Confronti

Monitor curvo o con schermo piatto?

Acer Predator X34A monitor ultrawide da gaming

Meglio un monitor curvo o con schermo piatto? Quando ci si appresta ad acquistare un monitor, al giorno d’oggi farsi una domanda del genere è più che lecito.

Se fino a qualche anno fa infatti gli schermi più in voga erano piatti ultrawide, recentemente si stanno diffondendo sempre di più i curvi. Quest’ultimi, attraverso la curvatura dei bordi laterali, cercano di proporre al consumatore un’esperienza visiva quanto più possibile realistica. Soprattutto a livello videoludico, questa soluzione consente di aumentare la profondità e l’immersione nell’esperienza che si sta vivendo.

Caratteristiche tecniche monitor per il gaming

Monitor curvo o con schermo piatto? Una scelta difficile

I monitor curvi si basano su un principio semplice da comprendere. L’occhio umano non è piatto ma rotondo. In base a ciò, la pupilla ha un lieve movimento quando viene spostata. La stessa poi, presenta una forma leggermente ricurva anzi, per la precisione, una forma ovale.

Con un monitor curvo dunque, è possibile ottenere un angolo di visione decisamente più ampio. Con questa soluzione di design inoltre, è possibile gestire al meglio la luce e i riflessi che, molto spesso, influiscono negativamente sull’utilizzo dei monitor.

Una scelta così scontata, dunque?

Quanto appena detto porterebbe i monitor curvi a vincere la sfida a mani basse. Eppure non è così. L’impatto a livello pratico di uno schermo curvo è molto inferiore rispetto a quanto paventato (per ovvie ragioni) dalle campagne pubblicitarie. Al di là del fattore estetico, totalmente soggettivo, vi è una ulteriore caratteristica che rende la sfida tra un monitor curvo o con schermo piatto ancora in bilico.

Il prezzo dei monitor piatti infatti, risulta ancora decisamente più basso. Un monitor curvo infatti, presenta spesso prezzi solitamente piuttosto alti se paragonati a dispositivi con lo stesso numero di pollici ma piatti.

Inoltre, se da una parte le funzioni antiriflesso sono funzionali per chi usa uno schermo curvo, il risultato in termini di luminosità per chi è abituato a un monitor tradizionale potrebbe non essere soddisfacente in alcuni casi.

Quando le dimensioni contano

Se si intende optare per un monitor curvo è necessario andare su formati di una certa entità. Per questa tecnologia abbia senso di esistere è necessario acquistare un dispositivo che offra almeno 30 pollici. Con dimensioni più ridotte infatti, l’effetto curvatura non è percepito dall’occhio stesso.

Migliori monitor 144Hz: Acer GN246HL

A chi consigliamo un monitor curvo e a chi uno piatto?

Come è facile intuire, a livello attuale non è facile individuare una scelta in assoluto migliore. Naturalmente, prendendo in considerazione il lato puramente tecnico, un monitor curvo è superiore rispetto a una controparte piatta. La differenza però può essere talmente minima (per la maggior parte degli utenti) da non costituire un vero e proprio parametro di valutazione.

In tal senso chi predilige guardare film ad alta definizione o giocare e poter godere appieno dell’atmosfera offerta dalla pellicola o dal videogioco, un monitor curvo potrebbe avere un certo senso. In tal senso possiamo segnalare prodotti come l’interessante Philips BDM4037UW, un monitor 4K da 40 pollici a dir poco interessante. L’alternativa economica può essere l’Asus ROG Strix XG32VQ da 32 pollici.

Chi vuole sfruttare il proprio computer in tali ambiti ma non con una certa regolarità o chi, più semplicemente, usa il PC principalmente per il lavoro, uno schermo piatto può essere la soluzione più logica (tanto più se si intende utilizzare un doppio monitor).

CANALE TELEGRAM_OUTOFBIT

Bio autore

Articolista, scrittore, copywriter, newser e SEO con la passione per sport, informatica e tecnologia. Ho la fortuna di vivere lavorando a tempo pieno su quelle sulle mie passioni.
Potrebbero interessarti
ConfrontiConsigli per gli acquistiEditoriale

Migliori tastierini numerici per PC e guida all’acquisto

ConfrontiConsigli per gli acquisti

Le migliori stampanti laser sul mercato

ConfrontiConsigli per gli acquisti

Le migliori stampanti Wifi per stampare comodamente e senza fili

ConfrontiSmartphone

L'evoluzione del Samsung Galaxy Note: dal primo modello fino ad oggi