Volete sapere come si comporta il nuovo FitBit Charge HR nella vita di tutti i giorni? Scoprite le nostre impressioni!

Siamo sempre alla ricerca del fitness tracker perfetto, questa volta abbiamo deciso di provare e recensire FitBit Charge HR. Il produttore americano ha creato davvero un wearable eccellente in grado di unire un design moderno ed elegante con quasi tutte le funzionalità necessarie in uno smartwatch dedicato al fitness. Scopriamo tutti i pregi ed i difetti di  FitBit Charge HR nella nostra recensione completa.

Recensione di FitBit Charge HR

LEGGI ANCHE: FitBit Surge la nostra recensione

FitBit Charge HR è sul mercato da parecchio tempo, noi lo abbiamo acquistato per un uso personale quotidiano e per le nostre sessioni sportive, lo abbiamo testato approfonditamente per qualche mese e ne siamo rimasti generalmente molto soddisfatti, ma scopriamone assieme tutti i pregi ed i difetti nella nostra recensione.

Vi ricordiamo che abbiamo già recensito il fratello maggiore FitBit Surge e che abbiamo steso un articolo sull’assistenza di FitBit che potrebbe tornarvi utile in caso di problemi con i vostri fitness tracker.

FitBit Charge HR: scheda tecnica

  • Display: OLED;
  • Funzioni: rilevamento di passi effettuati, distanza percorsa, calorie consumate e piani saliti e battito cardiaco, rilevamento automatico del sonno e sveglia tramite vibrazione, call ID;
  • Durata della batteria: fino a 5 giorni;
  • Connettività: Bluetooth 4.o;
  • Resistenza all’acqua: 1 ATM;
  • Temperatura di funzionamento: range da -20° a 45° C;
  • Altitudine massima di funzionamento: 9,144 m;
  • Contenuto della confezione: 1 Fitbit Charge, cavo di ricarica USB, Dongle USB wireless per PC e Mac, manualistica.

FitBit Charge HR: confezione

La qualità della confezione ed il relativo design fanno capire fin da subito che ci troviamo di fronte ad un prodotto che si posiziona nella fascia alta del mercato.

All’interno della confezione, la più difficile da aprire della storia a causa della massiccia quantità di colla presente fra i vari strati di cartone (sono onestamente un maniaco della tecnologia e tratto tutto con estrema delicatezza ma questa confezione dopo alcuni minuti di lotta è stata aperta con modalità a strappo) trovano posto: il bracciale posto su un carino stand di plastica che potrete riutilizzare in seguito per poggiare lo smartwatch quando non lo utilizzate, un cavo USB con porta proprietaria da utilizzare per la ricarica, un dongle USB con connessione Bluetooth 4.0 da utilizzare per connettere il device a PC e Mac ed un po’ di manualistica che non farà altro che rimandarci al sito ufficiale di FitBit.

voto 8

FitBit Charge HR: hardware, materiali e design

FitBit Charge HR è principalmente costruito in gomma. Il fitness tracker è davvero ben realizzato e trasmette un forte senso di solidità e robustezza.

La larghezza di 2,1 centimetri lo rende comodo da indossare e mai fastidioso anche se portato a fianco di braccialetti od orologi non troppo ingombranti.

Il cinturino risulta essere comodo e di elevata qualità, dotato di un’ottima resistenza e costruito in maniera intelligente al fine di calzare perfettamente sulle varie tipologie di polso e, grazie alla pratica chiusura con la fibbia che riprende quella dei classici orologi e al cinturino dotato di un pratico dentello, sarà di fatto impossibile riscontrare problemi di sgancio anche mentre ci si mette o toglie la giacca.

Il display protetto da un materiale plastico, che a tende a graffiarsi troppo facilmente, è realizzato con un piccolo pannello OLED che viene utilizzato per mostrare le varie informazioni fra cui l’ora, i passi ed il battito cardiaco. Lo schermo risulta sempre ben leggibile anche sotto la luce diretta del sole.

Sul lato sinistro del device è posizionato un unico tasto che viene utilizzato principalmente per accendere lo schermo, per passare da una schermata all’altra e per operazioni straordinarie quali reset e ripristini.

Il design ci ha pienamente convinto, la scelta dei materiali leggermente zigrinati e dall’aspetto neutro gli garantisce un tocco di sobrietà ed eleganza che ci consentono di indossare il Charge HR anche nelle occasioni più formali durante le quali non stonerà mai ed attirerà sempre l’attenzione di curiosi e dei più attenti ai dettagli.

L’hardware, oltre al piccolo display di cui abbiamo già parlato e della batteria di cui parleremo in seguito nel paragrafo ad essa dedicato, si compone di una serie di sensori che permettono di tenere traccia di tutte le nostre attività nel corso della giornata. All’interno di FitBit Charge HR trovano posto:

  • Monitoraggio ottico del battito cardiaco (sensore visibile nella parte interna del device);
  • Accelerometro a 3 assi;
  • Altimetro;
  • Motore con vibrazione;
  • Ricetrasmettitore radio: Bluetooth 4.0.

La resistenza all’acqua di FitBit Charge HR è uno dei suoi aspetti che mi ha messo più in difficoltà, la stessa FitBit, sulla pagina ufficiale del prodotto, dichiara che Charge HR è resistente a sudore, pioggia e schizzi ed è, inoltre, resistente all’acqua fino a 1 ATM, ovvero 10 metri di profondità, ma sconsiglia vivamente di non indossarlo durante la doccia o il nuoto.

Viste le premesse del produttore mi sono adeguato abituandomi a rimuovere il fitness tracker attivo del produttore americano solamente durante docce prolungate ed ogni qual volta vado a nuotare, l’ho sempre indossato invece durante situazioni all’aperto, anche sotto la pioggia, senza riscontrare alcun problema.

L’unica mancanza degna di nota è quella del GPS che potrebbe aver dato una marcia in più a questo prodotto ma che ne avrebbe sicuramente fatto lievitare il prezzo.

Il funzionamento della fascia è garantito per temperature comprese fra i -20° C e i + 45° C e fino ad altitudini di 9,144 metri.

La memoria interna permette di memorizzare tutti i dati per un totale di 7 giorni, dopo di che alcune informazioni andranno perse, e permetterà di tenere in memoria i dati totali delle varie giornate per un totale di 30 giorni.

E’ consigliabile eseguire la sincronizzare tramite app o PC e Mac almeno una volta a settimana onde evitare perdite di informazioni.

voto 8

FitBit Charge HR: software e funzionalità

FitBit ha deciso di deliziarci grazie all’unione di un’ottima app disponibile per Android e iOS e ad un eccellente pannello web.

Le applicazioni, di cui abbiamo testato approfonditamente la versione per Android, sono realizzate in maniera eccellente e contengono tutti i dati ed i grafici necessari per godersi appieno questo ottimo fitness tracker.

Il pannello web, da utilizzare su PC  e Mac in combinata con in dongle, fornisce una marcia in più ed un livello di dettaglio ancora più avanzato.

Interessanti anche le possibilità di integrare il dispositivo con gli altri prodotti di casa FitBit e di monitorare la propria dieta andando ad inserire i cibi che mangiano e, per i più smemorati e disidratati, la funzionalità che ci ricorda di bere e che ci permette di tenere traccia di quanti liquidi assumiamo nel corso della giornata.

Se le applicazioni sono promosse a pieni voti altrettanto succede anche con le funzionalità, analizziamole con ordine:

Battito cardiaco con Pulse

Il rilevatore del battito cardiaco funziona bene, la misurazione dei battiti risulta essere in linea con altri prodotti fitness più avanzati e ci permette di tenere sotto controllo il nostro battito per l’intera giornata e di visualizzarne i dati comodamente sull’app.

La rilevazione del battito cardiaco viene eseguita ogni 5 secondi durante il naturale corso della giornata, durante le sessioni di allenamento (da far partire tramite la pressione del tasto fisico) il monitoraggio viene eseguito ad ogni secondo al fine di ottenere report maggiormente avanzati e precisi.

Esercizi ed attività nel corso dell’intera giornata

Grazie all’utilizzo combinato dei sensori presenti all’interno del cuore pulsante di FitBit Charge HR sarà possibile tenere traccia di tutte le attività svolte nel corso della giornata, di fatto saranno disponibili: passi, calorie bruciate, distanza percorsa, piani di scale saliti, minuti di attività e battito cardiaco.

I dati saranno tutti disponibili sui nostri smartphone o computer e saranno in grado di mostrarci ottimamente come ci siamo mossi nel corso delle giornate e ci stimoleranno a fare meglio e a muoverci di più.

Controllo dell’allenamento

Durante le fasi di allenamento, che vanno avviate manualmente tramite la pressione del tasto fisico presente sul corpo del fitness tracker, verrà tenuta traccia in maniera maggiormente dettagliata della nostra attività fisica grazie all’aumento della frequenza della rilevazione del battito cardiaco che passerà da 5 secondi 1.

I dati saranno poi analizzabili e ci permetteranno di vedere nel tempo i nostri progressi al fine di migliorare le nostre performance sportive.

Monitor del sonno

Il monitor del sonno è sempre una delle funzioni dei fitness tracker che mi colpisce maggiormente. Su FitBit Charge HR il monitor del nostro riposo funziona in maniera eccellente e si avvia in maniera automatica.

Per ogni nottata e pisolino vengono registrate le informazioni che ci permetteranno di capire quanto abbiamo dormito ma soprattutto come distinguendo le fasi di sonno profondo da quelle di sonno agitato, mostrando il tutto in esaustivi grafici comprensivi di vari riepiloghi.

Notifiche, sveglie e funzioni smart

Grazie alla connessione Bluetooth 4.0 FitBit Charge HR è in grado di sincronizzarsi alla perfezione con i nostri smartphone e di mostrarci al polso le notifiche delle chiamate in arrivo e di svegliarci grazie alla vibrazione.

Tramite le impostazioni è, inoltre, possibile settare alcune funzioni come la vista rapida, ovvero l’accensione automatica dello schermo alla rotazione del polso, o modificare lo stile dell’orologio da visualizzare.

voto 9

FitBit Charge HR: batteria

La durata della batteria dichiarata dal produttore è più di 5 giorni, un dato che si è dimostrato veritiero e corretto.

La batteria ha di fatto una durata media di 5 giorni con un utilizzo medio e con la sincronizzazione costante disattiva, se invece volete utilizzare la sincronizzazione continua e praticate quotidianamente sessioni di allenamento di lunga durata dovete mettere in conto un maggior consumo ed una durata che potrebbe oscillare attorno ai 4 giorni.

La batteria non è paragonabile quindi ad un prodotto con Xiaomi Mi Band 1S ma risulta comunque ottima in relazione a tutti i dati che vengono raccolti nel corso della giornata.

Conclusioni della recensione di  FitBit Charge HR

FitBit Charge HR ci ha convinto. Si sente la mancanza del GPS durante le sessioni all’aperto e la durata della batteria non fa urlare al miracolo.

L’ottima qualità realizzativa, la vastità di funzioni, il largo numero di dati raccolti e le eccellenti applicazioni lo rendono un prodotto ottimo.

Lo consigliamo a tutti coloro che sono alla ricerca di un fitness tracker attivo di fascia medio-alta e che sono disposti a spendere circa 150 euro per affrontare l’acquisto.

FitBit Charge HR viene venduto direttamente su Amazon ad un prezzo di 135 euro.

Pro

  • Funzioni precise;
  • Molti dati;
  • Applicazioni perfette;
  • Sobrio ed elegante.

Contro

  • Bisogna toglierlo per fare la doccia;
  • Batteria migliorabile;
  • Si sente la mancanza del GPS.

Voto finale FitBit Charge HRvoto 8.5