Lo smartphone è l’oggetto più sporco che portiamo con noi tutti i giorni. Quotidianamente utilizziamo lo smartphone con le mani sporche e dopo aver tocca qualsiasi cosa, su di esso si accumulano sporco, sporcizia, germi e batteri. Quanto è sporco il tuo smartphone? Studi recenti dicono più di una tavoletta del water. Nel corso delle nostre giornate portiamo sempre con noi lo smartphone e questo gli permette di raccogliere tutte le tipologie di sporco, germi e batteri, è quindi meglio pulire adeguatamente il proprio smartphone di tanto in tanto.

come pulire lo smartphone - pulizia
Lavori in corso – pulizia dello smartphone

Portare sempre con se lo smartphone è un’abitudine ormai consolidata, il nostro telefono è ormai diventata un’appendice del nostro corpo e delle nostre mani. Le mani le usiamo per toccare dappertutto e poi impugniamo lo smartphone, entrambi raccolgono germi e sporco ma le mani ce le laviamo più volte durante il giorno mentre il nostro cellulare raccoglie tutto lo schifo possibile ed immaginabile. Tutti portiamo lo smartphone al bagno, lo posiamo in giro, lo usiamo con le mani sporche, mentre mangiamo e non ci preoccupiamo di quanto possa essere sporco lo smartphone. Un cellulare raccoglie sporco, germi, batteri e virus ogni giorno e ne accumula sempre di più nel corso del tempo, è per questo motivo che è necessario pulire lo smartphone ed eliminare lo sporco che si accumula. Nei giorni scorsi abbiamo visto come pulire Apple Watch, FitBit e smartwatch, oggi ci concentriamo su come fare una pulizia completa del cellulare.

Mantenere lo smartphone pulito ci aiuta a proteggersi da virus, germi e batteri ed aiuta anche lo smartphone stesso migliorandone le condizioni di igiene e rallentandone l’usura. Vediamo quindi nella nostra guida spunti, consigli e accorgimenti per tenere pulito il tuo smartphone, Android od iPhone che sia.

Cosa serve e cosa utilizzare per pulire lo smartphone

come pulire lo smartphone - germi e batteri
Sullo smartphone si accumulano germi e batteri

Prima di inizia a spiegare le varie operazioni andiamo a riepilogare quali sono gli oggetti che potranno servirci:

  • Panno in microfibra, meglio se due.
  • Cotton fioc, almeno un paio.
  • Acqua, meglio se distrillata.
  • Alcol isopropilico, o in alternativa salviette umidificare con alcol isopropilico oppure igienizzatori per la pulizia di schermi e display.
  • Luce ultravioletta per la sterilizzazione, da utilizzare solo se siete maniaci della pulizia o avere qualche problema di ipocondria.
  • Bomboletta di aria compressa, se avete problemi di polvere incastrata nelle porte.
  • Spazzolino, in caso di polvere e sporco fra fessure ed intercapedini

In ogni caso ricordati sempre di inumidire il panno e di non versare mai i liquidi sul tuo smartphone.

Come hai visto non ti serve molto materiale, se vuoi risparmiare sul detergente puoi anche creare da solo una soluzione detergente casalinga: in un bicchiere metti il 50% di acqua ed il 50% di aceto bianco. Se invece vuoi utilizzare un prodotto professionale puoi acquistare un detergente professionale , ne trovi molti su Amazon.

I moderni smartphone hanno un rivestimento oleorepellente che consente loro di sporcarsi meno e di raccogliere meno impronte e ditate, questo rivestimento tende però a consumarsi col tempo e con l’utilizzo. Per questi motivi ti consiglio di non utilizzare prodotti abrasivi che potrebbero rovinare e graffiare il display e la cover del tuo telefonino.

Prima di procedere

Ti do alcuni consigli prima di partire con le operazioni di pulizia. Anzitutto devi spegnere il tuo telefono. Se la batteria del tuo smartphone è rimuovibile estraila e mettila da parte. Ricordati che devi prestare attenzione, molta attenzione, se usi liquidi e panni troppo umidi per la pulizia del tuo smartphone, i liquidi possono danneggiare il tuo smartphone. Durante le operazioni di pulizia usa poca acqua e poco alcol e soprattutto non riaccendere il tuo smartphone se non sei sicuro di averlo asciugato completamente. Ovviamente, rimuovi la tua cover e pulisci anche quella. Naturalmente, scollega anche il caricabatterie e cuffie o altri accessori.

Come procedere per pulire lo smartphone senza rovinarlo

come pulire lo smartphone - panno in microfibra
Come pulire lo smartphone utilizzando un panno in microfibra
  1. Osserva il tuo telefonino in controluce e cerca di evidenziare lo sporco. Prima di passare alla pulizia soffiaci sopra e rimuovi la polvere e i granelli superficiali. In questo modo darai una ripulita allo smartphone ed eviterai di graffiarlo durante le operazioni successive.
  2. Ora prendi il tuo panno in microfibra e inumidiscilo leggermente con l’acqua. Procedi a pulire tutte le parti del tuo dispositivo, puoi sfregare un po’ se lo sporco è ostinato ma presta attenzione a non fare troppa pressione mentre pulisci lo schermo. Presta maggiore attenzione quando pulisci i pulsanti e la fotocamera, non sfregare eccessivamente su questi altrimenti rischi di rovinarli.
  3. In questo modo dovresti essere riuscito a togliere gran parte dello sporco dal telefono. Polvere e briciole possono però infilarsi in fra le cornici, attorno ai tasti, sul jack delle cuffie e sulla porta della ricarica. Per pulire queste rientranze ti consigliamo di usare un cotton fioc asciutto col quale passare sullo sporco al fine di rimuoverlo. Pulire queste porte è molto importante perché lo sporco potrebbe causare malfunzionamenti del dispositivo. Sporco o pelucchi infilati nella presa USB o Lightning potrebbero causare problemi con la ricarica, potrebbero addirittura farti arrivare ad avere lo smartphone che non si ricarica per colpa della polvere accumulata. Se non riesci a rimuovere la polvere dalle porte e dalle cornici ti puoi affidare ad un pennello, uno spazzolino o all’aria compressa. L’aria compressa potrebbe tornarti utile per pulire al meglio la porta di ricarica del tuo smartphone, li dentro possono accumularsi polvere e pelucchi e crerare problemi. 
  4. Se dopo la pulizia il tuo smartphone o la tua cover hanno ancora impronte e ditate affidati ad una salviettina umidificata o a un po’ di acqua e sapone, senza esagerare.
  5. Dopo aver strofinato ogni lato del dispositivo puoi asciugarlo. Prendi il panno in microfibra asciutto e passa bene tutti i lati del tuo telefono. Procedi utilizzando il panno in senso circolare, ti aiuterà ad avere meno aloni.

Step per ipocondriaci o malati della pulizia

Se vuoi uno smartphone davvero pulito e sterilizzato potete affidarvi a detergenti specifici ed igienizzatori che permettono di uccidere germi e batteri, senza danneggiare i dispositivi elettronici. Approfondiamo questo punto a fine articolo.

Come proteggere lo smartphone da sporco, germi e batteri?

come pulire lo smartphone - cotton fioc
Come pulire lo smartphone utilizzando un cotton fioc

Fermare l’accumulo dello sporco sul telefono è impossibile, lo tocchi tutto il giorno con le mani, pulite o sporche, ed è naturale che si accumuli polvere e sporcizia. È però meglio sempre prevenire ed adottare qualche utile consiglio. Fra le migliori dritte che ti posso dare è quella di comprare una cover, ne trovi moltissime su Amazon. La cover protegge il dispositivo anche dalla sporco ed evita che la polvere si accumuli nelle prese e sui pulsanti. Oltretutto una custodia è molto facile da pulire, la puoi lavare, e riesce a dare un tocco di personalità in più al tuo smartphone.

Un altro utile consiglio che ti posso dare è quello di applicare una pellicola protettiva allo schermo. Il display del tuo smartphone è la parte più sporca perché è quella che tocchi di più, una pellicola, oltre a proteggerlo da cadute e botte, permette anche di evitare un eccessivo accumulo di germi e batteri, è più facile da pulire e la puoi sostituire periodicamente con una nuova.

Come sterilizzare e pulire lo smartphone con la luce ultravioletta

Al punto 6 sopra ti parlavo della pulizia con strumenti hi-tech, per farlo ci si può rivolgere ad alcuni gadget che consentono una sterilizzazione ed una pulizia approfondita degli smartphone. Grazie alla luce ultravioletta, per essere precisi alla radiazione ultravioletta germicida, è possibile uccidere batteri, virus e microorganismi. La luce ultravioletta distrugge i legami molecolari del DNA dei microorganismi, questi ultimi sono infatti dotati di scarsa protezione ai raggi UV, permettendone quindi la distruzione. Se vuoi eliminare germi, virus e batteri dal tuo smartphone lo puoi pulire con una lampada ultravioletta, te ne consigliamo qui sotto alcune, in questo modo eliminerai fino al 90% dei batteri ed otterrai un telefono pulito e disinfettato.

Oltre allo smartphone ti conviene dare una pulita anche alla tua TV e magari pulire anche lo schermo del tuo PC.