I video sono ormai i contenuti leader a livello di social media. Per chi vuole attirare l’attenzione online infatti, ormai realizzare questo genere di contenuti è una priorità assoluta.

D’altro canto, realizzare filmati non è facile: il montaggio video è un tipo di operazione piuttosto complessa, non da tutti. Inoltre i software utilizzati sono, oltre che complicati, spesso piuttosto costosi.

Ma se dovessi semplicemente convertire delle immagini in video? Questa sorta di montaggio basilare ti consente di ottenere risultati tutto sommato accettabili con il minimo sforzo.

Convertire le immagini in video: usare ImageToVideo

Trasformare una serie di immagini (con magari un suono di sottofondo) in video non è particolarmente complesso. Sicuramente non c’è da aspettarsi risultati fenomenali ma, per esprimere un concetto attirando l’attenzione degli utenti, questo basta e avanza.

Di seguito illustreremo ImageToVideo, un servizio interamente online che consente di convertire le immagini in video con relativa facilità e con una serie di feature interessanti. Inoltre, una volta realizzato il contenuto, la piattaforma consente facilmente di caricarlo su piattaforme come Facebook o Twitter.

ImageToVideo è gratuito e non è necessario creare un account per utilizzarlo. Funziona con qualsiasi browser web, anche con i dispositivi mobili, risultando dunque alla portata di tutti.

Come usare ImageToVideo

Una volta che hai a disposizione un gruppo di foto che vuoi combinare per creare una sequenza video, puoi cominciare a usare questo tool nel seguente modo:

  • Una volta aperto il sito di ImageToVideo, fare clic su Image to video, la prima opzione in alto a sinistra sullo schermo.
  • Caricare le immagini facendo clic su Upload Your Images per poi scegliere da una a trenta foto dalla tua galleria.
  • Sarà dunque possibile vedere le miniature delle immagini scelte. Risulta possibile fare clic e trascinarle per modificarne l’ordine oppure puoi eliminare quelle indesidedrate facendo clic sulla X rossa nell’angolo della foto.
  • Fare clic sulla frecce per dare l’ok e continuare

A questo punto si può procedere aggiungendo anche un sottofondo audio alla composizione. La schermata si presenterà come questa:

Qui è possibile caricare l’audio in formato MP3 o andare avanti senza caricare alcun tipo di sottofondo.

Infine sarà richiesto di caricare del testo e un logo (di cui è possibile modificare dimensione e posizione sulla schermata). Anche il testo è naturalmente personalizzabile, con opzioni come dimensioni, colore ed eventuale ombra.

Infine, con il comando Create The Video Now, sarà possibile realizzare il video vero e proprio. Il sito avrà bisogno di un po’ di tempo per realizzare il filmato, combinando immagini, testo e audio. Naturalmente più il video realizzato è complesso e più tempo richiesto sarà dilatato.

Al termine del processo sarà possibile vedere il filmato ed eventualmente condividerlo sui social.

Altre funzionalità di ImagetoVideo

Come è facile notare osservando la parte superiore della pagina di ImagetoVideo, questo strumento propone altre opzioni per migliorare notevolmente i video realizzati. Risulta infatti possibile alternare gli sfondi oppure rendere il testo dinamico o ancora inserire degli effetti in stile riflesso, per esempio.

Dopo aver creato un video, ImagetoVideo rende possibile trasformare il risultato anche in una GIF animata. In poche parole, per essere un tool disponibile via web e gratuito, ImageToVideo offre un gran numero di opzioni.

Altri servizi per creare video con le immagini

Nonostante ImageToVideo svolga alla perfezione questa mansione, esistono tanti altri software o servizi in grado di trasformare immagini in video. Di seguito proponiamo alcune delle alternative più interessanti.

Windows Movie Maker

Chi non conosce Windows Movie Maker? Pur non essendo semplice come ImageToVideo, si tratta di uno degli strumenti più immediati da utilizzare per convertire immagini in video. Il software Microsoft è gratuito e permette di effettuare video editing di un certo livello.

Esso permette di montare, tagliare nonché aggiungere effetti speciali ai filmati, agendo su pressoché tutti i formati video disponibili (ASF, AVI, M1V, MP2, MP2V, MPE, MPEG, MPG, MPV2, WM, WMV e MP4) e risultando compatibile anche con quelli audio (AIF, AIFC, .AIFF, ASF, AU, MP2, MP3, MPA, SND, WAV e WMA) nonché con le principali estensioni delle immagini (BMP, DIB, EMF, GIF, JFIF, JPE, JPEG, JPG, PNG, TIF, TIFF e WMF).

Nonostante si tratti di un ottimo strumento, Windows Movie Maker non è più supportato dal 10 gennaio 2017. Consigliamo dunque di cercare un’alternativa valida per poter usufruire di aggiornamenti e supporto adeguati.

Slideshow Maker

Slideshow Maker è un software per creare Slideshow attraverso le proprie foto. Si tratta di uno strumento semplice ma al contempo funzionale che permette di aggiungere clipart, ritagliare le immagini, aggiungere testo, modificare la luminosità e gestire eventuali filtri applicati.

I risultati dei lavori così ottenuti possono essere convertiti nei principali formati video come MP4, AVI e MOV. L’interfaccia user friendly e la semplicità dei comandi, lo rende un software adatto anche a chi non ha particolare dimestichezza con questo settore. Va però ricordato come Slideshow Maker sia l’unico software di questa lista non gratuito.

DVD slideshow GUI

Un’altra alternativa, sempre gratuita, è DVD slideshow GUI. Anche in questo caso si parla di un software semplice da usare che permette, nel giro di pochi minuti, di realizzare video costituiti da collage di immagini.

Ai risultati è possibile aggiungere effetti speciali, musiche di sottofondo e testo. L’interfaccia pulita e la semplicità di utilizzo, rendono questo strumento allo stesso tempo potente ma funzionale.

 

LEAVE A REPLY

Lascia un commento
Inserisci il tuo nome