GuidePC

Come tutelare la tua salute se stai molte ore al PC

Molte ore al PC windows

Negli ultimi anni lo sviluppo di molte professioni digitali, e ancor di più nel 2020  con il diffondersi dello smart working, molte persone trascorrono diverse ore al giorno davanti allo schermo del PC. Pc e laptop erano già uno strumento fondamentale nella vita di tutti i giorni, ma negli ultimi mesi il loro ruolo all’interno delle nostre vite è ulteriormente aumentato.

Molte ore al PC windows

Trascorriamo molte ore davanti al PC: come prevenire i danni?

I PC non vengono utilizzati solo dalle persone che lavorano da casa, ma anche da molti studenti impegnati nella didattica a distanza. Inoltre, i dispositivi tecnologici possono essere utilizzati per rimanere in contatto con amici e familiari o per guardare qualche serie TV.

In molti poi utilizzano il PC per fare acquisti online, un’attività che negli ultimi mesi ha visto una crescita significativa dato che diversi negozi non essenziali sono stati costretti a chiudere. Il PC era già uno dei principali modi in cui le persone trascorrevano il loro tempo libero ma ora questa attività si è ancora più diffusa. Da un recente studio di Microsoft Windows è emerso che oltre il 25% dei partecipanti ha difficoltà a rilassarsi dopo aver trascorso molte ore al PC.

Alla luce di tutto questo ecco alcuni suggerimenti per aiutarti a tenere sotto controllo l’utilizzo del tuo PC o laptop ed evitare che questo abbia un effetto negativo sul tuo benessere. Questo articolo si concentrerà principalmente sui dispositivi Windows, ma molti dei suggerimenti possono essere applicati anche dagli utenti che hanno un Mac.

Riduci le distrazioni per massimizzare la produttività

È dimostrato che lavorare per degli intervalli di tempo per poi concedersi delle pause può aumentare la produttività. Un esperimento riportato da Fast Company suggerisce di fare 52 minuti di lavoro e, in seguito, una pausa di 17 minuti per recuperare. Un’alternanza molto simile a quella proposta dalla tecnica del Pomodoro che è già molto popolare e diffusa. Questa tecnica, infatti, secondo molti esperti aiuterebbe ad aumentare non solo la produttività ma anche la concentrazione.Molte ore al PC windows

La tecnica del Pomodoro ti suggerisce di suddividere la giornata lavorativa in blocchi di 30 minuti, in ogni blocco puoi dedicare 25 minuti al lavoro e 5 minuti di pausa. Dopo quattro blocchi, puoi fare una pausa più lunga. Ci sono molte ottime app per fare questo su Microsoft Store, anche se PomoDoneApp sembra la migliore dato che sa integrarsi anche con molti altri servizi di produttività. Per Mac, invece, esiste Focus To Do: Pomodoro & Tasks.

È anche importante ridurre le distrazioni e per fare questo consigliamo di utilizzare Focus Assist che si trova nel menu delle impostazioni rapide di Windows 10. Il concetto alla base di quest’applicazione è quello di disattivare le notifiche per un determinato periodo di tempo in modo da permettere all’utente di concentrarsi. Ricorda però, che questa funzione disabilita tutte le notifiche e che potrebbe essere necessario impostare alcune eccezioni per app come Slack, se la utilizzi per lavoro.Molte ore al PC windows

Controlla e monitora il tempo che passi davanti schermo

Per ridurre il tempo trascorso davanti allo schermo è importante essere consapevoli di quanto tempo si spende effettivamente davanti ai dispositivi. Microsoft Family Groups è una funzione che permette di creare un account per tutta la famiglia. Quest’opzione è stata progettata per monitorare e limitare il tempo che i bambini trascorrono davanti al PC, ma può essere uno strumento altrettanto efficace anche per gli adulti. Bisogna solo assicurarsi che questo sia collegato allo stesso account utilizzato per accedere al PC. In questo modo l’app monitorerà le attività che l’utente fa davanti allo schermo e invierà dei report settimanali che indicano quanto tempo viene trascorso sul dispositivo.

MacOS ha una funzionalità simile, nota come Screen Time, che analizza i dati di utilizzo di tutti i dispositivi Apple collegati e poi ti invia dei report settimanali.

Programma del tempo lontano dagli schermi

Se le statistiche che emergono dai report settimanali sull’uso del PC risultano allarmanti perchè i dati dicono che trascorri tanto tempo davanti allo schermo, ti consigliamo di programmare del tempo anche lontano dagli schermi. Un computer dovrebbe essere uno strumento utilizzato per lavorare o per incontrare gli amici virtualmente, ma non deve essere anche l’hobby principale utilizzato nel tempo libero.

Tuttavia, questo è più facile a dirsi che a farsi. Gli esseri umani sono creature portate a crearsi delle abitudini e per pigrizia sono anche abituati a scegliere sempre l’opzione che richiede meno sforzo. E ammettiamolo, a chi non piace rilassarsi davanti a un grande film o facendo shopping su internet?

Il modo migliore per gestire questa situazione è programmare orari specifici della giornata in cui  prendersi una pausa dagli schermi. Esiste una funzione preinstallata su molti PC Windows 10 che ti consente di essere avvisato quando è il momento di spegnere il laptop.

Ci sono molte cose che puoi fare che non coinvolgono gli schermi come leggere un libro o fare una passeggiata. Considera l’idea di riprendere un hobby che non pratichi da un po’ o di cominciare una nuova attività. Anche i giochi da tavolo e i quiz sono scelte molto valide mentre dilettarsi in cucina è sempre qualcosa di utile oltre che divertente. In alternativa prova a fare due passi o a trascorrere del tempo al parco o al contatto con la natura.

Limita l’esposizione alla luce blu

Se devi passare lunghe ore davanti a uno schermo, sia per lavoro che per altri scopi, puoi essere esposto a livelli dannosi di luce blu. L’Harvard Health Publishing suggerisce che questo può influire seriamente sui ritmi circadiani e quindi sulla qualità del sonno, oltre a contribuire potenzialmente al rischio di cancro e altre malattie.

Tuttavia, ci sono alcuni modi per ridurre l’esposizione alla luce blu. In Windows 10 vai su Impostazioni Schermo e trova l’opzione “Luce notturna“. Questa funzione sposta lo schermo su toni più caldi che sono più facili da sopportare per gli occhi. Puoi anche personalizzare la temperatura del colore dello schermo e impostare un timer per quando vuoi che questa si accenda. Tuttavia valuta che potrebbe valere la pena accenderlo per l’intera giornata lavorativa.

In aggiunta a questa modifica potresti decidere di attivare la dark mode su Windows, Mac e smartphone per affaticare ancora di meno la vista!

Metti in ordine la tua postazione di lavoro

Anche se non hai una stanza dedicata in cui lavorare, ci sono ancora alcune cose che puoi fare per assicurarti che lavorare da casa sia il più confortevole possibile.

Se stai molte ore al PC, molto probabilmente la prima cosa da valutare è la sedia che utilizzi. Se stai seduto diverse ore al giorno assicurati di avere una sedia che sia in grado di farti tenere una posizione corretta. Prendi in considerazione di sistemare la tua postazione di lavoro nel modo più comodo e consono possibile con tutti gli accessori necessari per lavorare: per quanto riguarda la seduta, una sedia pensata per il gaming potrebbe fare al caso tuo!

Non perderti le nostre guide e recensioni, seguici su Telegram: t.me/OutOfBitit

Fonte techadvisor

banner telegram - canale offerte

Bio autore

Travel blogger, copywriter e articolista mi sono avvicinata al mondo della scrittura per pura passione. Sono di origini venete, ma amo viaggiare, scoprire posti nuovi e nuove culture.
    Potrebbero interessarti
    EditorialeGuidePC

    Un Chromebook può sostituire un PC Windows o un Mac?

    GuidePC

    Come affiancare più finestre su Windows 10

    GuidePCWindows

    Le migliori soluzioni per emulare Android su PC

    AppleGuideGuidePC

    Come spostare automaticamente i file da una cartella all'altra su Windows e Mac