AndroidRecensioniSmartphone

Recensione Wiko View 4: autonomia TOP

recensione wiko view 4

Wiko continua a puntare sugli smartphone economici della serie View, dispositivi che fanno del rapporto qualità prezzo il loro punto di forza. Wiko ha presentato ad inizio 2020 View 4, uno smartphone economico con una autonomia eccezionale che può essere acquistato, sia online che nei negozi fisici, ad un prezzo di circa 120-140 euro. Wiko ci ha fornito View 4 per questa recensione, scopriamone insieme pregi e difetti.

Videorecensione Wiko View 4

Confezione

dotazione di accessori wiko view 4

Il contenuto della confezione: caricabatterie USB, cavo USB-microUSB e cuffie

All’interno della scatola di View 4 troviamo una dotazione classica: alimentatore 5V/2A, cavo microUSB per la ricarica ed un paio di cuffie con jack audio da 3,5 mm di qualità sufficiente. Mancano cover e pellicole, sarebbero state interessanti aggiunte per un device in questa fascia di prezzo.

Costruzione ed ergonomia

wiko view 4 retro lucido

Un dettaglio del retro lucido realizzato in buoni materiali plastici

Wiko View 4 ha costruito un device economico con discreti materiali plastici che ne ricoprono superfici e scocca e che hanno il pregio di non rendere lo smartphone scivoloso. I materiali però non mi hanno particolarmente convinto sotto il punto di vista della resistenza: lo smartphone non sembra essere molto robusto e dopo qualche settimana di utilizzo si rischia di trovare già qualche segnetto ed i primi graffi. Meglio utilizzarlo sempre con una cover e pellicola per prolungarne la vita.

Lo smartphone ha dimensioni nella media della categoria, parliamo di 16.56 x 7.57 x 0.88 cm, non contenute ma necessarie per far posto al grande schermo da 6,52 pollici. Il peso è ben bilanciato e  abbastanza contenuto, grazie all’utilizzo di materiali plastici, parliamo di soli 180 grammi. Nel complesso l’ergonomia dello smartphone è più che buona, si riesce ad impugnare abbastanza agevolmente con una sola mano.

La disposizione di pulsanti e slot è quella classica ed è presente il jack audio da 3,5 mm. Piacevole l’aggiunta del pulsante fisico laterale che permette l’attivazione dell’assistente Google. Nella parte bassa del device trova posto la porta microUSB per la ricarica. Credo che nel 2020 non sia più accettabile non utilizzare una porta USB-C, anche in un device economico. L’accesso allo smartphone è affidato al solo sblocco facciale che utilizza la fotocamera frontale, manca il sensore per le impronte digitali.

Hardware e prestazioni

wiko view 4 fotocamera

Un dettaglio della tripla fotocamera

Wiko View 4 offre un dignitoso comparto hardware di fascia bassa che risulta sufficiente per un utilizzo basic dello smartphone. Il processore è un Mediatek 6762D octa core da 1,8GHz affiancato da 3 GB di RAM e 64 GB di memoria interna, questi ultimi espandibili tramite memoria microSD. L’hardware è in grado di fornire prestazioni sufficienti e permette di avere un sistema in grado di far funzionare tutte le applicazioni più diffuse senza particolari problemi. In gaming non aspettatevi i miracoli, Warzone gira discretamente con le impostazioni settate al minimo.

Audio e connettività

wiko view 4 scocca e pulsanti laterali

La presenza del tasto dedicato all’assistente Google è una piacevole aggiunta

La connettività è abbastanza completa grazie alla presenza di LTE fino a 300 Mbps, Wi-Fi b/g/n monobanda, Bluetooth, Radio FM e LED di notifica. L’unico grande assente è l’NFC, quindi niente pagamenti contactless, scelta non particolarmente criticabile visto la fascia di prezzo.

Lo sblocco dello smartphone è affidato esclusivamente alla fotocamera frontale che utilizza il riconoscimento facciale in 2D. Quest’ultimo funziona discretamente bene ed ha una velocità sufficiente, col calare della luce però le prestazioni calano notevolmente e di notte sarete quasi sempre costretti ad inserire il codice di sblocco. Ok prendere ispirazione da iPhone, ma lo sblocco facciale 2D utilizzato non è fra i più sicuri e nemmeno fra i più veloci, sarebbe stato utile, soprattutto ai fini della sicurezza, aggiungere anche uno sblocco tramite impronta. Mettono una pezza ai problemi di sblocco le funzioni di smart lock che consentono di mantenere sbloccato il dispositivo quando si è presso un determinato indirizzo, se si ha il device con se o se il telefono è connesso a dispositivi Bluetooth selezionati.

Buona la qualità dell’audio in capsula e quella in uscita tramite jack audio. Sufficiente la qualità audio dello speaker mono posizionato nella parte bassa del dispositivo.

Display

wiko view 4 schermo

Lo schermo da 6,52 pollici è basato su tecnologia IPS, ha risoluzione HD+ (720 x 1600 pixel) e rapporto 20:9

Lo schermo ampio è uno dei punti di forza di Wiko View4. Grazie alle sue grandi dimensioni, ed al pannello di buona qualità, riesce a distinguersi nella fascia bassa di mercato. Lo schermo da 6,52 pollici è basato su tecnologia IPS, ha risoluzione HD+ (720 x 1600 pixel) e rapporto 20:9. Il rapporto dello schermo è buono e permette di avere uno smartphone leggermente allungato, ma con una buona utilizzabilità ed una buona ergonomia.

Lo schermo ha una buona luminosità ed un buon bilanciamento dei colori, nonostante la risoluzione mediocre riesce ad essere piacevole da guardare ed adatto ad ogni tipologia di utilizzo. La luminosità massima è sufficiente, di fatto si riesce ad utilizzare il telefono sotto al sole senza troppi problemi. La luminosità automatica funziona benone, anche se forse è leggermente bassa e capita qualche volta di doverla alzare manualmente.

Nella parte alta dello schermo trova posto un piccolo notch a goccia che ospita la fotocamera frontale. Le dimensioni contenute permettono al notch di non essere di peso durante l’utilizzo dello smartphone.

Fotocamera

La tripla fotocamera principale è composta da 3 ottiche: principale da 13 megapixel, grandangolare da 5 megapixel e effetto bokeh da 2 megapixel. L’ottica principale da 13 MP permette di scattare foto più che sufficienti in condizioni di buona luminosità. I risultati non sono affatto male, il livello di dettaglio ed i colori non sono perfetti ma le foto sono godibili, soprattutto in relazione al prezzo di vendita del prodotto. Quando cala la luce scende anche la qualità degli scatti e si scattano foto più rumorose e impastate, anche con la modalità notte non ci sono grandi miglioramenti. La fotocamera grandangolare è complessivamente insufficiente con scatti impastati e colori poco naturali in ogni condizione di luce. Purtroppo la corsa al numero delle fotocamere, da parte di tutti i produttori, porta spesso ad avere aggiunte poco utili, soprattutto nei modelli di fascia bassa.

I video girati con la fotocamera principale a 1080p e FullHD hanno un livello di dettaglio sufficiente, ma risultano mossi, o tremolanti, a causa dell’assenza della stabilizzazione ottica. Se girate video con un cavalletto, o se avete la mano molto ferma, potete ottenere video soddisfacenti.

Dall’app è possibile attivare HDR e riconoscimento delle scende grazie all’AI, queste due modalità permettono di ottenere qualche piccolo miglioramento nei colori e nel livello di dettaglio.

La fotocamera frontale monta un sensore da 8 megapixel in grado di scattare selfie sufficienti, buoni per i social se ritoccati con qualche filtro.

Software

View 4 viene venduto con Android 10 preinstallato ed aggiornato alle patch di sicurezza di gennaio 2020. La versione del sistema operativo è molto simile ad Android Stock con qualche aggiunta del produttore. Wiko ha inserito le modalità a tema scuro e quella per l’utilizzo con una sola mano e poche altre applicazioni. Fra queste sono davvero poche quelle effettivamente utili, sarebbe stato meglio evitarle, ma potete sempre disinstallarle. Bene l’integrazione delle gesture per l’utilizzo dello schermo intero ed il supporto completo a Google Assistant, molto utile anche il tasto fisico per attivarlo velocemente.

Generalmente il sistema scorre abbastanza fluido, non è una scheggia, ma funziona bene e non sono presenti bug o rallentamenti.

Lo streaming dei video avviene in bassa risoluzione, non è presente infatti il supporto a Widevine L1 per lo streaming in HD. Una mancanza che comunque si nota poco visto la risoluzione non esagerata dello schermo.

Batteria

Wiko View 4 monta una strepitosa batteria d 5.000 mAh che riesce a garantire una autonomia eccellente. Durante i nostri test siamo riusciti a coprire 2 intere giornate di utilizzo medio ed 1 giorno e mezzo con un utilizzo stress, davvero risultati ottimi. Con un utilizzo più scarso siamo riusciti anche a superare i 2 giorni di utilizzo e arrivare al terzo giorno, risultati incredibili per il mercato attuale. L’autonomia è quindi un ottimo punto di forza di questo device e riesce a dargli una marcia in più rispetto a prodotti della stessa fascia di prezzo.

Il voto della batteria è 9,5 non 10 a causa dell’utilizzo del connettore microUSB non compatibile con la ricarica veloce e che quindi allunga notevolmente i tempi per una ricarica completa.

Prezzo

Il prezzo ufficiale di Wiko View 4 È di 159 euro, al momento della recensione però è possibile risparmiare qualche decina di euro acquistandolo su Amazon o presso i negozi Mediaworld e Unieuro.
Il rapporto qualità-prezzo è davvero buono e rende View 4 uno dei device di fascia bassa attualmente presenti sul mercato.

Conclusioni

Prestazioni, software e fotocamere sono solo sufficienti, ma Wiko View 4 è lo smartphone giusto per chi cerca un telefono economico dotato di un grande schermo e con tanta autonomia. L’ampio display permette un utilizzo agevole dello smartphone, anche per chi ha qualche anno in più e qualche diottria in meno, e l’autonomia mostruosa permette di dimenticarsi del caricabatterie per qualche giorno. Il prezzo di vendita è davvero interessante e per circa 140 euro si riesce ad acquistare, anche presso i negozi fisici, un ottimo smartphone economico.

Immagini di Wiko View4

Giudizio finale
Confezione
7 / 10
Costruzione ed ergonomia
6.5 / 10
Hardware e prestazioni
7 / 10
Audio e connettività
7 / 10
Display
8.5 / 10
Fotocamera
6.5 / 10
Software
7.5 / 10
Batteria
9.5 / 10
Prezzo
9 / 10
La nostra opinione

Prestazioni, software e fotocamere sono solo sufficienti, ma Wiko View 4 è lo smartphone giusto per chi cerca un telefono economico dotato di un grande schermo e con tanta autonomia. L’ampio display permette un utilizzo agevole dello smartphone, anche per chi ha qualche anno in più e qualche diottria in meno, e l’autonomia mostruosa permette di dimenticarsi del caricabatterie per qualche giorno. Il prezzo di vendita è davvero interessante e per circa 140 euro si riesce ad acquistare, anche presso i negozi fisici, un ottimo smartphone economico.

7.6 ★★★★☆

banner telegram - canale offerte

Bio autore

Il fondatore di OutOfBit. Recensore e presunto blogger poco tecnico ma tenace. Perito informatico, Dottore in Economia e Commercio.
    Potrebbero interessarti
    AccessoriAccessoriAndroidApple

    Recensione Haylou Solar LS05 by Xiaomi: il miglior smartwatch da 30 euro

    AccessoriAccessoriAndroidAppleRecensioni

    Recensione del gimbal più leggero del mondo: Hohem iSteady X a 3 assi per smartphone

    AndroidNewsTablet

    Samsung Galaxy Tab S7 e Galaxy Tab S7+, ufficiali i due nuovi tablet: dettagli e prezzi

    AccessoriAndroid

    Sony WH-1000XM4, ufficiali le nuove cuffie wireless con cancellazione del rumore: specifiche e prezzo