Per chi vive in una grande città forse non è un problema così comune ma, al giorno d’oggi, in Italia c’è ancora chi vive in aree dove la copertura mobile non è eccellente! Talvolta anche avere una connessione stabile e accettabile è un’utopia.

Scegliere uno smartphone economico

Problemi con la potenza del segnale su mobile? Prima di tutto controlla lo smartphone!

Prima di entrare nel vivo di questo articolo, ti consiglio di effettuare alcuni controlli preliminari sul tuo/tuoi smartphone. I vecchi cellulari avevano un’antenna esterna, ma al giorno d’oggi questa è stata integrata direttamente nel dispositivo.

Una custodia in metallo o comunque l’utilizzo vicino a certi elettrodomestici può influenzare la ricezione. A volte sono le stesse custodie, con elementi in metallo, a limitare la potenza del segnale su mobile. Pertanto prova ad allontarti da elementi che potrebbero interferire con il segnale e rimuovi la cover di metallo.

Ancora niente? Allora segui i prossimi consigli.

Segnale mobile scadente o quasi assente? Prova a sostituirlo con il Wi-Fi

Seppur la linea telefonica rimane estremamente importante, va detto che se hai un segnale Wi-Fi in casa puoi utilizzarla come alternativa. Come? Beh, basta pensare che Skype può sostituire il telefono tramite un servizio piuttosto conveniente (oltre ad avere diverse funzioni interessanti). Non solo: se chiamo un’altra persona che ha Skype ed ha accesso alla rete, puoi effettuare una chiamata gratuita.

In caso contrario, non c’è da rammaricarsi. L’app infatti ti consente di chiamare anche i numeri di telefono normali a pagamento. Ciò è utile se il ricevente della chiamata non ha Skype, non può installarlo o se stai chiamando un numero particolare come un’azienda o l’assistenza clienti.

Per quanto riguarda i metodi di chiamata via linea internet, le alternative non mancano. Da WhatsApp a Facebook Messenger, passando per Viber e FaceTime (seppur limitato all’ambiente Apple e quindi meno utilizzato), riuscirai sicuramente a chiamare.

Se chatti abitualmente con un amico, familiare o conoscente con queste app, potrai chiamarli utilizzando lo stesso programma.

Usa un’amplificatore di segnale per coprire tutta casa con il segnale

I problemi variano solitamente da zona a zona se non da casa a casa. Se scopri che ricevi solo nelle stanze ai piani superiori della tua casa o in giardino, in piedi in una precisa zona rialzata, allora potresti risolvere il tutto tramite un amplificatore di segnale.

Tuttavia, stai molto attento a ciò che acquisti. Questo tipo di dispositivo spesso è considerato illegale in quanto viene utilizzato anche in altri ambiti decisamente meno innocui. Puoi rivolgerti al tuo gestore di telefonia mobile e chiedere se forniscono o affittano un piccolo ripetitore. La maggior parte di questi dispositivi crea un segnale mobile utilizzando la banda larga domestica, mentre altri ripetono un segnale debole amplificandone la potenza.

Bisogna dire che a meno che tu non sia un cliente con un contratto mensile, difficilmente ti verrà fornito un prodotto del genere.

Passa a un’altra rete mobile

Le hai provate un po’ tutte, ma la tua area sembra proprio sfortunata. Non ti resta che cambiare operatore mobile!

Naturalmente prima di fare una scelta così drastica assicurati di non ritrovarti in una situazione peggiore. Pertando chiedi consiglio ai vicini o ad altre persone che vivono nella tua zona e hanno altri operatori.

Se preferisci avere un’opinione assolutamente imparziale su quanto sia buono il segnale di ciascun operatore nella tua zona, vai sul sito opensignal.com dove è possibile scaricare un’app mobile per Android e iOS.  In Italia tra le reti controllate ci sono 3, TIM, Vodafone e Wind.