Consigli per gli acquisti

5 migliori monitor da gaming per PS4 e PS4 Pro

Migliori monitor da gaming per PS4

La scelta di un monitor da gaming per PS4 e PS4 Pro è estremamente delicata. Per poter valorizzare tutta la tecnologia di queste console così moderne infatti, è assolutamente scegliere un display che sia degno di tale nome.

Il gaming infatti, negli ultimi decenni ha conquistato una sempre più vasta fetta d’utenza, rendendo questi dispositivi molto diffusi ed apprezzati. I moderni videogiochi fanno dell’impatto visivo la loro principale caratteristica e, dunque trovare un monitor in grado di rendere sotto questo punto di vista è a dir poco essenziale. In questo articolo andremo ad analizzare proprio questa periferica così importante, cercando di definirne le caratteristiche prioritarie per poi focalizzarci direttamente sui principali modelli specifici.

Migliori monitor da gaming

Monitor da gaming per PS4 e PS4 Pro: una scelta tutt’altro che semplice

Ancor prima di scendere nei dettagli, è bene fare alcune premesse. Innanzi tutto, qual è la principale differenza tra PS4 e PS4 Pro? La versione “base” è dotata di un processore AMD Jaguar octa-core da 1.6GHz, GPU AMD Radeon Liverpool 1.84 TFLOPS, 8 GB di RAM a 177GB/s, 500GB o 1 TB di memoria interna, 2 porte USB 3.1, una HDMI, una AUX, una porta ottica, lettore DVD e Blu-ray, connettività Bluetooth, Ethernet e WiFi.

Nella versione Pro invece, queste specifiche tecniche vanno ad affinarsi ulteriormente. Le differenze riguardano principalmente il processore AMD Jaguar octa-core da 2.1GHz, GPU Radeon 4.20 TFLOPS, 8 GB di RAM da 218GB/s, memoria interna da 1 TB, 3 porte USB . Ovviamente, con questa seconda versione, i consumi energetici sono leggermente maggiori.

Le caratteristiche da prediligere

Ad accompagnare le specifiche tecniche della console di Sony, è bene che vi sia un monitor adeguato alla situazione, magari accompagnato da una bella sedia da gaming. Prima di effettuare l’acquisto dunque, è bene ricorrere ad alcune considerazioni degne di nota. Il gaming ad alti livelli infatti, richiede particolari requisiti a livello visivo.

Se gli smartphone per il gaming richiedono un minimo di attenzione in tal senso, con le console questa viene amplificata ulteriormente. Così come per un PC gaming definitivo, il monitor da gaming è assolutamente importantissimo ai fini della resa video e dunque, dell’esperienza di gioco.

Vediamo quali sono i principali elementi e aspetti tecnici da valutare nella scelta di un monitor per PS4 e PS4 Pro. Alcuni elementi hanno valutazioni soggettive e dipendono sia dal budget a disposizione, sia dal tipo di giochi che si prediligono, sia da aspetti puramente personali di preferenza. Tra questi rientra il discorso sulle dimensioni; in alcuni casi la differenza è molto sottile, per cui non necessariamente lo schermo più grande è migliore di quello più piccolo.

PS4 e PS4 Pro

Ampiezza dello schermo

Per ovvie ragioni, uno schermo più ampio è preferibile, ma il display va valutato nel suo complesso. Sotto il punto di vista delle dimensioni però va anche tenuto conto dello spazio disponibile. Generalmente, un monitor da gaming per PS4 è considerabile degno di nota dai 23 pollici in su. Se invece non si hanno particolari problemi a livello di collocazione, ci si può spingere anche verso i 27 pollici.

Altro parametro da considerare in tal senso è il formato, con i 16:9 che sono ormai uno standard piuttosto consolidato e idoneo al gaming con le console Sony. Non mancano però schermi da gaming compatibili con i formati 4:3 e 21:9 che, per diverse ragioni, sono però considerati di nicchia.

Risoluzione

L’ampiezza conta poco se non è accompagnata da una risoluzione elevata. Sotto questo punto di vista, lo standard più diffuso è quello del Full-HD, ovvero la risoluzione di 1920 x 1080 pixel. Nell’ottica dei monitor per gaming inoltre, sta prendendo piede anche la UHD che si va a riferire alle risoluzioni con una base di pixel che si aggira intorno ai 4.000. Nell’ambito dei monitor da gaming per PS4, così come in ambito PC o Xbox, questo parametro è di primaria importanza. Se hai una PS4 Fat puoi optare per uno schermo con risoluzione FullHD, se hai la nuova PS4 Pro allora ti conviene scegliere un monitor 4K.

Scegliere un monitor gaming per PS4

Tecnologia pannelli e tempi di risposta

La tecnologia dei pannelli prevede, ormai in maniera piuttosto diffusa, l’impiego dei pannelli LED. Nonostante ciò, esistono diverse tecnologie attualmente presenti che, a seconda del caso favoriscono una risposta più rapida a livello di immagini o una migliore resa dei colori. Quando si parla di sessioni di gaming piuttosto frenetiche, per esempio, i tempi di risposta risultano essenziali per avere un’immagine di gioco fluida e tempi certi in risposta ai comandi.

In parole povere questa caratteristica va a definire la rapidità con cui un pixel può cambiare il proprio colore. Per chi intende giocare a un certo livello deve per forza puntare all’acquisto di uno schermo con un valore pari o inferiore ai 5 ms di risposta. Per i pro del settore, questo valore necessita di scendere ulteriormente attorno ai 2 ms.

Luminosità

La luminosità è un parametro che presenta una forte componente soggettiva. Solitamente lo standard attuale pone la media attorno alle 250/300 candele per metro quadro. Questo valore permette di visualizzare ottimamente l’immagine e, al contempo, di non appesantire la vista.

Va tenuto conto che, al di là della resa visiva infatti, il gamer passa più ore al giorno davanti al monitor e preservare la vista deve comunque essere una priorità assoluta.

Monitor gaming per PS4: cosa cambia

Refresh Rate

Il Refresh Rate (indicato in MHz) è il numero di frame massimo che il pannello può mostrare ogni secondo. Fino a qualche anno fa andavano per la maggiore i monitor da 60 Hz, ma oggi è preferibile orientarsi verso quelli da 75 o 144 Hz, di ultimissima generazione.

Un altro aspetto importante è verificare la presenza della tecnologia G-sync e V-sync, ovvero quelle in grado di gestire in maniera ottimale le prestazioni della GPU della console (ma anche dell’eventuale PC) e di riducendo l’effetto tearing.

Porte disponibili

Lo standard più diffuso per quanto concerne le porte è ormai l’HDMI, qualitativamente e tecnologicamente avanzato. Nel giro degli ultimi anni, esso ha soppiantato del tutto le porte DVI e VGA, anche se quest’ultima viene ancora utilizzata nell’ambito PC.

Calcolando che stiamo intendendo il monitor in ottica di console relativamente nuove, la presa HDMI è obbligatoria.

I migliori monitor da gaming per PS4 e PS4 Pro attualmente sul mercato

Dopo aver affrontato alcuni tecnicismi indispensabili per valutare un monitor, è possibile andare nello specifico individuando quali sono i prodotti più interessanti attualmente presenti sul mercato.

MSI Optix G271 Monitor Gaming 27″

MSI Optix G271 Monitor Gaming 27"

MSI Optix G271 Monitor Gaming 27″ si offre al pubblico come uno dei migliori monitor da gaming per PS4, grazie a un rapporto qualità/prezzo davvero intrigante.

Tra le caratteristiche salienti del prodotto spicca una risoluzione FHD, abbinata a un apprezzabile pannello IPS. Questo ottimizza i colori e la luminosità dello schermo per migliorare l’esperienza visiva. La frequenza di aggiornamento proposta è di 144 Hz, mentre il tempo di risposta è di appena 1 ms: a livello pratico, tutto ciò che serve per un gaming fluido e reattivo.

Apprezzabile, tra le altre cose, anche la Night Vision. Questa funzione del prodotto MSI sintonizza il colore nero mettendo in risalto i dettagli nelle aree scure dello schermo.

Samsung HRM UE590 (U28E570)

Samsung HRM UE590

Samsung Monitor HRM UE590 rientra nei prodotti del settore che, pur non costando una follia, sono in grado di offrire un servizio adeguato a qualunque tipo di gamer.

Si tratta di un 28 pollici flat, con risoluzione 3840 x 2160 (UHD 4K) e pannello TN, 16:9. La fluidità del monitor è garantita da un refresh rate da 60 Hz, da un tempo di risposta di 1 ms. Il tutto è abbinato con la tecnologia FreeSync.

Le prese offerte da Samsung Monitor HRM UE590, oltre al classico ingresso audio, sono 2 HDMI e 1 DisplayPort. Altre funzioni degne di nota risultano essere PIP, PBP, Flicker Free, Eye Saver Mode, Eco Saving Plus, Game Mode e Image Size.

BenQ EX3501R

Migliori monitor da gaming per PS4: BenQ EX3501R

Salendo leggermente di livello, possiamo citare BenQ EX3501R come la soluzione ideale per chi non ha particolari problemi di spazio. Stiamo parlando infatti di un monitor da 35 pollici, forte di una risoluzione da 3440 x 1440 pixel, di una luminosità di 300 cd/m2, e di 4 ms per quanto concerne i tempi di risposta. Si tratta dunque, di una soluzione ideale per chi vuole godersi dei titoli videoludici dal tratto tipicamente cinematografico.

Da sottolineare come l’alto livello di connettività, grazie alla presa USB-C che consente il trasferimento di dati via USB SuperSpeed e di video in 2K. Dettagli utili se utilizzate il monitor anche collegato al PC. Altra caratteristica da considerare è la possibilità di regolare il monitor sia in altezza che in inclinazione, oltre alla presenza della tecnologia Brightness Intelligence Plus. Presente anche la soluzione AMD FreeSync, in grado di offrire un’esperienza di gioco senza tearing improvviso e altri problemi relativi ai frame.

Nonostante il menu interno un po’ ostico, questo monitor è di assoluto valore e, visto il rapporto ampiezza/prezzo, risulta uno dei più appetibili sul mercato

Alienware AW3418DW

Migliori monitor da gaming per PS4: Alienware AW3418DW

Alienware AW3418DW è un altro dispositivo alquanto interessante. Si tratta di un monitor da 34 pollici, con un’alta una risoluzione da 3440 x 1440 pixel, una luminosità 300 cd/m2, e di 4 ms per quanto concerne il tempo di risposta. Il formato video da 21:9 ultra-wide rende ancora più accattivante la proposta Alienware, tanto più che essa si avvale di una frequenza di aggiornamento pari a 120Hz di grande impatto visivo.

Piuttosto interessante è anche il lato connettività, con una porta HDMI, una USB 3.1, una porta audio e una per le cuffie. La classe di efficienza energetica segnalata dal produttore è B, mentre la garanzia è di 3 anni. Complessivamente si tratta di un dispositivo di grande qualità ed affidabilità, come da prassi per tutti i prodotti del brand Alienware.

Samsung Odyssey G7

Odyssey G7

Con Odyssey G7, Samsung propone un monitor da gaming di altissimo profilo.

Si tratta di un display 27 pollici curvo, con risoluzione massima supportata 2560 x 1440 pixel (WQHD 2K) in 16:9. La tecnologia utilizzata per la realizzazione del monitor è QLED, con l’impiego di un pannello VA.

Il refresh rate da 240 Hz, abbinato al tempo di risposta pari a 1 ms e alle tecnologie FreeSync, Premium Pro e G-Sync, fanno di Odyssey G7 lo schermo ideale per il gaming anche a livello pro.

Le porte a disposizione dell’utente sono 1 HDMI, 2 USB 3.0 e 2 DisplayPort. Altre tecnologie interessanti legate al display Samsung sono PIP, PBP; Flicker Free e l’apprezzabile Eye Saver Mode.

Potrebbero interessarti
AndroidConsigli per gli acquistiNewsSmartphone

Top 10 degli smartphone più venduti | Ottobre 2021

AccessoriAppleConsigli per gli acquistiiPhone

Migliori caricabatterie per iPhone 12 e iPhone 13: quale comprare?

Consigli per gli acquisti

Migliori monitor da gaming per PS5 e Xbox X e S | Guida all'acquisto

Consigli per gli acquisti

Migliori fitness tracker e guida all’acquisto del 2021