AndroidConsigli per gli acquistiSmartphone

Migliori rugged smartphone del 2020 | Guida all’acquisto

Migliori rugged smartphone

Perché scegliere un rugged smartphone? Uno dei principali punti deboli dei nostri telefoni, anche dei migliori smartphone, è la loro relativa fragilità. Portando questo genere di dispositivo sempre con noi, è facile che esso cada o, comunque, sia soggetto a urti e aggressioni esterne di vario tipo.

Se per molte persone il rischio di vedere il proprio smartphone frantumarsi o comunque venire danneggiato da fattori esterni può apparire remoto, in realtà non è un evento da escludere a priori. Soprattutto chi lavora all’aperto, magari in condizioni climatiche difficili, mantenere integro il telefono non è così semplice.

I device di cui parleremo in questo articolo sono comunemente definiti rugged, tradotto dall’inglese robusto. Questo aggettivo si sposa bene con la conformazione di tali modelli, visto che presentano una scocca rafforzata, in grado di resistere a urti e cadute, anche piuttosto rovinosi. Inoltre, sempre in linea con la filosofia rugged, tali smartphone dispongono di protezioni anche per quanto concerne l’acqua e la polvere. A certificare la resistenza ad urti e cadute ci pensano gli standard militari che garantiscono l’integrità del device dopo aver eseguito numerosi test di resistenza.

Scegliere un rugged smartphone

Perché acquistare uno smartphone rugged?

Sacrificando un po’ l’estetica, gli sviluppatori si sono concentrati sulla resistenza dei telefoni, proponendo alcuni modelli interessanti e quasi paragonabili a device di fascia medio – alta. Per cercare di “mettere una pezza” inoltre, esistono anche alcune protezioni aggiuntive da applicare a dispositivi classici, come il rugged cover per iPhone X. A prescindere da ciò, questa scelta così drastica, mirata a sacrificare il design per una robustezza senza eguali, può essere essenziale per chi lavoro, ad esempio, in cantieri, officine o simili o per chi pratica spesso sport estremi ed ha la necessità di portare sempre con se il proprio smartphone.

La priorità, pressoché assoluta, rimane dunque la resistenza agli urti, all’acqua e alla polvere. Al di là della scocca e delle protezioni poi, i rugged smartphone appaiono come semplici telefonini, dotati di funzioni e caratteristiche del tutto simili ai loro fratelli “non corazzati”. Le caratteristiche da valutare in fase di acquisto sono le stesse di cui abbiamo parlato nella guida all’acquisto allo smartphone. Vanno tenute principalmente in considerazione prestazioni, display, fotocamera e batteria.

Quali sono i migliori rugged smartphone sul mercato?

Fatta questa doverosa premessa, possiamo finalmente concentrarci sui 5 migliori modelli attualmente disponibili sul mercato. Per ogni modelli ti spieghiamo quali sono i punti di forza che ci hanno convinti ad inserirli nella nostra selezione degli smartphone più resistenti.

Doogee S95 PRO

Cominciamo la lista dei migliori rugged smartphone con un dispositivo che sa fare la voce grossa. Doogee S95 Pro è senza ombra di dubbio, uno degli smartphone più apprezzati di questa categoria. Al di là della scocca pesantemente rinforzata infatti, si trova un device di tutto rispetto. La fotocamera tripla, da 48, 8 e 8 MP è coadiuvata da una frontale (16 MP), mentre per quanto concerne le protezioni, va detto che tale modello può vantare una certificazione di IP68. In parole povere, tale smartphone è impermeabile, antipolvere e antiurto, resistenza alle alte temperature.

Spicca il sistema GPS satellitare, in grado di abbinare servizi come Beidou, Galileo, Glonass e Full Netcom adoption. Allo stesso tempo, il supporto alle frequenze di reti globali più ampie, permette a Doogee S95 PRO di essere considerato un rugged smartphone particolarmente consigliato per escursionisti o persone che hanno lavoro/hobby che li porta in luoghi particolarmente isolati. Tornando a focalizzarsi su specifiche tecniche più generiche, il telefonino di cui stiamo parlando lavora grazie a un processore Octa-core Helio P90, supportato da 8 GB di RAM. Il sistema operativo in dotazione è Android 9.0 Pie, mentre la batteria ha una capacità pari a 5150 mAh, con tecnologia di ricarica rapida 12V / 2A 24 W. Lo schermo è da 6,3 pollici, con risoluzione di 1080 x 2160 pixel è contenuto in un Gorilla glass 5, che favorisce ulteriormente la resistenza di un dispositivo che incarna perfettamente la filosofia rugged.

Blackview Rugged (2019)

Blackview Rugged (2019)

Proseguiamo la lista con Blackview Rugged (2019), un dispositivo che presenta varie caratteristiche da modello rugged, pur mantenendo una certa eleganza nelle linee. Tra le tante caratteristiche proposte, spicca senza ombra di dubbio una batteria dall’ampia capacità: si parla di 13.000 mAh, per una autonomia (in standby) che può raggiungere i 60 giorni. Per quanto concerne la resistenza agli agenti esterni, va segnalata la scocca particolarmente resistente ad acqua, fango, cadute e stress vari. Di fatto, esso è dotato di certificazione IP68 e IP69, di una resistenza certificata alle cadute per 1,5 metri e di una resistenza totale alle polveri.

Il display proposto all’utente è da 6,3 pollici con risoluzione da 1080 x 2340 pixel, dotato di luminosità, nitidezza e colori accesi. Il cuore pulsante di Blackview Rugged (2019) è un octa-core Helio P35 supportato da 4 GB di RAM. Di fatto, anche per quanto riguarda il gaming, tale dispositivo dimostra di sapersi difendere piuttosto bene. Focalizzandosi sulle telecamere invece, va sottolineato come tale device ne propone una doppia da 16MP di Sony, con tanto di modalità Bokeh (che permette di mettere in risalto un soggetto, sfocando il fondale).

Blackview BV9800 Pro

BV9800 Pro

BV9800 Pro è l’evoluzione del più datato Blackview BV8000 Pro. Anche in questo caso, parliamo di un rugged smartphone che mantiene una certa cura nelle linee e sotto il punto di vista prettamente estetico. A livello pratico, si rivela comunque una macchina davvero impressionante.

Lo smartphone in questione è dotato di una termocamera FLIR Lepton integrata, in grado di localizzare fonti di calore e di effettuare eventuali misurazioni. La telecamera posteriore standard invece è una Sony da 48 + 5 MP, abbinata a una anteriore da 16 MP. Esse sono in grado di garantire una buona velocità di scatto e di messa a fuoco. Il display, da 6,3 pollici Full-HD, propone una risoluzione di 1080 x 2340 pixel. Il processore risulta un Helio P70 octa-core, abbinato a 6 GB di RAM e spazio d’archiviazione pari a 128 GB (ampliabile fino a 256 GB). Il dispositivo è ricoperto da un telaio di alluminio pressofuso e rinforzato, capace di assorbire urti e cadute da 1,5 metri di altezza. Le certificazioni IP68 e IP69 poi, garantiscono impermeabilità fino a 1,5 metri (anche in acqua salata).

Il software integrato include sensore di pressione, GPS, Glonass e Baidou, giroscopio, sensore di luce, sensore di prossimità, sensore G, sensore IR, bussola, sensore di impronte digitali, riconoscimento facciale. La batteria, infine è da  6580 mAh e garantisce dunque un livello di autonomia più che accettabile.

OUKITEL WP5

OUKITEL WP5

OUKITEL WP5 è un altro smartphone che fa della robustezza la sua principale caratteristica. A partire dal display, costituito da un Gorilla Glass super resistente, ogni singolo dettaglio del dispositivo si sposa perfettamente con l’idea di un device resistente.  Resistente a polvere e acqua, come attestato dalla certificazione IP68, esso presenta i bordi della scocca gommati, per rendere il tutto particolarmente resistente ad eventuali urti e cadute. La luce flash a 4 LED, consente di utilizzare il telefono come una vera e propria torcia.

Tornando a focalizzarsi su specifiche tecniche decisamente più classiche, OUIKITEL WP5 può vantare un quad-core MT6761, 3 GB di RAM e uno spazio di archiviazione pari a 32 GB. Il sistema operativo in dotazione è Android 9.0 Pie, mentre le telecamere sono costituite da una tripla posteriore (13 + 2 + 2 MP) capace di scattare foto anche sott’acqua. Il display è più contenuto rispetto agli altri modelli di rugged smartphone, proponendo 5,5 pollici. Si tratta dunque, di un dispositivo che, pur mantenendo una struttura solida, mantiene delle dimensioni più contenute rispetto alla media del settore.

DOOGEE S40

DOOGEE S40

Concludiamo questa lunga lista con un prodotto che, nonostante sia piuttosto datato, incarna perfettamente un dispositivo capace di essere resistente e al contempo disponibile a un prezzo decisamente ridotto. Si tratta di DOOGE S40, dispositivo ideale per chi cerca un telefono low cost da utilizzare in cantiere (o in contesti simili).

Sotto il punto di vista delle protezioni infatti, questo prodotto si propone come all’altezza della situazione: certificazioni IP68 e IP69, così come il Gorilla Glass 4, parlano da soli. In parole povere, questo smartphone può resistere sott’acqua fino a 1,5 metri di profondità, resiste al 99% delle polveri e a temperature fino a 80 gradi. Si tratta di standard elevati, solitamente riservati a dispositivi militari.

Le specifiche tecniche riportano un processore quad-core MT6739 da 1,5 GHz e una doppia telecamera posteriore da 8 e 5 MP. La batteria risulta da 4560 mAh che, risulta piuttosto duratura anche in caso di utilizzo intenso del dispositivo. Il sistema operativo in dotazione è Android 9.0 Pie.

banner telegram - canale offerte

Bio autore

Articolista, scrittore, copywriter, newser e SEO con la passione per sport, informatica e tecnologia. Ho la fortuna di vivere lavorando a tempo pieno su quelle sulle mie passioni.
    Potrebbero interessarti
    AndroidNewsSmartphone

    OnePlus Nord, finalmente il primo teaser! Tre fotocamere sul retro (e due davanti)

    AndroidNewsSmartphone

    La grande novità di Huawei: il prossimo smartphone con uno zoom modulare

    Consigli per gli acquistiWearable

    Migliori fitness tracker e guida all’acquisto del 2020

    Consigli per gli acquisti

    Migliori smartwatch e guida all’acquisto del 2020