GuidePCWindows

Come disabilitare le porte USB in Windows 10

disabilitare porte usb windows 10

Le porte USB del proprio PC Windows 10 sono pensate per garantire il collegamento di svariate tipologie di dispositivi, dai supporti di memoria esterna (dalle piccole chiavette agli hard disk esterni) ad una vasta gamma di accessori e periferiche con cui arricchire le funzionalità del proprio PC. Le porte USB sono, quindi, fondamentali ma, nello stesso tempo, possono rappresentare un pericolo alla sicurezza del proprio PC, soprattutto quando questo viene utilizzato in un luogo pubblico o a cui possono accedere più persone (ad esempio un ufficio).

A disposizione degli utenti Windows 10 c’è la possibilità di disabilitare l’utilizzo delle porte USB del PC oppure di disattivare l’accesso ai dispositivi USB collegati al PC. Per effettuare tali operazioni è possibile seguire diverse procedure. Basteranno pochi secondi per attivare o disattivare le porte USB e proteggersi contro accessi indesiderati nel proprio PC. Vediamo, quindi, quali sono le soluzioni a disposizione degli utenti Windows 10 per disabilitare le porta USB con un PC Windows 10.

disabilitare porte usb windows 10

Perché disabilitare l’accesso ad un PC Windows 10 via porta USB

Le porte USB sono fondamentali per qualsiasi PC, in quanto permettono il collegamento rapido di un gran numero di dispositivi in grado di incrementare le funzionalità del dispositivo. Accessori, periferiche e memorie esterne possono essere collegate rapidamente ad un PC via USB. Tali porte sono possono rappresentare, quindi, un punto debole del sistema di sicurezza del dispositivo. Disabilitare l’accesso ad una porta USB in Windows 10 è, quindi, una soluzione utile per proteggerne la sicurezza.

Questa possibilità tornerà particolarmente utile in tutti quei contesti in cui il PC viene utilizzato da più utenti o è comunque collocato in un luogo a cui possono accedere più persone senza la supervisione del proprietario del PC come un ufficio, magari in coworking, un negozio o anche un’area studio. Disabilitare le unità USB del PC Windows 10 permette di incrementare la sicurezza in modo molto semplice. La procedura è facilmente reversibile. L’utente, infatti, in pochi click potrà riattivare l’accesso via USB, ripristinando le normali funzionalità del sistema.

Disabilitare una porta USB può essere una soluzione molto utile anche quando si registrano malfunzionamenti. Se una porta USB non funziona, generando conflitti o problemi nel sistema, potrà essere disabilità in pochi passaggi. Se il problema dovesse essere di tipo hardware, in questo modo sarà possibile disattivare completamente la porta fino a quando non verranno effettuati i necessari interventi tecnici per risolvere il malfunzionamento.

Come disabilitare l’accesso USB in Windows 10

Per gli utenti con un PC Windows 10 ci sono svariate opzioni disponibili per disabilitare l’accesso al proprio sistema tramite USB. Ecco quali sono le opzioni a disposizione per completare in poco tempo questa semplice procedura:

Disabilitare una USB tramite Gestione dispositivi

Il primo metodo per disabilitare una porta USB in un PC Windows 10 prevede l’utilizzo delle opzioni incluse nel menu Gestione Dispositivi. Da questo menu, infatti, è possibile disattivare (o riattivare) una ad una le varie porte USB incluse nella dotazione del proprio PC. Per prima cosa, è necessario accedere al menu Gestione Dispositivi. A tale scopo, bisognerà cliccare con il tasto destro del mouse sull’icona del menu Start situata nella barra delle applicazioni e scegliere l’opzione “Gestione Dispositivi”. In alternativa è possibile digitare “tasto Windows + S” e inserire nel campo di ricerca le parole chiave “Gestione Dispositivi” per poi cliccare sull’omonima opzione presente nei risultati di ricerca.

Questo menu permette di gestire tutti i dispositivi che costituiscono il proprio PC. Per gli utenti meno esperti, è molto importante evitare di effettuare modifiche navigando tra le varie impostazioni presenti. Disabilitando, anche solo per errore, un determinato dispositivo potrebbero registrarsi diversi problemi nel funzionamento del PC. Ad esempio, disabilitando la scheda di rete non sarà più possibile accedere ad Internet fino a quanto tale scheda non verrà riattivata.

Torniamo però al nostro obiettivo. Per disabilitare una porta USB in un PC Windows 10 dal menu Gestione Dispositivi è necessario individuare la voce Controller USB (Universal Serial Bus). Se, per qualsiasi motivo, state lavorando con un PC Windows 10 con lingua inglese impostata come lingua principale la voce da individuare sarà Universal Serial Bus controllers. Cliccando su tale opzione, si aprirà un sotto elenco dei vari collegamenti USB attualmente attivi nel proprio PC. Per completare la procedura, sarà necessario cliccare con il tasto destro del mouse su ogni voce e selezionare l’opzione Disabilità dispositivo. Per riattivare la porta USB, invece, basterà seguire la procedura inversa.

Disabilitare le USB via software

Per disabilitare l’utilizzo delle porte USB del proprio PC è possibile affidarsi ad un tool software esterno da installare nel proprio PC Windows 10. In rete è possibile trovare diversi tool di questo tipo che permettendo all’utente di non dover intervenire direttamente sulle impostazioni del sistema operativo, effettuando in automatico le modifiche richieste. Nel caso della disabilitazione delle porte USB è possibile utilizzare Nomesoft USB Guard. Si tratta di un software freeware che permette di disabilitare o abilitare tutte le porte USB del proprio PC con un click.

Da notare che il tool in questione può essere utilizzato anche per rendere un dispositivo USB, come una memoria esterna, accessibile in sola lettura oppure in lettura/scrittura, in base alle proprie necessità. Una volta effettuato il download basterà estrarre il file di installazione (cliccando col tasto destro sull’icona del file zip e scegliendo “estrai”). A questo punto, bisognerà avviare l’installazione. Al termine della procedura, Nomesoft USB Guard sarà attivo e pronto all’uso.

Per accedere al tool è necessario avere i permessi di amministratore. Per aprire il programma con tali permessi è sufficiente cliccare con il tasto destro sull’icona del tool e scegliere “Esegui come amministratore” e poi premere Continua. Per disabilitare l’utilizzo delle porte USB bisognerà selezionare l’opzione “Disabile The Use of USB” e premere OK.

Disattivare le unità USB dal Registro di sistema

Effettuando l’accesso al Registro di sistema è possibile disattivare manualmente le unità USB connesse al proprio PC Windows 10. La procedura da seguire è molto semplice. Come prima cosa basta digitare la combinazione “tasto Windows + R” ed inserire, nella nuova finestra, il comando Regedit.exe assicurandosi di consentire l’apertura dell’applicazione quando apparirà il messaggio relativo a schermo. A questo punto, sarà possibile accedere all’Editor del Registro di sistema.

Anche in questo caso, è importante, per gli utenti meno esperti, evitare di effettuare modifiche casuali che potrebbero compromettere il corretto funzionamento del sistema. Per disattivare un’unità USB collegata al PC Windows 10 basterà andare in HKEY_LOCAL_MACHINE nell’elenco situato nella colonna a sinistra della finestra. Il percorso da seguire è SYSTEM > CurrentControlSet > Services > USBSTOR. A questo punto, nella schermata a destra bisogna individuare la voce Start e cliccarci sopra.

Nella nuova finestra, denominata Modifica DWORD (32 bit), modificare il campo “Dati valore” sostituendo il valore 3 con il valore 4 e premere OK.  Per riattivare l’unità USB connessa al PC basterà seguire la procedura inversa, inserendo nuovamente il valore 3.

Disabilitare un’unità USB dall’Editor dei Criteri di Gruppo locali

Un altro metodo per disabilitare un’unità USB collegata al proprio PC prevede l’utilizzo dell’Editor dei Criteri di Gruppo locali (in inglese chiamato Group Policy Editor). Tale strumento, che consente di accedere a svariate impostazioni del proprio dispositivo, è disponibile esclusivamente con Windows 10 Pro oppure con le versioni Enterprise del sistema operativo di Microsoft. Per accedere all’Editor dei Criteri di Gruppo locali è necessario utilizzare la combinazione “tasto Windows + R” e inserire il comando gpedit.msc.

Nel riquadro a sinistra bisognerà andare in Configurazione computer > Modelli amministrativi > Sistema > Accesso agli archivi rimovibili. A questo punto, per poter completare la procedura, bisogna cliccare su Accesso allo spazio di archiviazione rimovibile. Qui sono presenti le opzioni “Dischi rimovibili: nega accesso in esecuzione”, “Dischi rimovibili: nega accesso in lettura” e “Dischi rimovibili: nega accesso in scrittura” e per ogni unità USB collegata sarà possibile scegliere se effettuare o meno la disattivazione.

Potrebbero interessarti
GuidePCWindows

7 modi per eliminare l'input lag della tastiera in Windows 10

EditorialeGuidePC

Retrobright: come sbiancare le plastiche ingiallite | Guida con video

AndroidGuideGuidePC

Come sincronizzare gli appunti tra Windows e Android

GuidePCWindows

Come visualizzare il conteggio dei cicli di carica della batteria su Windows