In questi giorni, oltre a smartphone (Wiko View 2 e OnePlus 6), e ultrabook, vedasi Dell XPS 13, abbiamo potuto provare Yi Dome Camera 1080p.

Il prodotto si offre come una valida alternativa ai servizi di videosorveglianza classici o quelli offerti da giganti delle telecomunicazioni come Netgear. La videocamera che ho avuto modo di provare è quella meglio dotata, lato specifiche tecniche, tra quelle realizzate da Yi.

Unboxing Yi Dome Camera 1080p


Nel video qui sopra potete vedere i componenti che possiamo trovare all’interno della scatola originale. Oltre alla videocamera da interni con risoluzione Full HD è presente l’alimentatore USB e una staffa per fissare la videocamera contro pareti e altre superfici.

Caratteristiche tecniche YI Dome Camera 1080p

  • Controllo PTZ (Pan, Tilt, Zoom)
  • Motion Tracking: auto capture di 10 secondi, avvisi in caso di attività
  • Baby Crying Detection: auto capture di 6 secondi, avvisi in caso di pianto
  • Risoluzione video: 1080p Full HD
  • Angolo di visione: 112°
  • Visione notturna
  • Opzioni di storage: micro SD (fino a 32 GB di storage) e Yi Cloud
  • Altezza: 11 centimetri
  • Diametro superiore: 6,4 centimetri
  • Diametro alla base: 9,3 centimetri
  • Peso: 230 grammi

Yi Dome Camera 1080p: note positive

foto frontale yi dome camera 1080p videocamera di sorveglianza

Dopo aver smanettato un po’ con questa videocamera mi reputo più che soddisfatto.

L’app con cui è possibile gestire la videocamera da remoto, a mio modo di vedere, è davvero ben fatta. Si apprezza moltissimo in fase di configurazione dell’accessorio, visto che fornisce moltissime istruzioni per familiarizzare al meglio con tutti i concetti. Per poter utilizzare la videocamera è necessario un account Yi ma in pochi secondi si riesce a creare direttamente dall’app.

Come accennato, la fase di configurazione iniziale, eccezion fatta per un paio di punti che andrò a illustrarvi successivamente, mi è sembrata molto curata e degna di prodotti di fascia alta. Non si ha mai la sensazione di smarrimento o di eseguire azioni dalla complessità enorme. Nel giro di 5 minuti sono riuscito a creare l’account Yi e ad avere la videocamera funzionante, collegata al WiFi di casa e gestibile da remoto.

Un altro punto a favore di questo prodotto è il design. La scelta di adottare la plastica, a mio modo di vedere, non è assolutamente un male. Riducendo i costi si è comunque mantenuto un buon abbinamento di colori e forme, non facendo affatto stonare la videocamera di sorveglianza Yi nel soggiorno di casa.

Sono stato sorpreso in positivo anche dal controllo remoto della videocamera. Non mi aspettavo di certo che il controllo mediante app della videocamera fosse così preciso: è possibile orientare con precisione la videocamera, alla ricerca di qualche particolare che merita di essere visto.

Ultimo aspetto che voglio citare tra i pro di Yi Dome Camera 1080p sono le funzionalità fornite. Oltre al controllo remoto vengono offerte:

  • Baby Crying Detection
  • Motion Tracking
  • Visione Notturna a Infrarossi
  • Comunicazione da remoto

Se è vero che un paio di queste features compaiono un po’ in tutti i prodotti della categoria (soprattutto il Motion Tracking), averle tutte 4 è qualcosa che di solito è tipico solamente delle videocamere da interni di fascia alta.

Tutte queste funzionalità, tra l’altro, sono gestibili dall’app in una maniera ultra dettagliata, sfogando qualsiasi desiderio di noi smanettoni.

Aspetti da migliorare

Il primo aspetto da migliore della videocamera oggetto di questa recensione è la lingua della videocamera. Se è vero che l’inglese dovrebbe essere la seconda lingua di tutti noi, è evidente come molte persone, per scelte personali o per assenza di opportunità di studio, non siano familiari con questa lingua. Per questo motivo non mi è piaciuto che, in fase di installazione, mi venisse chiesto di selezionare quale tra le due frasi, scritte in italiano, è stata pronunciata in inglese dalla videocamera: uno sforzo maggiore in tal senso credo renderebbe la procedura di configurazione più semplice a una platea maggiore di utenti.

Il secondo aspetto di cui voglio parlarvi è sempre relativo alla fase di configurazione. Una volta completato il tutto e cliccato sulla fotocamera viene mostrato il significato dei vari pulsanti: purtroppo il tutorial viene mostrato solo una volta e destreggiarsi tra i vari pulsanti, almeno all’inizio, risulta difficoltoso. Facilitare l’utilizzo della UI renderebbe ancora più immediato e semplice l’utilizzo di tutte le funzionalità di Yi Dome Camera 1080p.

Verdetto finale: vale la pena acquistare Yi Dome Camera 1080p?

internal components yi dome camera 1080p

La Yi Dome Camera 1080p vale assolutamente i 60 euro necessari per acquistarla su Amazon. I prodotti della concorrenza hanno un prezzo più elevato a parità di feature oppure minori funzionalità a parità di prezzo. Se l’azienda vuole raggiungere l’eccellenza le resta unicamente da semplificare la fase di configurazioni: l’hardware è sicuramente buono, sarà il software che detterà il ritmo di crescita di Yi nel mondo dell’IoT e degli articoli tecnologici per la casa.