Il cloud gaming è davvero il futuro dei videogiochi?

laptop gaming
Seguici su Google News

ll cloud gaming è una modalità di gioco sempre più diffusa la cui avanzata sembra davvero inarrestabile. Giocare in cloud significa letteralmente giocare in streaming: si tratta infatti di un servizio online che esegue i videogiochi su server remoti e li trasmette ai dispositivi degli utenti tramite connessione Internet e di un modello di gioco sicuramente molto diverso rispetto a quello offerto dalle console tradizionali. Sebbene al momento non si tratti della modalità di gioco più gettonata, i recenti sviluppi e partnership sono sicuramente presagio di una diffusione incredibile nei prossimi anni.

Se così fosse, in futuro potremmo non aver più bisogno di una console o di un PC da gaming per giocare. Questo renderebbe il mondo del gaming molto più accessibile a chiunque non disponga del budget per acquistare costose console o potenti computer. Proprio come lo streaming video, il server di cloud gaming esegue i videogiochi trasmettendo in streaming il gameplay, mentre tutte le azioni di input di tastiera, mouse o controller vengono inviate allo stesso server di gioco tramite la rete. Il suddetto server remoto svolgerà tutte le operazioni più pesanti, rendendo il gioco accessibile anche a chi non possiede dispositivi potenti e costosi. Insomma, il cloud gaming è un vero e proprio servizio di streaming video interattivo. Ma si tratta davvero del futuro dei videogiochi? Diamo un’occhiata a quali sono i pro e i contro di questo nuovo modello di gioco.

I vantaggi del cloud gaming

Il cloud gaming è un modello di gioco relativamente nuovo e che in pochi anni ha trovato una forte diffusione. Si tratta di una nuova modalità in grado di offrire una lunga serie di vantaggi. Infatti, giocando in cloud non ci sarà alcun bisogno di investire in console, PC da gaming o in aggiornamenti. Infatti, invece di acquistare un hardware di gioco estremamente costoso, potrai utilizzare qualsiasi dispositivo a tua disposizione, giocare acquistando un economico dispositivo di streaming multimediale o semplicemente collegando i controller in tuo possesso alla televisione e al WiFi. Ti basterà avere a tua disposizione una buona connessione a Internet e il gioco sarà fatto. Inoltre avrai finalmente la possibilità di giocare su qualsiasi sistema operativo: se fino a poco tempo fa l’acquisto di un PC da gaming con Windows era assolutamente fondamentale per poter usufruire della maggior parte dei titoli in commercio, con la diffusione sempre maggiore del cloud gaming sarà possibile giocare indipendentemente dalla piattaforma e dal sistema operativo. Infatti, i giochi in cloud sono disponibili per PC, Mac, sistemi operativi Linux, Android, iOS, Chrome Os e tanto altro ancora. Inoltre, in futuro probabilmente i produttori di televisori decideranno di integrare il supporto per i giochi in streaming nelle smart TV, rendendo il dispositivo potente e decisamente più economico rispetto a una normale console. Questo servizio è già disponibile su un numero limitato di modelli di smart TV. Un altro lato positivo di questo nuovo modello di gioco è quello della riproduzione immediata: infatti, sarà possibile giocare senza attendere minuti o ore per completare il download del gioco. Giocando su server infatti non ci sarà bisogno di scaricare né installare alcun tipo di software.

Gli svantaggi del cloud gaming

Sebbene il cloud gaming rappresenti una vera e propria innovazione per i videogiocatori, non si può dire che si tratti di un sistema completamente privo di aspetti negativi. Quello della compressione video, per esempio, potrebbe essere un problema per gli amanti dell’alta qualità. Basti pensare a quanto sono compressi alcuni video di Youtube e di Netflix: questo avviene per occupare meno banda, rinunciando alla qualità massima disponibile. Nel mondo dei videogiochi questo problema si tradurrebbe in immagini meno nitide e dettagliate rispetto a quanto sarebbe in grado di offrire una console di ultima generazione o un buon PC da gaming. La qualità sarebbe comunque migliorata dal rendering locale, che offrirebbe comunque un livello di dettaglio più basso. Allo stesso tempo, i servizi di cloud gaming richiedono ovviamente una maggiore larghezza di banda. Sarà quindi necessario munirsi di una buona connessione Internet senza limiti. Quello della latenza è un altro ostacolo importante e forse invalicabile per chi ha a cuore la qualità incredibile offerta dalle console di ultima generazione e dai più potenti computer da gaming. Infatti, il cloud gaming non sarà mai in grado di offrire lo stesso tipo di risposta di un potente hardware locale.

Il cloud gaming oggi

Un recente video di Xbox Community Update su YouTube ha presentato ai videogiocatori di tutto il mondo l'intenzione di Microsoft di prestare maggiore attenzione alla sua offerta di giochi in cloud. Oggi, se sei interessato a questo nuovo modello di gioco, hai già diverse opzioni a tua disposizione puoi trasmettere una grande varietà di titoli Xbox su tablet, smartphone, console Xbox, Samsung Smart TV e SteamDeck. Infatti, Xbox Game Cloud offre un supporto touch-screen personalizzabile per tablet e smartphone pensato per consentirti di giocare anche col tuo vecchio controller. Lo stesso vale per Google Stadia, oggi un vero e proprio concorrente del cloud gaming di Xbox. Anche Sony mette a disposizione dei propri utenti affezionati il servizio PS Now, che offre una lunga lista di giochi on demand. Anche aziende come Logitech G e Tencent Games stanno iniziando a realizzare nuove console di gioco portatili per il cloud gaming. Persino Nintendo sta iniziando a offrire ai propri affezionati una lunga lista di giochi streaming da godersi su Nintendo Switch. Basti pensare alla recentissima collection di Kingdom Hearts rilasciata all’inizio di quest’anno e a tanti altri titoli famosi. Infine, come già accennato, oggi è possibile giocare online su alcune delle più famose piattaforme di contenuti multimediali, come per esempio Netflix e Youtube. Anche dispositivi come Fire tv stick e Fire tv Cube di Amazon iniziano a proporre alcuni titoli in cloud.

Il cloud gaming è davvero il futuro dei videogiochi?

Sebbene si tratti di un nuovo modello di gaming sicuramente interessante e in grado di offrire una moltitudine di vantaggi, per ora il cloud gaming rimane una modalità di nicchia. Sicuramente tantissime grandi aziende sono interessate a questa nuova tecnologia, ma per ora gli utenti di tutto il mondo rimangono fedeli alle console di gioco e ai PC da gaming. Probabilmente, in futuro saremo in grado di giocare in streaming senza alcun tipo di problema di qualità video, di latenza e di consumo di banda e questo porterà a una maggiore diffusione di questo nuovo modello di gaming.

Seguici su Telegram per ricevere le migliori offerte tech

Chi siamo?

OutOfBit è un progetto nato nel Maggio 2013 da un’idea di Vittorio Tiso e Khaled Hechmi. Il progetto nasce per creare un sito di blogging che sappia differenziarsi ed appagare il lettore al fine di renderlo parte fondamentale del blog stesso.
Entra nello staff
COPYRIGHT © 2021 OUTOFBIT P.IVA 04140830243, TUTTI I DIRITTI RISERVATI.
crossmenu linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram