Consigli per gli acquistiGuide

Come scegliere un Gimbal: guida all’acquisto e migliori stabilizzatori

Come scegliere un Gimbal
Come scegliere un Gimbal

Come scegliere un Gimbal

Se ne sente spesso parlare in relazione all’acquisto dei droni, ma scopriamo come valutare e scegliere un Gimbal, ovvero lo strumento per la stabilizzazione di un dispositivo elettronico. Che sia un drone, una fotocamera o uno smartphone, tutti hanno l’esigenza e il piacere di effettuare scatti fotografici e riprese video stabili.

Molto spesso, anche e soprattutto quando si è in movimento, questo diventa più complicato o impossibile, tenendo semplicemente in mano il dispositivo elettronico che si sta utilizzando. Ecco quindi perché conviene utilizzare un Gimbal. Impariamo a conoscerli, a capire quali sono le caratteristiche tecniche da analizzare e quali sono i migliori stabilizzatori divisi per fascia di prezzo.

Guida all’acquisto Gimbal

Guida all'acquisto Gimbal

Guida all’acquisto Gimbal

Abbiamo parlato del Gimbal come di uno stabilizzatore. La traduzione del termine inglese significa, propriamente, giunto cardanico, che in ingegneria meccanica sta ad indicare un organo di trasmissione che permette, appunto, la trasmissione del moto tra due o più assi in rotazione. E un Gimbal è proprio questo: un dispositivo nel quale sono presenti uno o più giunti cardanici, montati su un supporto con dei manici e stabilizzato da un motore brushless. Questo meccanismo serve a bilanciare i vari movimenti, dando la possibilità di effettuare riprese video stabili, anche se si cammina su un terreno instabile, si corre o, nel caso dei droni, si fanno riprese in volo dove la stabilità può essere compromessa dal vento.

Analizziamo meglio la questione di come scegliere un Gimbal, scoprendo quali sono le caratteristiche tecniche da valutare e come confrontarle in base al tipo di utilizzo. Sono fondamentalmente cinque gli aspetti tecnici da considerare: il numero degli assi, il peso, le maniglie, i materiali e l’autonomia. Vediamoli nel dettaglio.

Il numero degli assi

Come scegliere un Gimbal: Gli assi

Come scegliere un Gimbal: Gli assi

Per scegliere un Gimbal si deve considerare che in commercio se ne trovano modelli a due o a tre assi. Cosa significa questo dato? Fondamentalmente i tre assi cui si fa riferimento sono quelli del movimento “tridimensionale”, ovvero quelli sull’asse verticale (altezza), asse orizzontale (larghezza) e asse ‘diagonale’ (profondità). Avere quindi un Gimbal a tre assi è sicuramente meglio in quanto garantisce una stabilizzazione completa, per qualsiasi tipo di movimento. I Gimbal a due assi sono generalmente presenti sui dispositivi di fascia bassa (come i droni), offrendo quindi una stabilità minore ad un prezzo più basso.

Il peso

Come scegliere un Gimbal: Il peso

Come scegliere un Gimbal: Il peso

L’altro aspetto fondamentale da analizzare per scegliere un Gimbal è quello del peso che questo dispositivo è in grado di sostenere. Non tutti i Gimbal sono uguali e ognuno è pensato in funzione del dispositivo elettronico al quale va collegato. Per questo si trovano Gimbal suddivisi per tipologie di utilizzo: per smartphone, per droni, per fotocamere, per action cam, eccetera. Il discorso del peso sostenuto fa tutta la differenza del mondo sulla resa del Gimbal stesso. Utilizzare un Gimbal per un dispositivo leggero con uno pesante, vanifica tutto il lavoro del motore brushless, rendendo instabile la ripresa video, in quanto il motore non riesce a bilanciare i movimenti. Ecco perché è decisivo scegliere un Gimbal adatto al dispositivo da stabilizzare.

Le maniglie

Come scegliere un Gimbal: Le maniglie

Come scegliere un Gimbal: Le maniglie

Il terzo elemento da considerare è quello relativo al numero delle maniglie. La scelta del numero dei manici dipende dalle proprie preferenze, anche se tendenzialmente avere a disposizione un Gimbal con due maniglie è preferibile e più comodo. In sintesi c’è da dire che un maggior numero di maniglie incide sul peso del Gimbal e quindi sulla maggior fatica di trasportarlo. Bisogna quindi trovar un giusto compromesso tra praticità e leggerezza, in base a quelle che sono le proprie necessità.

I materiali

Come scegliere un Gimbal: I materiali

Come scegliere un Gimbal: I materiali

In base alla fascia di prezzo vengono impiegati diversi materiali per realizzare la scocca del Gimbal. Questi incidono sia sulla qualità complessiva che sul peso del Gimbal stesso, determinando quindi anche la comodità e la praticità di utilizzo. I Gimbal più economici sono realizzati solitamente in plastica ABS, un materiale piuttosto delicato e che si rovina molto più facilmente. I Gimbal di fascia più alta, invece, sono realizzati o in alluminio aeronautico o, ancora, in plastica rinforzata, materiali più robusti e affidabili.

L’autonomia

Come scegliere un Gimbal: L'autonomia

Come scegliere un Gimbal: L’autonomia

L’alimentazione dei motori brushless dei Gimbal è a batteria. Alcuni modelli utilizzano le pile standard, altri quelle agli ioni di litio integrate e che devono essere ricaricate insieme al dispositivo e non si possono sostituire. Anche in questo caso avere un Gimbal con una buona autonomia, soprattutto per utilizzi prolungati, è sicuramente preferibile rispetto a quelli con una batteria che garantisce una durata minore.

E le steadycam?

Più di qualcuno solleva l’interrogativo se sia preferibile utilizzare un Gimbal o una steadycam (ovvero il supporto meccanico sul quale montare la videocamera e che viene indossato dall’operatore che lo manovra). Molto in questi casi dipende dalle esigenze e dalle preferenze nella resa dell’immagine. In linea generale le steadycam sono più complesse da utilizzare ma costano meno, mentre i gimbal offrono una maggiore semplicità di utilizzo ad un prezzo più alto.

I migliori Gimbal in ordine di prezzo

Dopo aver visto cosa considerare quando bisogna scegliere un Gimbal, vediamo ora quali sono i migliori modelli, classificandoli per fascia di prezzo.

Gimbal di fascia alta: DJI Ronin-M

Come scegliere un Gimbal: DJI Ronin-M

Come scegliere un Gimbal: DJI Ronin-M

Un Gimbal top di gamma è sicuramente il DJI Ronin-M, un dispositivo a doppio manico molto diffuso e apprezzato dagli utenti anche per l’affidabilità garantita dal marchio DJI. Una delle peculiarità del DJI Ronin-M è che grazie all’app dedicata è possibile configurare a 360° il controllo del Gimbal, personalizzando nel dettaglio ogni tipo di ripresa. La presenza delle due maniglie aumenta sensibilmente il peso limitando quindi l’utilizzo nel tempo. Realizzato con un telaio in magnesio è dotato di una batteria sostituibile che garantisce un’autonomia fino a 3 ore di utilizzo e di un app dedicata che migliora nettamente la gestione del dispositivo.

Gimbal di fascia media: Zhiyun Crane Plus

Come scegliere un Gimbal: Zhiyun Crane Plus

Come scegliere un Gimbal: Zhiyun Crane Plus

Un buon compromesso tra qualità e prezzo è dato dal Zhiyun Crane Plus, che raggiunge un peso massimo di carico sostenibile di 2.5Kg (mentre il minimo è di 350g). È considerato come un Gimbal universale in quanto può supportare diverse tipologie di dispositivi. Può essere comandato a distanza tramite l’app dedicata sullo smartphone. Con questo Gimbal è possibile anche impostare determinati movimenti in modo che il dispositivo li ripeti quando si verificano specifiche condizioni. È presente anche un nuovo POV (Point Of View) che permette alla fotocamera un movimento fino a 45°.

Gimbal economico: Zhiyun Crane V2

Come scegliere un Gimbal: Zhiyun Crane V2

Come scegliere un Gimbal: Zhiyun Crane V2

Se dovete scegliere un Gimbal economico lo Zhiyun Crane V2 è quello che fa per voi. È un dispositivo esteticamente poco curato ma che mira alla sostanza. Supporta dispositivi per un peso massimo di 1.8Kg, mentre si consiglia di non utilizzare dispositivi con un peso inferiore ai 350g. È un Gimbal a doppia maniglia che si ripiega in maniera compatta per migliorarne il trasporto. Realizzato in lega di alluminio è dotato di tecnologia Double Handheld per migliorare l’esperienza d’uso e di ripresa video.

Bio autore

Romano, laureato in Lettere, amante della scrittura e del suo ruolo nel descrivere e raccontare il mondo della tecnologia, del digitale e del web.
Potrebbero interessarti
Consigli per gli acquisti

Migliori accessori per computer portatili da acquistare

Consigli per gli acquistiNewsSmartphone

Smartphone più venduti del mese: Classifica | Ottobre 2019

ConfrontiConsigli per gli acquistiEditoriale

Migliori tastierini numerici per PC e guida all’acquisto

Consigli per gli acquisti

5 migliori cuffie USB-C per smartphone Android