AccessoriAndroidRecensioni

Recensione Umidigi UFit: pressione sanguigna e ossigenazione del sangue

recensione umidigi ufit

Nel corso del tempo ho provato un numero enorme di smartwatch e di fitness tracker. Nell’ultimo periodo mi sono capitati fra le mani prodotti ottimi e prodotti meno buoni che ho addirittura evitato di recensire. Non potevo però non fare la recensione di Umidigi Ufit, uno smartwatch economico, viene venduto a soli 46,99 euro, ma è un prodotto ben costruito ed in grado di misurare, oltre al battito cardiaco, anche l’ossigenazione del sangue e la pressione.

Videorecensione

Confezione

Umidigi UFit - confezione e contenuto

Il contenuto della confezione è abbastanza ridotto: cavo di ricarica e manuale

La scatola di Umidigi Ufit è curata e si capisce subito di non avere fra le mani la solita cinesata. Nella scatola la dotazione è quella classica: smartwatch con cinturino, cavo di ricarica USB con presa proprietaria ed un piccolo manuale di istruzioni.

Design e costruzione

Umidigi UFit - cassa

La cassa è realizzata in acciaio e plastica

Il design è classico, forme squadrate e bordi arrotondati. Per la costruzione sono stati utilizzati materiali di buona qualità, la parte superiore della scocca è realizzata in acciaio inossidabile, il resto della cassa è in plastica nera molto resistente. Sul lato destro è posizionato l’unico pulsante del device che permette di navigare fra i menu ed attivare il tracking dello sport. Il tasto ha un buon feedback e risulta solido e preciso. Nella parte interna della scocca sono posizionati tutti i sensori. Lo smartwatch ha certificazione IP68 che lo rende resistente all’acqua fino a 5 ATM e può essere indossato anche in doccia, in piscina e al mare (dopo ricordatevi di sciacquarlo per bene) senza problemi.

Il cinturino in dotazione è abbastanza comodo e morbido da indossare. È realizzato in silicone e questo lo rende perfetto per chi fa sport e per la resistenza all’acqua. Il cinturino è uno standard da 20 mm, questo permette di sostituirlo senza problemi con altri modelli.

Nel complesso il design è abbastanza sportivo, ma non sfigura anche con un abbigliamento più casual.

Hardware

Umidigi UFit - sensori

Nella parte interna della scocca sono posizionati i sensori per il battito cardiaco e per l’ossigenazione del sangue e i pin per la ricarica

Nonostante sia un prodotto economico Umidigi UFit vanta un buon hardware ed una grande serie di sensori. Sulla componentistica hardware c’è poco da dire: processore, RAM e memoria interna non sono noti. Sappiamo molto di più sui sensori, UFit monta un’ottima serie di sensori che permettono di monitorare: frequenza cardiaca, ossigenazione del sangue (SpO2) e pressione sanguigna. I dati raccolti sono abbastanza precisi, naturalmente non sono paragonabili a misurazioni effettuate con strumenti professionali, ma permettono misurazioni utili che ci consentono di tenere d’occhio il nostro stato di salute. Il monitoraggio del battito cardiaco può funzionare 24 ore su 24. Per il mondo femminile è possibile anche monitorare il ciclo mestruale e di ovulazione.

Display

Umidigi UFit - schermo

Lo schermo da 1,3 pollici è basato su un pannello LCD con buona luminosità

Lo schermo misura 1,3 pollici ed è basato su un pannello LCD, non si conoscono i dati su risoluzione e PPI. Lo schermo è di qualità discreta ed ha una luminosità sufficiente a consentire una buona leggibilità sotto la luce diretta del sole. Le cornici hanno dimensioni abbastanza importanti, si sarebbe potuto fare di meglio. La mancanza più grave è relativa alla luminosità automatica, questa assenza porta a dover impostare la luminosità del display manualmente fra 3 livelli predefiniti. Questa impostazione vi porterà, con un settaggio medio-alto, ad avere consumi maggiori e ad essere abbagliati di notte.

Il display LCD non è compatibile con l’always-on, ma si accende con la rotazione del polso. Relativamente a quest’ultima entra in gioco un problema software: non è possibile impostare un orario di funzionamento (solo acceso o spento), questo vi porterà ad avere l’orologio spesso illuminato durante la notte o a letto, con relativo fastidio al seguito. Dall’orologio è possibile selezionare una delle 4 watchfaces disponibili.

Software ed app

Il software di Umidigi UFit si è evoluto poco da quello visto sul primo Umidigi Uwatch: grafica spartana ma funzioni abbastanza complete. Le icone e la grafica non sono fra le migliori, ma riescono a fare il loro lavoro in maniera dignitosa. Dal polso si riescono a gestire tutte le funzionalità, a consultare tutti i dati e a far partire le sessioni di allenamento.

UFit può essere utilizzato come fitness tracker per: jogging, camminata, bici, camminata a piedi, tapis roulant , camminata in montagna, bici da spinning, libero e yoga. Quindi o camminate e correte o andate in bici. Nonostante la resistenza all’acqua non sono stati inseriti il nuoto in piscina ed in acque libere, strana scelta. I dati raccolti sono discreti e la mancanza del GPS si fa sentire in sessioni di allenamento all’aperto.

Sul polso è possibile ricevere le notifiche di chiamate, app, messaggio e calendario. Naturalmente le notifiche possono essere solamente lette, nessuna possibilità di rispondere. Sempre dal polso è possibile cambiare canzone, ricercare lo smartphone, impostare la modalità non disturbare e attivare l’attivazione dello schermo con la rotazione del polso.

L’app VeryFitPro, disponibile per Android ed iOS, permette di aggiornare il firmware e consultare i dati raccolti dallo smartwatch. Non aggiunge particolari funzionalità degne di nota ed è un peccato perché potrebbe aver dato una marcia in più al prodotto se fosse stata in grado di fornire migliori possibilità di personalizzazione e analisi più approfondite dei dati.

Batteria ed autonomia

I dati sulla capacità della batteria non sono noti, sì, neanche questi. L’autonomia però è davvero buona e con poche notifiche attive (solo chiamate e mail) sono riuscito tranquillamente a raggiungere i 14 giorni di autonomia. Con un numero maggiore di notifiche si riesce comunque ad utilizzare l’orologio per una decina di giorni prima di dover effettuare una ricarica. La carica si effettua tramite presa proprietaria ed impiega un paio di ore per un ciclo completo.

Prezzo

Umidigi UFit viene venduto su Amazon a 46,99 euro. Un prezzo discreto che ci mette fra le mani uno smartwatch con un rapporto qualità-prezzo abbastanza onesto.

Cosa manca ad Umidigi UFit?

A questo smartwatch mancano tante cose, soprattutto sul lato software. Il comparto hardware è abbastanza completo e permette di tracciare una buona serie di dati corporei, le mancanze sono tutte sul software spartano che offre poche possibilità di personalizzazione e che pecca sotto vari aspetti. Mancano troppi sport, che potevano essere tracciati senza problemi, e l’applicazione è immatura e offre insufficienti possibilità di personalizzazione.

Perchè comprare Umidigi UFit? Conclusioni

Umidigi UFit è uno dei migliori smartwatch economici sul mercato: vanta una buona qualità costruttiva, uno schermo leggermente superiore a quello dei concorrenti, ma pecca sul lato software. Se cercate un prodotto economico, dal design piacevole ed in grado di tener traccia di una buona serie di dati corporei potrebbe essere il prodotto che fa al caso vostro. Se cercate un fitness tracker più completo o uno smartwatch migliore date un occhio ai nostri consigli per gli acquisti:

Foto ed immagini di Umidigi UFit

Giudizio finale
Confezionw
7 / 10
Design e costruzione
8 / 10
Hardware
8.5 / 10
Display
7.5 / 10
Software ed app
7 / 10
Batteria ed autonomia
9.5 / 10
Prezzo
7.5 / 10
La nostra opinione

Umidigi UFit è uno dei migliori smartwatch economici sul mercato: vanta una buona qualità costruttiva, uno schermo leggermente superiore a quello dei concorrenti, ma pecca sul lato software. Se cercate un prodotto economico, dal design piacevole ed in grado di tener traccia di una buona serie di dati corporei potrebbe essere il prodotto che fa al caso vostro. Se cercate un fitness tracker più completo o uno smartwatch migliore date un occhio ai nostri consigli per gli acquisti:

7.9 ★★★★☆

banner telegram - canale offerte

Bio autore

Il fondatore di OutOfBit. Recensore e presunto blogger poco tecnico ma tenace. Perito informatico, Dottore in Economia e Commercio.
    Potrebbero interessarti
    AndroidNewsSmartphone

    Samsung lancerà un modello Fan Edition per ogni suo prossimo top di gamma

    AndroidNewsSmartphone

    Samsung Galaxy S20 FE ufficiale (sia in 4G che in 5G): tutte le specifiche delle due varianti

    AndroidGuide

    Come nascondere file e cartelle sul tuo smartphone Android

    AndroidNewsSmartphone

    LG K71, l'azienda sudcoreana annuncia il nuovo telefono di fascia media. Ancora ignoto il prezzo