AppleEditorialeiPad

iPadOS: anteprima, data di rilascio e tutte le informazioni

Un iPad con iPadOS

Durante lo scorso WWDC (Apple WorldWide Developers Conference), ovvero la conferenza annuale in cui, nella meravigliosa California, vengono presentati i futuri prodotti Apple, è stato presentato iPadOS: il sistema operativo ideato appositamente per iPad.

iPad os anteprima

La presentazione del nuovissimo iPadOS durante lo scorso Apple WorldWide Developers Conference.

Apple vorrebbe provare a trasformare l’iPad in un vero e proprio computer compatto, da poter utilizzare per lavorare, nel tempo libero e per lo studio. Questo non può che apparire come un traguardo molto interessante, dato che le dimensioni ridotte di questi prodotti permettono un trasporto facilitato.

iPadOS screenshot

La schermata principale di iPadOS in un tablet Apple.

Numerose sono le voci che, subito dopo l’annuncio, sono apparse in rete: si parlava già di una schermata principale rinnovata e pensata per i display più ampi, miglioramenti del multitasking (utilissimo in iPad) e l’ipotesi che le implementazioni di iOS 13 vengano adattate anche ad iPadOS. Insomma, questa novità potrebbe rappresentare una vera e propria rivoluzione per i tablet firmati Apple. La nuova schermata iniziale è dotata di widget che possono essere espansi, sfruttando al massimo le notevoli dimensioni degli schermi.

Come già successo con watchOS per Apple Watch, tvOS per Apple TV, e macOS per computer, iPadOS presenterà delle sostanziali differenze rispetto al classico iOS, mantenendo però alcune similitudini. La notizia positiva è che gli utenti non dovranno imparare a utilizzare un nuovo sistema operativo totalmente diverso rispetto a quello usato fino ad ora.

L’app File, ovvero quella che permette di navigare tra i nostri documenti, è stata migliorata e adattata ad iPad. Troverai, infatti, un comodo riquadro di informazioni in modo da poter apportare piccole modifiche ai file.

Interessanti novità anche per Safari, che è diventato molto simile alla variante desktop. Con 30 nuove scorciatoie da tastiera, gestione delle dimensioni del testo e impostazioni dei vari siti web visitati, la versione del browser per iPadOS risulta molto interessante.

iPadOS apple pencil

Un utente disegna sfruttando le potenzialità della penna Apple e di iPad, su cui gira iPadOS.

In questo articolo andremo a esplorare quello che è un vero e proprio “nuovo mondo” per gli utenti Apple.

iPadOS live demo

Un tablet Apple, in cui troviamo l’innovativo sistema operativo appositamente disegnato, con tastiera.

Introdotto il supporto ai mouse su iPad

iPad Pro vuole essere, a tutti gli effetti, un’alternativa ai MacBook Apple, grazie alle notevoli dimensioni dello schermo e all’impressionante numero di funzioni. I clienti di tutto il mondo hanno più volte chiesto alla società di Cupertino di includere il supporto per i mouse. L’azienda ha infatti offerto la possibilità di utilizzare una comoda tastiera, utile per la scrittura, ma apparentemente nulla per quando riguarda il mouse.

Sarah Herrlinger, direttore delle politiche e iniziative di accessibilità globale di Apple, ha dichiarato che la possibilità esiste già, ed è intrinseca in AssistiveTouch di iOS 13 e iPadOS. Questa funzione è pensata per soddisfare le esigenze delle persone con disabilità.

Come utilizzare il mouse su iPad su iPadOS

Giunti a questo punto, vorrai sicuramente scoprire il metodo più semplice per utilizzare il mouse sul tuo iPad. Per farlo, ti basterà seguire una rapida procedura.

Scarica anzitutto l’ultima versione di iPadOS, ancora non molto stabile in quanto in beta. Successivamente dovrai attivare la funzione, che è stranamente disabilitata inizialmente.

  • Accedi all’area “Impostazioni”;
  • Scorri fino a trovare l’area “Accessibilità”;
  • Recati nella sezione “Fisica e Motoria”;
Questa è la pagina, accessibile direttamente dalle impostazioni, in cui dovrai recarti per completare la procedura.
  • Attiva “AssistiveTouch” e recati in “Dispositivi di puntamento”

Prendi, ora, il mouse, USB o Bluetooth, e collegalo al tuo device, in modo da poterlo iniziare a usare. Non sai quale prodotto scegliere? Ecco il nostro consiglio:

Come cambia l’utilizzo di iPad con il mouse

Attualmente, questa funzione è pensata per aiutare le persone con determinate disabilità. Nei prossimi mesi, però, potremmo aspettarci che il tutto venga perfezionato ed esteso a tutti.

iPados e tastiera

La foto di un tablet Apple poggiato su una tastiera.

Controllare il proprio iPad con un mouse rende il tablet Apple ancora più simile a un computer. Le dimensioni del display, che permette di includere nello schermo non pochi elementi, richiederebbe effettivamente l’ausilio di un mouse. Siamo curiosi di scoprire come si evolverà la situazione.

Apple Magic Mouse

Apple Magic Mouse è il primo mouse multi-touch al mondo. Con un design sobrio, connettività Wireless e Bluetooth e la possibilità di scorrere ovunque, esso è uno dei migliori prodotti di questo tipo presenti nel mercato.

Introdotto il supporto alle chiavette USB

Uno dei principali problemi che aveva iPad era l’impossibilità di utilizzare supporti USB, come chiavette o hard disk esterni. Gli utenti, per trasportare un file da un device all’altro o per ampliare la memoria del tablet, erano quindi costretti a utilizzare iCloud o un altro dei numerosi servizi cloud, come ad esempio Google Drive. Questa soluzione, oltre ad avere un costo spesso abbastanza alto, è sfruttabile solo ed esclusivamente se è presente una rete wi-fi o connessione dati.

iPadOS chiavette usb

La foto dell’evento Apple in cui viene mostrata una chiavetta USB collegata a un tablet.

Durante WWDC 2019 è però arrivato un atteso annuncio. Sarà infatti possibile inserire chiavette USB, hard disk esterni o altri supporti rimovibili direttamente in iPad, grazie al nuovo sistema operativo dedicato.

Le migliori chiavette USB-C per iPad

iPadOS non trasformerà iPad in un PC portatile

Forse è troppo presto per pensare che iPad, in tempi brevi, possa effettivamente raggiungere le potenzialità di un laptop. Potrebbe questo rappresentare uno svantaggio? Certo che no! Il tablet Apple può, ad esempio, essere facilmente trasportato in una borsa, in modo da non essere costretti a portare necessariamente il proprio computer portatile.

iPad con iOS 12

La foto di iPad (2018) su cui è ancora installato iOS.

Dal punto di vista hardware, iPad ha ancora molte lacune che non possono di certo paragonarlo a un laptop. Anche i programmi a disposizione non sono molte volte paragonabili a quelli disponibili per i Mac, rendendo difficile soppiantare del tutto il computer.

MacBook acceso

MacBook è una delle più importanti linee prodotte da Apple. Apparve nel mercato a partire dal 2006.

Se quello che stai cercando è un computer, ti consigliamo di rifletterci prima di sostituirlo con un iPad, tenendo in considerazione anche l’elevato prezzo di iPad Pro. Piuttosto prova a dare un occhio alla nostra selezione dei migliori notebook per studiare e lavorare.

Quali iPad verranno aggiornati ad iPadOS?data arrivo iPadOS

iPad Pro è il tablet Apple con lo schermo più ampio ed hardware più prestante. Inevitabilmente risulta essere anche quello più costoso e pertanto riceverà di sicuro il nuovo sistema operativo!

Più in generale il nuovo sistema operativo iPadOS sarà disponibile per i seguenti modelli:

  • Linea iPad Pro:
    • iPad Pro (da 12,9 pollici).
    • iPad Pro ( da 11 pollici).
    • iPad Pro (da 10,5 pollici).
    • iPad Pro (da 9,7 pollici).
  • Modelli iPad “base”:
    • iPad (sesta generazione).
    • iPad (quinta generazione).
  • iPad Mini:
    • iPad mini (quinta generazione).
    • iPad mini 4.
  • Modelli iPad Air:
    • iPad Air (terza generazione).
    • iPad Air 2.

Esclusi, quindi, sono stati iPad Air (modello precedente) e iPad mini 2, che si dovranno accontentare di iOS 12 (che comunque non è affatto male).

iOS 12

iOS 12, dodicesima versione del sistema operativo per dispositivi mobili prodotti da Apple, è stato annunciato alla Worldwide Developers Conference 2018.

Il supporto ai controller di PS4 e Xbox One trasforma iPad in una console

Numerosi sono i videogiochi di altissima qualità disponibili nell’App Store, lo store ufficiale disponibile nei dispositivi Apple. A partire da iPadOS l’azienda californiana permetterà ai consumatori di collegare i controller Xbox One e PlayStation 4 ad iPhone, iPad e Apple TV. I videogiocatori, che prima erano costretti a utilizzare prodotti MFi Bluetooth, saranno estremamente felici di questa novità, dato che i controller Microsoft e Sony assicurano un’altissima qualità.

Xbox One controller compatibile con iPad OS

Un joystick per Xbox One, console per videogiochi prodotta da Microsoft e arricchita da contenuti multimediali.

I joystick sono collegabili ad iPad come se fossero un normale dispositivo Bluetooth. Il sistema lo riconoscerà immediatamente. Potrai quindi decidere di provare alcuni titoli pensati per mobile, come Real Racing 3, Grand Theft Auto: San Andreas e Fortnite, o sfruttare software di terze parti per visionare i videogame che girano nella tua console di riferimento. Si può quasi dire che iPadOS ha trasformato il tablet Apple in una vera e propria console!

PS4 controller ipad

La foto di un controller disegnato appositamente per PlayStation 4, console per videogiochi venduta da Sony a partire dal 2013, con vicino dei prodotti targati Apple.

Come installare la beta di iPadOS – Guida passo passo

La versione beta di iPadOS è attualmente disponibile per il download solo per i dispositivi sopracitati. Il sistema operativo è abbastanza stabile, pur non essendo ancora totalmente pronto per sbarcare ufficialmente nel mercato. In alcuni tablet, infatti, molti utenti hanno rilevato lock-up, fastidiosi problemi con il multitasking, tocchi che non vengono considerati e l’app Foto (appositamente ridisegnata) che non funziona proprio benissimo. Nel giro di pochissimo tempo, gli sviluppatori Apple dovrebbero correggere tutti gli errori.

Come scaricare iPadOS Beta

  • Apri il browser del tuo iPad e recati nel sito web dedicato ai software Apple in fase di beta.
registrazione programma beta iPadOS

La pagina da cui poter iscriversi al programma beta di iPadOS ed effettuare il download totalmente gratuito.

  • Clicca su “Registra i tuoi dispositivi“.
  • Scegli la voce “iPadOS“.
  • Ti verrà chiesto di effettuare il backup su un Mac o PC, nel caso in cui tu volessi tornare a utilizzare iOS. Ti consigliamo di acconsentire, dato che l’OS che andrai a installare si trova in beta.
backup iPadOS

La pagina che permette di effettuare il backup del tuo iPad direttamente in un computer Apple.

  • Scorri fino a raggiungere e selezionare la dicitura “Scarica profilo“.
  • Apparirà automaticamente un avviso, in cui ti verrà comunicato che il sito web sta cercando di scaricare un profilo di configurazione. Seleziona “Permetti” e attendi che venga visualizzato un pop-up.
  • Apri ora “Impostazioni” e accedi all’area appena apparsa, ovvero “Profilo scaricato“. Da qui potrai visualizzare e installare iPadOS Beta.

Anteprima di iPadOS: un update che vale il cambio di nome

Apple ha regalato ai propri utenti un sistema operativo davvero molto interessante e che sembrerebbe migliorare l’esperienza con il tablet. Il cambio di nome, che ha inizialmente spaventato molti appassionati che pensavano potesse significare notevoli mutamenti che avrebbero stravolto anche le azioni più semplici, ha avuto senso. iPadOS è disegnato appositamente per i tablet, ma presenta ancora le caratteristiche specifiche di iOS.

Più app contemporaneamente sullo schermo

Nella visualizzazione “Scorri sopra” potrai finalmente inserire più applicazioni che saranno visualizzate contemporaneamente sullo schermo. La seconda app sarà inserita in una barra laterale e potrai decidere di rimuoverla in qualunque momento.

multitasking iPadOS

Diverse applicazioni sono aperte contemporaneamente in un iPad.

Un altra funzionalità, pensata per gli utenti più esperti, è stata recentemente inglobata. Si tratta di”App in più spazi“, che serve per aprire più schermate della stessa applicazione contemporaneamente sullo schermo: un’azione quotidiana nei nostri laptop, ma che non era compatibile con iPad. Questa funzione risulta particolarmente utile nel caso in cui tu volessi inviare più e-mail contemporaneamente, comparare immagini eccetera.

Queste novità rendono iPad ancora più simile a un vero e proprio computer. Purtroppo, per il momento, non sono molto stabili e presentano alcuni fastidiosissimi bug.

Una home ridisegnata

La schermata principale è stata modificata solo in parte. Ora troverai sei colonne in cui vengono suddivise le tue app e gli widget, che hanno una posizione più rilevante. Quest’ultimi, prima di questo momento, pur avendo grandissime potenzialità, non avevano il giusto rilievo. Apple, con iPadOS, invece, sembrerebbe aver deciso di sfruttare al massimo l’ampio display.

schermata principale iPadOS

Ecco come appare la nuova schermata principale: i widget hanno una posizione più centrale e le app sono distribuite in maniera ottimale.

Perfetto per gli appassionati di fotografia

L’applicazione “Foto”, sia la versione iPad che quella iPhone, ha ottenuto un importante aggiornamento. Apple ha deciso di soffermarsi proprio sulla fluidità: gli utenti dovranno avere la possibilità di ingrandire le fotografie velocemente. Esse, inoltre, sono distribuite in diversi album e potranno essere filtrate in base a delle specifiche fasce temporali: Giorno, Mese o Anno. L’applicazione risulta ancora non molto definita: dovremmo probabilmente attendere ancora un po’ di tempo.

La vera chicca, per la categoria che stiamo analizzando ora, è l’app utile per ritoccare le foto. Le funzionalità non sono cambiate, ma il design appare migliore sotto molti punti di vista. Chiunque, anche i meno esperti, potranno utilizzare con estrema facilità gli strumenti offerti. Da oggi, potrai anche decidere di modificare un video, dal cambio di colore all’inserimento di nuovi tagli.

Safari per iPad strizza l’occhio alla variante desktop

Apple ha dichiarato che la nuova versione di Safari si avvicina moltissimo alla versione desktop del software.

La prima differenza rispetto al browser progettato per iPhone è che i siti web verranno caricati come versione “standard” e non più “mobile”. In questo modo potrai visitare tutti i siti web che desideri come se stessi compiendo questa operazione direttamente dal tuo PC, evitando versioni “semplificate” o ridimensionate per smartphone e tablet. I designer di pagine web, come potete immaginare, presuppongono che tu abbia a disposizione un mouse, nel caso in cui il dispositivo scelto sia un personal computer. La società che produce il tablet ha deciso di implementare una funzione che permetta di simulare il cursore del mouse.

I servizi Google, come Documenti e Gmail, appariranno quindi molto più completi e non sarà strettamente necessario, ma solo consigliabile, l’installazione delle applicazioni ufficiali disponibili nello store.

Apple permette comunque ai propri clienti di richiedere una versione mobile della pagina visitata, grazie a un comodo pulsante posto nella parte alta. I vari strumenti sono stati riordinati e le posizioni sono molto simili a quelle di Safari disegnato per Mac.

Tenendo premuto il tasto per inserire un segnalibro, salverai automaticamente tutte le pagine aperte. Premendolo nuovamente, tutti i siti web verranno riaperti. Questo rappresenta un ottimo modo per mantenere il tutto molto ordinato e poter consultare più pagine web successivamente.

La novità più rilevante è senz’altro l’aggiunta di un gestore per i download: da oggi potrai scaricare pressoché qualsiasi file. Fino ad ora i download concessi si limitavano quasi esclusivamente alle immagini.

Una tastiera libera

Le dimensioni della nuova tastiera pensata per i tablet Apple possono essere diminuite con un semplice gesto. In questo modo, gli utenti possono ottenere una tastiera molto più piccola, quasi quanto quella di iPhone, in modo da lasciare nel display spazio libero e visualizzare altri elementi.

tastiera fluttuante iPadOS staccabile

La tastiera virtuale di iPadOS può essere ridotta, occupando molto meno spazio rispetto al solito.

Toccando la tastiera con tre dita, invece, potrai accedere ad alcuni impostazioni dello schermo. Questa scelta è molto interessante, dato che offre ai consumatori la possibilità di posizionare con grande elasticità la tastiera.

Gestione dei file

L’app File è sicuramente quella che ha riscosso più critiche nel corso degli anni passati, date le sue limitazioni che rendevano il tablet eccessivamente diverso rispetto ai computer. Apple sembrerebbe però aver risanato quasi tutti i problemi.

Come abbiamo detto in un paragrafo precedente, da oggi sarà possibile utilizzare supporti USB con iPadOS. Pur essendo ancora molto lenta la fase di riconoscimento dei supporti esterni (forse perché l’OS è ancora in fase beta), gli utenti potranno accedere ai file presenti nelle unità di archiviazione, anche utilizzando app sviluppate da terzi.

Per facilitare la navigazione, la società ha deciso di inserire una colonna laterale che permette di muoversi molto velocemente tra i propri file. In questo modo, non bisognerà più trovare metodi alternativi per navigare nell’archivio interno.

Conclusione e prima opinione su iPadOS

iPadOS è sicuramente l’aggiornamento software più importante per iPad da quando Apple, nel 2010, decise di lanciare questo prodotto sul mercato. Un sistema operativo disegnato appositamente per iPad è qualcosa che un po’ tutti gli appassionati aspettavano da molto tempo. Probabilmente anche gli sviluppatori dovranno adattarsi, cercando di presentare ai consumatori delle applicazioni più potenti rispetto alla versione iPhone, oltre che disegnate appositamente per un dispositivo con schermo più ampio. Per essere certi che il risultato sia apprezzabile, dovremmo però attendere il rilascio della versione definitiva e sperare che la società di Cupertino corregga tutte le piccole, ma determinanti, imperfezioni della versione beta di un sistema che stravolgerà l’esperienza utente su iPad.

E voi cosa ne pensate? Fatecelo sapere lasciando un commento.

Non hai trovato il regalo giusto per Natale? Consulta la nostra super guida al regalo di Natale tech perfetto!
Bio autore

Sin dall'età più tenera ho un forte legame con l'informatica, il mondo del cinema e l'arte. Gli studi che ho deciso di intraprendere mi hanno permesso di accrescere queste passioni.
Potrebbero interessarti
AccessoriAccessoriAndroidAppleConsigli per gli acquisti

Smartwatch ed Accessori smartphone: i migliori da regalare per Natale 2019

AppleGuideiPad

Come utilizzare i widget in iPadOS | Guida

AppleGuideMac

Le migliori scorciatoie da tastiera per macOS, come crearle e modificarle | Guida

AppleGuideMac

Come avviare il Mac in modalità diagnostica: Guida e consigli