni offerte da Android One su Xiaomi Mi A2 sono ottime, il sistema è sempre fluido e veloce ed offre la piena compatibilità con tutte le applicazioni presenti nel Play Store. La scelta di Android One risulta vincente e garantisce un altro paio di anni di aggiornamenti assicurati, oltre a tutti i minor update relativi alle patch di sicurezza.

Fotocamera

Xiaomi Mi A2 fa del comparto fotografico uno dei suoi punti di forza. Lo smartphone Android One di Xiaomi monta una doppia fotocamera posteriore con due ottiche: la prima è dotata di un sensore Sony IMX 486 da 12 megapixel, la seconda ha un sensore Sony IMX 376 da 20 megapixel, entrambe non stabilizzate e con apertura focale f/1.75. La prima ottica viene utilizzata come obiettivo principale, la seconda fotocamera gestisce l’effetto sfocatura e viene usata per le foto con scarsa illuminazione. La seconda fotocamera ha pixel più grandi rispetto alla prima ed è dotata della tecnologia pixel binning che permette di unire 4 pixel in uno al fine di catturare più luce. Il lavoro combinato delle due ottiche permette di ottenere risultati apprezzabili con foto molto precise in condizioni di buona luminosità e dotate di colori ben bilanciati, grazie anche la buon funzionamento dell’HDR automatico. Scende leggermente la qualità degli scatti effettuati in condizioni di luce più scarsa ma i risultati rimango apprezzabili e più che sufficienti. La qualità generale delle foto è generalmente sopra la media dei prodotti di questa fascia di mercato e premia il buon lavoro di ottimizzazione fatto da Xiaomi. I passi in avanti rispetto a Mi A1 non sono enormi ma si nota comunque un miglioramento generale di tutto il comparto fotografico.

La fotocamera frontale monta un’ottica da 20 megapixel con apertura focale f/2.2 in grado di realizzare buoni selfie e con la possibilità di utilizzare il tanto amato effetto bokeh. La risoluzione dei selfie è ottima, buona anche l’esposizione.

La fotocamera posteriore è in grado di realizzare video con risoluzione 4k a 30 fps. La qualità dei video è buona come lo è il bilanciamento dei colori. Appena sufficiente la stabilizzazione elettronica che non lavora abbastanza bene e che tende a non risolvere il problema delle vibrazioni.

Batteria ed autonomia

Altro punto a favore di Xiaomi Mi A2 è la batteria da 3010 mAh che ci ha piacevolmente sorpreso per la sua autonomia. La capacità in mAh è sotto la media della categoria ma l’ottimizzazione software di Android One permette di avere un’autonomia in grado di consentirci di arrivare a sera con utilizzo intenso, anche se difficilmente si riesce ad arrivare a due giorni di autonomia in caso di utilizzo più blando. La ricarica è rapida ma non c’è il supporto al Quick Charge 3.0, nonostante il processore sia compatibile.

Prezzo

Xiaomi Mi A2 non ha il prezzo più conveniente di questa fetta di mercato ma ha un rapporto qualità prezzo eccellente. Il prezzo iniziale della versione con 4 GB di RAM e 64 GB di memoria interna, la versione che ti consiglio di acquistare, era inizialmente di 249 euro, ora è possibile acquistarlo a circa 200 euro comodamente su Amazon. Nel box qui sotto trovi il miglior prezzo per Xiaomi Mi A2:

Conclusioni e giudizio finale su Xiaomi Mi A2

Xiaomi Mi A2 segna un passo in avanti rispetto a Mi A1 e ne migliora display, fotocamera e processore. Mancano il jack audio e la memoria espandibile ma Xiaomi Mi A2 ha dimostrato di essere uno dei migliori smartphone Android One di questo 2018 e sicuramente un best buy per chi è alla ricerca di uno smartphone da 200 euro.

Galleria fotografica

GIUDIZIO FINALE
Confezione
8
Design e costruzione
8
Hardware
8
Display
8
Software
8,5
Fotocamera
8
Batteria
8
Prezzo
9
SHARE
Articolo precedente3 migliori dash cam per fascia di prezzo
Articolo successivoCome trovare il codice Product Key di Windows 10