GuidePC

Come giocare o guardare video HDR su Windows 10

Windows 10 è compatibile con l’HDR, ma non funziona ancora bene come dovrebbe. Ecco tutto quello che ti serve e tutte le impostazioni che dovresti regolare per far funzionare l’HDR sul tuo PC.

Tutti parlano del 4K, ma l’HDR è probabilmente il maggior miglioramento per la qualità dell’immagine sul televisore o sul monitor del computer. HDR significa immagini più dettagliate e colori migliori e mentre il vostro Roku o Apple TV possono gestire l’HDR con il minimo sforzo, il vostro PC Windows è una bestia più complessa.

Microsoft ha avuto qualche problema di crescita con l’HDR negli ultimi anni, e anche se ancora non è così facile come dovrebbe essere, la caratteristica è molto più utilizzabile di quanto non fosse nei primi giorni di Windows 10. Se avete un monitor con capacità HDR – o se avete collegato il vostro PC alla vostra TV 4K HDR per qualche gioco da salotto – ecco come assicurarvi che i vostri giochi e film ne traggano pieno vantaggio.

Cosa ti serve?

Come con altri dispositivi, ogni anello della catena, dal PC al display, deve essere compatibile con l’HDR. Questo significa che hai bisogno di:

Un televisore o un monitor HDR

Non tutti gli HDR sono creati allo stesso modo: i televisori e i monitor più economici potrebbero non essere in grado di diventare abbastanza luminosi, o di usare il local dimming per diventare abbastanza scuri, per trarre davvero il massimo vantaggio dall’HDR. Se il tuo monitor da gioco dice che è DisplayHDR 400 o DisplayHDR 600, per esempio, questo significa che quelle luci possono raggiungere solo 400 o 600 nits, rispettivamente. In realtà, hai bisogno di qualcosa di più di 1.000 nits, quindi cerca DisplayHDR 1000 o DisplayHDR 1600. Se dice “HDR10,” significa solo che è in grado di accettare segnali HDR, ma non sta realmente producendo un’immagine HDR. (In questo caso, la guida non vi servirà).

Un chip grafico che supporti l’HDR

Per comunicare con il vostro display, avete bisogno di una GPU che possa supportare l’HDR, il che significa una Nvidia GTX 950 o successiva, la Radeon R9 380 di AMD o successiva, o – se state usando la grafica integrata di Intel – una CPU Kaby Lake di settima generazione o successiva. Si noti che questi sono i minimi indispensabili, e le schede di fascia alta saranno in grado di gestire impostazioni di output migliori.

Un cavo HDMI o DisplayPort di qualità

La maggior parte dei cavi HDMI moderni può trasportare un segnale 4K, ma non tutti si comportano necessariamente allo stesso modo. Se vuoi il 4K a 60Hz con HDR, ti conviene usarne uno etichettato Premium High Speed o 18Gbps. Per il 4K a 120Hz con HDR, avrai bisogno di uno etichettato Ultra Premium High Speed, o 48Gbps (e una scheda grafica con l’ultimo HDMI 2.1).

Un sistema aggiornato

Windows ha portato per la prima volta il supporto HDR con il Fall Creators Update del 2017, ma le cose sono cambiate, e questa guida si basa sull’ultima versione di Windows 10 (20H2) se volete seguirla. Raccomando anche di aggiornare i driver grafici, perché questo mi ha aiutato a risolvere alcuni problemi HDR che ho incontrato nel corso degli anni.

Una volta che siete sicuri di avere l’hardware necessario, è il momento di scavare in alcune impostazioni.

Come abilitare l’HDR su Windows 10

Prima di pasticciare con il software, dovrete modificare alcune cose nelle impostazioni del vostro televisore. Da qualche parte, dovreste trovare un’opzione per abilitare le capacità di colore HDR – LG lo chiama “Deep Color”, Samsung lo chiama “Input Signal Plus” e altri produttori potrebbero avere i loro nomi.

Alcuni televisori possono attivarlo di default quando rilevano un segnale HDR, altri no – potresti dover controllare la pagina del tuo televisore su Rtings.com per vedere quali impostazioni ti servono.

Inoltre, alcune TV trattano i PC in modo diverso dagli altri ingressi quando sono etichettati come tali – quindi se il tuo PC è collegato a HDMI2, vai nelle impostazioni di ingresso della tua TV e assicurati che HDMI2 sia etichettato come “PC” per ottenere i migliori risultati.

Ora è il momento di modificare alcune cose in Windows. Aprite Impostazioni > App > Riproduzione video e cliccate su Impostazioni colore HD di Windows. Se il tuo schermo supporta l’HDR, dovresti vedere un interruttore che dice Play HDR Games and Apps on this page: attivalo e dovresti vedere il badge HDR comparire nell’angolo dello schermo.

Dovresti anche attivare l’interruttore Stream HDR Video, se non è già attivato. Se il tuo desktop appare troppo scuro o soffiato, puoi scorrere verso il basso e spostare il cursore SDR Content Appearance per alleviare un po’ questo problema.

Da qui, potresti dover fare qualche esperimento. Con il mio monitor HDR a casa, ho scoperto che aprendo le impostazioni Nvidia, andando su Change Resolution, e cambiando la profondità di colore a 10-bit, l’immagine appare molto più luminosa e definita. Alcune persone raccomandano di aprire le impostazioni del display Nvidia o AMD e cambiare l’uscita colore a 4:2:2 o 4:2:0 se sei su una TV, anche se questo può variare da display a display – le impostazioni predefinite sembravano migliori quando erano collegate alla mia TV HDR.

Ora che hai confermato che l’HDR funziona in Windows, hai due scelte: puoi lasciare l’HDR sempre attivo, oppure puoi attivarlo manualmente prima di entrare in un gioco o film con capacità HDR. Alcune persone trovano che l’HDR sul desktop non abbia un bell’aspetto, anche con il cursore regolato sulla migliore impostazione – dovrete decidere per la vostra configurazione cosa funziona meglio.

Giocare a giochi in HDR

Adesso è il momento di far funzionare l’HDR nei tuoi giochi. PC Gaming Wiki ha una grande lista di giochi che supportano l’HDR, quindi trovate un gioco su quella lista che avete già ed avviatelo. Aprite le sue impostazioni grafiche e assicuratevi che l’HDR sia attivato.

Alcuni giochi, come Shadow of the Tomb Raider, richiedono che l’HDR sia attivato nelle impostazioni di Windows prima di lanciare il gioco. Alcuni, come Mass Effect: Andromeda, commuterà automaticamente Windows in modalità HDR quando si avvia il gioco, il che è davvero comodo ed utile se non si vuole tenerlo acceso tutto il tempo. Altri giochi potrebbero anche non mostrare l’opzione HDR nelle loro impostazioni fino a quando l’interruttore di Windows non è acceso.

In caso di dubbio, la maggior parte dei display dovrebbe mostrare una sorta di badge HDR nell’angolo o al centro dello schermo quando l’HDR si attiva – se si tratta di un gioco con commutazione automatica, lo vedrete apparire quando il gioco inizia. In casi come Shadow of the Tomb Raider, puoi attivare e disattivare l’HDR nelle impostazioni del gioco per vedere se funziona.

Usate una scena che abbia sia aree scure e in ombra che luci brillanti, come il sole che filtra attraverso una finestra in una zona buia. In scene come questa, la differenza tra HDR e SDR è abbastanza evidente, e vale la pena attivarlo.

Guardare film o altri video in HDR

hdr su windows 10 con streaming

Lo streaming di video HDR è, purtroppo, altrettanto complicato quanto giocare a giochi HDR. Non solo è necessario attivare HDR in Windows, ma se si desidera eseguire lo streaming di contenuti HDR da un servizio come Netflix, è anche necessario acquistare e installare l’estensione video HEVC di Microsoft per 0,99 dollari dallo Store Microsoft.

Una volta che hai l’HDR attivato e l’estensione HEVC installata, dovresti essere in grado di trasmettere contenuti HDR dai migliori siti di streaming, anche se alcuni potrebbero funzionare solo attraverso alcuni browser, o attraverso l’app ufficiale del Microsoft Store. Controlla le pagine di supporto del tuo provider di streaming per maggiori informazioni.

Saprai che l’HDR funziona correttamente se un badge HDR appare nei dettagli del film quando ci clicchi sopra; se non vedi un badge con la scritta HDR, devi fare qualche ricerca. (Dolby Atmos e Ultra HD 4K non contano: se vedi questi distintivi senza il distintivo “HDR”, l’HDR non funziona).

Cosa fare se riscontrate problemi

problemi con l'hdr

Ci sono molti problemi che si possono verificare mentre si cerca di utilizzare l’HDR in Windows 10. Mi sono imbattuto in schermate nere, schermate viola, HDR che non voleva accendersi e altre stranezze durante il processo. La soluzione dipende spesso dal modello di TV che hai, dalle impostazioni che stai usando e da come l’universo si sente quel giorno. Ma se hai problemi, ecco alcune cose che vale la pena provare:

Provare un altro cavo HDMI

Come detto prima, anche i cavi ad alta velocità di buone marche possono avere problemi, quindi non fa mai male provare un ricambio.

Provare un’altra porta

Alcuni televisori e monitor possono avere determinate porte per il 4K HDR, e se sei collegato a quella sbagliata, non otterrai l’intera larghezza di banda richiesta. Inoltre, se stai usando un ricevitore home theater, potrebbe non essere completamente capace di 4K HDR a 60Hz. Il cavo dovrà essere collegato direttamente al televisore e l’audio inviato al ricevitore attraverso un cavo TOSLINK o altro.

Aggiornare i drivers

Anche se siete convinti di avere l’ultimo aggiornamento disponibile, riprovate. Potete anche provare una Beta se ce ne sono di disponibili.

Verificare i settaggi della TV

Il tuo televisore potrebbe aver bisogno di un’altra impostazione modificata in un modo o nell’altro perché l’HDR funzioni correttamente o abbia un bell’aspetto. Di nuovo, cerca su Rtings.com per il tuo televisore e vedi cosa raccomandano di fare.

Aggiornare il firmware della TV

Se non avete controllato il vostro televisore per gli aggiornamenti software da un po’, potrebbe valere la pena andare nelle impostazioni e vedere se ci sono nuove versioni del firmware disponibili.

Speriamo che Microsoft e gli sviluppatori di giochi migliorino l’esperienza con il passare del tempo, ma per ora è un po’ hit-and-miss, e può richiedere un po’ di fortuna per funzionare. Ma a seconda del gioco, i risultati possono essere ben validi, soprattutto se avete un buon display in grado di avere quei neri profondi e luci brillanti.


Fonte pcmag

Potrebbero interessarti
PCWindows

8 easter egg di Windows 10 che in pochi conoscono

GuidePCWindows

Come visualizzare gli FPS dei giochi su Windows 10 senza app aggiuntive

GuidePC

Le porte USB non funzionano? Come diagnosticare e risolvere il problema

GuidePCWindows

Come centrare le icone nella barra delle applicazioni di Windows 10