Al giorno d’oggi, ognuno di noi riempie il proprio account Facebook di dati personali quasi senza rendersene conto. Siamo convinti che qui, le nostre informazioni siano al sicuro… almeno fino a quando qualcuno non hackera l’account!

Se è vero che esistono delle procedure particolari da seguire quando il tuo account Facebook è stato già attaccato, non va mai dimenticato che la miglior forma di difesa resta sempre e comunque la prevenzione.

In questo articolo affronteremo questo problema proprio seguendo questo punto di vista di chi vuole a prescindere evitare problemi, proteggendo il proprio account ancora prima che esso sia vittima di un attacco.

Come leggere messaggi nascosti su Facebook Messenger

Account Facebook al sicuro: prevenire è meglio che curare

Al di là delle regole universali come evitare di cliccare su link sospetti (internamente al social o anche in qualunque altro sito aperto sul browser), esistono una serie di azioni e comportamenti da mantenere abitualmente.

Password

Può sembrare scontato, ma spesso non è così: scegliere una password complessa può davvero fare la differenza. L’ideale è includere numeri, parole e carattere speciali (maiuscoli e minuscoli).

Utilizza un po’ di fantasia e cerca di creare combinazioni senza apparente logica. Se è difficile ricordare la password così creata, ricorri a un quaderno cartaceo (su cui puoi segnare anche tutte le altre password) da tenere nascosto sotto al letto o in qualche altra parte sicura della casa.

Email

Dal momento che la tua email è il tuo nome utente di Facebook, dovresti fare in maniera che questa sia nascosta e protetta. Per fare questo devi:

  • aprire la pagina Informazioni
  • fare clic su Contatti e informazioni di base nella colonna a sinistra
  • passare il mouse sopra il campo Email e fare clic sul pulsante Modifica quando viene visualizzato
  • fare clic sulla freccia giù e modificare l’accesso a solo io salvando poi le modifiche.

In questo modo nessuno, tranne te, potrà vedere la tua mail.

Disabilita le applicazioni

Le applicazioni collegate a un account Facebook possono essere molto comode. Allo stesso tempo però, queste possono costituire dei veri e propri canali per gli hacker: scollega e disinstalla dal tuo account tutte le app che non utilizzi, soprattutto se non si tratta di programmi e piattaforme particolarmente famosi. Per fare ciò:

  • fai clic sull’icona a forma di triangolo sulla barra in alto di Facebook
  • seleziona Impostazioni e individua App e siti web nella colonna a sinistra
  • fai clic su di esso per vedere tutte le app con accesso collegate all’account e seleziona le caselle di quelli che desideri eliminare, facendo poi clic sul pulsante blu in alto.

Attenzione agli avvisi di accesso non riconosciuti

Se vuoi assicurarti che nessuno stia effettuando l’accesso al tuo account, attiva la funzione Ricevi avvisi sugli accessi non riconosciuti. Con questo, puoi scegliere se vuoi ricevere queste notifiche direttamente tramite Facebook, via mail o sullo smartphone. Ogni volta che accedi da un posto diverso, riceverai uno di questi messaggi.

In questo modo, se sei sotto attacco di un hacker o di un malintenzionato, sarai comunque subito avvertito.

Come salvare un video Facebook su Android

Autenticazione a due fattori

Da qui in avanti cominciamo a sfoderare le armi pesanti: con l’autenticazione a due fattori rendi quasi del tutto la vita impossibile agli hacker. Ma di cosa si tratta?

Grazie a questo metodo di login, dopo aver inserito il nome utente e la password, Facebook invia al telefono un codice di sicurezza che devi inserire per ottenere l’accesso. Nessuno sarà in grado di accedere al tuo account senza avere l’accesso fisico al tuo telefono.

Se stai utilizzando un browser web su un computer, abilita l’identificazione a due fattori in questo modo:

  • vai in Impostazioni come hai fatto per controllare le tue app
  • clicca sull’opzione Sicurezza e accesso nella parte superiore della colonna a sinistra
  • Fai clic su Modifica accanto all’opzione Utilizza autenticazione a due fattori e segui le istruzioni.

Se invece intendi abilitarla su un dispositivo mobile è necessario:

  • toccare l’icona del menu (tre linee orizzontali o punti verticali)
  • scorrere verso il basso fino a Impostazioni
  • selezionare PrivacyImpostazioni accountSicurezza e accesso
  • scorrere e poi toccare Usa autenticazione a due fattori per seguire poi le istruzioni fornite.

Criptare le email di notifica

Con l’autenticazione a due fattori dovremmo aver eliminato gli hacker più sprovveduti. Se per qualche motivo però hai a che fare con gente decisamente più preparata è bene avvalersi di ulteriori protezioni.

Un modo per assicurarsi che tutte le email provenienti da Facebook siano autentiche consiste nell’abilitare una chiave pubblica per crittografare i messaggi. Per fare ciò è necessario:

  • andare su ImpostazioniSicurezza e accesso
  • scendere verso il basso e fare clic su Email di notifica crittografate
  • aggiungere la chiave pubblica OpenPGP e consentire a Facebook di inviare messaggi crittografati

Riceverai un’email di test per verificare che puoi leggere questi messaggi. Se tutto andrà come previsto, da questo momento puoi iniziare a utilizzare i messaggi crittografati.

facebook-privacy-on-app-1140x526_c

Come si comportano solitamente gli hacker?

Per concludere questo discorso, è bene cercare di comprendere anche come si comporta il nostro nemico. Quando infatti gli hacker si trovano tutte le porte sbarrate, possono cercare di indurti in qualche tranello: qui di seguito ti illustriamo qualche metodo solitamente utilizzato.

Tieni sempre presente che vengono periodicamente ideati nuovi metodi per infiltrarsi negli account Facebook e quindi, a prescindere da quanto scritto, mantieni sempre alta la tua attenzione.

Messaggi

Non rispondere a nessun tipo di post o messaggio che ti chiede di verificare le tue credenziali o la tua password.

Se ti arriva un messaggio del genere pubblicamente, sicuramente non è da parte di Facebook e altrettanto sicuramente si tratta di un malintenzionato.

App e giochi

Pur esistendo sono un sacco di app assolutamente legittime e utili che vengono utilizzate su Facebook ogni giorno, ve ne sono molte che sono l’anticamera di una truffa.

Se un amico ti chiede di provare un’app, non farlo: inviagli prima un messaggio privato per verificare che la richiesta sia vera e non sia stata inoltrata da un bot malevolo.

Email

Fai attenzione alle email che sembrano provenire da Facebook visto che, anche se servizi di posta elettronica come Gmail bloccano questo tipo di attacchi, qualche nuovo metodo utilizzato dagli hacker potrebbe non far finire la mail direttamente nello spam.

Non fare clic su alcun collegamento nelle email. Accedi al tuo account Facebook e controlla se eventualmente è presente un messaggio anche all’interno di esso.

Link esterni

Fai attenzione ai link che appaiono sulla tua timeline o nel newsfeed. Anche se qualcuno che conosci ha inviato il link, ricorda che questo potrebbe provenire da un account già violato dagli hacker!

Se il tuo amico sta inviando link inusuali, faglielo sapere.

Richiesta di amicizia

Infine, sii molto cauto quando accetti richieste di amicizia da persone che non conosci nella vita reale. Ci sono buone ragioni per consentire queste richieste a causa di interessi condivisi o amici comuni, ma prima di farlo, controlla il loro account.

Se si tratta di un account che ha pochi giorni o ora di vita, con un paio di foto (spesso di una bella signorina), molto probabilmente si tratta di un falso ed è meglio non accettare l’amicizia. Molto probabilmente si tratta di account che spammano contenuti, ma perché correre il rischio? Meglio declinare l’offerta di amicizia.