Approfondimenti

10 funzionalità di Nintendo Switch che non tutti conoscono

Nintendo Switch è una fantastica console portatile che risulta relativamente semplice da utilizzare.

Trattandosi di un dispositivo ad alto tasso tecnologico, però, questo offre alcune funzioni avanzate che, almeno in parte, vengono ignorate dall’utenza. In questo articolo andremo proprio ad individuare queste vere e proprie chicche relative alla console Nintendo, analizzandole una per una.

Nintendo Switch

Collega Nintendo Switch con alcuni dispositivi USB

Il Nintendo Switch ha una porta USB di tipo C nella parte inferiore della console: questa è destinata principalmente alla ricarica e al collegamento alla TV. Tuttavia, la porta funziona anche con molti accessori USB di tipo C e persino con alcuni dispositivi USB di tipo A, a patto di usare un adattatore appropriato. Il dock ha le sue porte USB di dimensioni standard, ma non è necessario collegare lo Switch per provare gli accessori USB.

È possibile utilizzare la maggior parte degli adattatori Ethernet USB con lo Switch, che può essere utile in situazioni in cui una connessione Wi-Fi non si riveli molto affidabile. Nintendo ha incluso una porta Ethernet sul dock incluso e puoi ottenere la stessa esperienza su altri dock (o in modalità portatile) tramite USB.

Sono supportate anche le tastiere USB, che possono essere utilizzate per digitare il testo invece della classica tastiera su schermo presente in molti giochi e applicazioni. Ciò è particolarmente utile per i titoli che supportano i messaggi di testo con altri giocatori (come Animal Crossing: New Horizons) o per la ricerca di giochi nell’eShop. Alcuni titole supportano persino le tastiere per il gameplay: in tal senso, è possibile citare Doom II per Switch, che accetta l’input da tastiera.

La porta funziona anche con molti adattatori e dispositivi audio USB. Purtroppo, le unità di memoria esterne e i mouse per computer e altri tipi di dispositivi non sono supportati, ma la porta USB sblocca alcune utili funzionalità.

Cambia i pulsanti del controller

La maggior parte dei giochi per PC ti consente di cambiare i tasti che eseguono una determinata azione. Non tutti sanno che anche Nintendo Switch ha una funzionalità pressoché identica. Apri le Impostazioni sul tuo Switch, quindi vai a Controller e sensoriModifica mappatura pulsanti.

Il menu Mappatura pulsanti ti consente di modificare ciò che fa ogni pulsante, ad esempio puoi scambiare i pulsanti A e B se lo desideri. Funziona con Joy-Cons e Nintendo Switch Pro Controller, nonché con qualsiasi gamepad di terze parti che emula il Pro Controller.

Cosa ancora più importante, puoi salvare le tue impostazioni come Preimpostazioni e quindi passare da un preset all’altro tutte le volte che vuoi. Se hai bisogno solo di controlli personalizzati per determinati giochi, è facile passare da un preset all’altro in base alle esigenze.

Sfoglia l’eShop dal tuo browser

Il Nintendo eShop è il posto dove scaricare giochi e applicazioni sul tuo Switch, ma può essere un’esperienza lenta e frustrante direttamente da console, soprattutto quando devi scorrere lunghe paginate cariche di titoli. Per fortuna, c’è un’alternativa: utilizzare l’eShop in un browser web.

Puoi sfogliare tutti i giochi digitali per Switch visitando il sito apposito da browser web. Proprio come su Switch, puoi cercare titoli e utilizzare filtri diversi per ordinare con criteri come genere e prezzo quanto proposto dallo store. Puoi anche fare clic sul bottone a forma di cuore per aggiungere un gioco alla tua Watch List, che ovviamente si sincronizzerà con la Watch List sull’eShop della console.

Quando sei pronto per acquistare un gioco (o semplicemente scaricarlo, se è un download gratuito), ti verrà chiesto di accedere con lo stesso account Nintendo su Switch. Al termine, il download del gioco sarà disponibile sulla console proprio come l’installazione di un’app o di un gioco Android dal sito Web del Play Store.

In alternativa, puoi acquistare giochi digitali nei negozi al dettaglio come Amazon e Target, che forniscono un codice da inserire nell’eShop di Switch (o dalla pagina Riscatta codice sul negozio online). Di solito non è né più facile né più economico rispetto all’utilizzo diretto del Nintendo eShop, ma se hai particolari situazioni come coupon o sistemi di cashback, può comunque valerne la pena.

Tieni premuto il pulsante Home

Il pulsante Home sul Joy-Con destro ti porta alla schermata principale di Switch, ma sapevi che puoi tenerlo premuto per aprire un pannello di accesso rapido? Il pannello ha cursori per la luminosità e il volume, oltre a un interruttore per la modalità aereo e un pulsante per mettere la console in modalità di sospensione.

Nota bene: l’apertura di questo pannello non interrompe o chiude il gioco come succede premendo il pulsante Home. Puoi chiuderlo premendo il pulsante B o tenendo premuto nuovamente il pulsante Home.

Collega le cuffie Bluetooth

Nintendo Switch ha un jack audio da 3,5 mm per il collegamento di cuffie cablate e, come accennato in precedenza, puoi collegare dispositivi audio USB alla porta di tipo C. Nintendo ha anche aggiunto (nel corso del 2021) il supporto per il collegamento di cuffie Bluetooth, come abbiamo già illustrato nell’apposito articolo.

Guarda servizi di streaming audiovisivi

Nintendo Switch è prima di tutto una console di gioco, ma ci sono anche alcuni servizi di streaming disponibili come app gratuite sull’eShop di Switch. A partire da luglio 2022, puoi guardare YouTube, Twitch e altri servizi simili direttamente da console.

Nota bene: perlomeno al momento non vi sono applicazioni specifiche per Netflix e Amazon Prime Video.

Se non hai un tablet nelle vicinanze, lo schermo da 6,2 pollici del normale Nintendo Switch non è una soluzione così pessima.

Gioca online senza abbonamento

La maggior parte dei giochi per Nintendo Switch richiede un abbonamento Switch Online a pagamento per giocare con gli amici su Internet. Il costo del servizio è considerabile come abbastanza conveniente, partendo da 3,99 euro per un mese fino ad arrivare a 19,99 euro per 12 mesi. Costi accessibili, ma pur sempre costi.

Per fortuna, alcuni titoli utilizzano i propri server per il gioco online e non richiedono un abbonamento Switch Online per giocare con altre persone. Fortnite, Apex Legends, Asphalt 9: Legends e Paladins sono i principali esponenti di questa lista (ma non tutti).

In tal senso puoi controllare tu stesso qualsiasi gioco se e come interpreta il multiplayer. Le pagine dell’eShop per i giochi includeranno un messaggio come “questo software include funzionalità online che richiedono un abbonamento a Nintendo Switch Online” o qualcosa di molto simile nella parte inferiore dell’elenco.

Come inviare screenshot di Nintendo Switch direttamente sul tuo smartphone

Utilizzare caricatori e batterie di terze parti

Nintendo Switch utilizza lo stesso standard di ricarica USB Power Delivery (USB-PD) della maggior parte degli altri dispositivi con porte di tipo C. Ciò significa che puoi utilizzare quasi tutti i caricatori USB o le batterie portatili per alimentare la tua console, a condizione che il caricabatteria supporti 18 W o più di potenza. In tal senso vi è ampio spazio di manovra.

Anche se puoi utilizzare la maggior parte dei caricabatterie USB con Switch in modalità palmare, non dovresti utilizzare un adattatore da parete di terze parti con il dock TV. Il Nintendo Switch è molto più esigente con le tensioni e, utilizzare un dispositivo non adatto, può rovinare la tua console. Se l’adattatore a muro per il dock smette di funzionare, dovresti affidarti a una soluzione ufficiale.

Controlla la taratura del Joy-Con

L’errore hardware più comune sulle console Nintendo Switch è la taratura del Joy-Con. In alcuni casi infatti, gli stick di controllo sui controller inclusi non captano la direzione corretta. Se hai mai notato che il tuo personaggio nel gioco si muove quando non stai toccando il controller, significa che hai un problema in tal senso.

È facile verificare se le levette di controllo non funzionano correttamente. Apri le Impostazioni di sistema, quindi vai a Controller e sensoriCalibra levette di controllo. Quindi sposta uno degli stick e vedrai una schermata di calibrazione. Se il simbolo (+) rimane fermo al centro del cerchio, non hai nulla di cui preoccuparti.

Utilizzare controller non Switch

I controller ufficiali di Nintendo possono essere costosi: un nuovo paio di Joy-Contro normalmente costa intorno agli 80 euro, mentre un controller Pro te ne costerà circa 70. Se hai già dei controller che ti piace usare, o per qualche motivo non ti piacciono i gamepad proposti da Nintendo, esistono altre opzioni.

Oltre a tutti i controller di terze parti progettati per Nintendo Switch, puoi anche utilizzare un adattatore per collegare i controller destinati ad altre console. L’adattatore 8Bitdo 2 può essere collegato al dock Switch (o alla console stessa con apposito dongle) e funziona con i controller originali per Xbox One/Series, PlayStation 3/4/5 e persino Wii. Per molti utenti, utilizzare uno dei suddetti prodotti risulta molto più comodo rispetto alle periferiche di default della console Nintendo.

L’unico problema con adattatori come il dispositivo appena presentato è che non ti offre tutte le funzionalità del controller. Per esempio, gestire gli Amiboo e le vibrazione HD Rumble richiede per forza i controlli ufficiali. Se scegli per acquistare un adattatore, ricorda di abilitare Comunicazione cablata controller Pro dalle Impostazioni controller e sensori per poter utilizzare la periferica.


Fonte howtogeek.com

Potrebbero interessarti
ApprofondimentiGuideInternet

Posso mantenere nome e password Wi-Fi su un nuovo router?

ApprofondimentiGuidePC

Monitor ultrawide o doppio monitor: quale acquistare?

Approfondimenti

Come Google Play raccoglie i tuoi dati e dove vengono archiviati

Approfondimenti

La lunghezza di un cavo USB influisce sulla ricarica?