NewsSmartphone

Samsung Galaxy Z Fold 3 e Flip 3: caratteristiche, prezzi e altre informazioni

Samsung Galaxy Z Fold 3

Con la presentazione dei nuovi Galaxy Z Fold 3 e Z Flip 3, nonché di Galaxy Watch 4 e Buds 2, ha preso il via la terza generazione di smartphone pieghevoli.

L’annuncio dei suddetti device, avvenuto durante l’evento Galaxy Unpacked, ha dimostrato come il colosso coreano creda fortemente nella filosofia “foldable” investendo in maniera pesante nell’ottica di affinare questa tipologia singolare di design.

Proprio il design rappresenta il punto focale di questi nuovi dispositivi Samsung, che prosegue nell’ottica dei precedenti modelli andando a migliorare alcuni aspetti (come i materiali). Questo aspetto è accompagnato dalla certificazione IPX8, un’altra gradita novità per gli appassionati.

A questa caratteristica, va abbinato anche il supporto per la stilo S Pen. Rispetto agli smartphone del passato, nel contesto dei nuovi pieghevoli Samsung, la latenza appare come ulteriormente ridotta (si parla del 40% in meno), nonostante l’assenza di un supporto integrato per la gestione del pennino. Proprio l’introduzione del pennino dimostra come Samsung abbia intenzione di veicolare gli affezionati utenti di Galaxy Note verso questi nuovi modelli.

Galaxy-Fold-Z3-2

Alla scoperta di Galaxy Z Fold 3

Come prevedibile, il nuovo Galaxy Z Fold 3 si propone sul mercato con alcune caratteristiche estremamente interessanti. Il display interno risulta da 7,6 pollici (con risoluzione 2208 x 1768 pixel) mentre quello esterno è da 6,2 pollici (2260 × 832 pixel).

In entrambi i casi parliamo di Dynamic AMOLED 2X con refresh rate di 120 Hz, con tanto di protezione Gorilla Glass Victus. Il processore è uno Snapdragon 888 supportato da ben 12 GB di RAM. Lato batteria, segnaliamo una soluzione da 4.400 mAh (con possibilità di ricarica rapida e wireless). Per quanto concerne le fotocamere, parliamo di tre posteriori da 12 MP.

Galaxy Z Fold 3 è disponibile in tre distinte colorazioni, ovvero Phantom Black, Phantom Green e Phantom Silver.

Specifiche tecniche di Galaxy Z Flip 3

Esaminando invece il Galaxy Z Flip 3, il display interno è da 6,7 pollici (con refresh rate di 120 Hz) mentre quello esterno risulta da 1,9 pollici (con risoluzione 512 × 260 pixel). Stesso processore rispetto al precedente smartphone, ovvero Snapdragon 888, questa volta supportato solamente da 8 GB di RAM.

Anche la batteria risulta inferiore rispetto al precedente modello, essendo una 3.300 mAh (anche in questo caso con ricarica rapida e wireless). Le fotocamere sono costituite da una frontale da 10 MP e due posteriori da 12 MP.

I colori proposti da Samsung per il suo Galaxy Z Flip 3 sono quattro, ovvero Cream, Green, Lavender e Phantom Black, più altri tre in esclusiva in vendita sul sito ufficiale dell’azienda, ovvero Gary, Pink e White.

Galaxy Z

Data di lancio e prezzo dei due modelli

Al momento del lancio, ovvero l’11 agosto, i due modelli di smartphone Samsung sono già preordinabili. Per quanto concerne la vendita vera e propria però, sarà necessario attendere fino al 27 agosto.

Lato prezzo, vi sono buone notizie per i consumatori: il costo dei due modelli ha visto un’inversione di trend rispetto al passato, con costi più contenuti. Si parla di un prezzo a partire da 1849 euro per Galaxy Z Fold 3 e di 1099 euro per Galaxy Z Flip 3.

Galaxy Buds 2 e Watch 4

L’evento Samsung ha visto anche altri attori non protagonisti sul palco. Nello specifico, parliamo di Galaxy Buds 2 e Galaxy Watch 4.

Gli auricolari Galaxy Buds 2 sono delle nuove cuffie true-wireless ricche di novità rispetto al precedente prodotto. Si tratta di cuffie particolarmente leggere (5 grammi) e di dimensioni particolarmente ridotte (17 x 20,9 x 21,1 millimetri). L’aggiunta della cancellazione attiva del rumore, attraverso tre microfoni, è sicuramente una delle caratteristiche salienti del prodotto.

La batteria è da 61 mAh ma, con la custodia, questa sale a 472 mAh, mentre è stata assicurata la connettività attraverso tecnologia Bluetooth 5.2. Il prezzo di listino di Galaxy Buds 2 sarà 149 euro, anche se con un ordine entro il 5 settembre sarà possibile ottenere il prodotto per appena 99 euro.

Per quanto riguarda Galaxy Watch 4 invece, parliamo di due versioni distinte, ovvero la Standard e la Classic.

Nel primo caso, il modello si presenta con quadrante da 40 o 44 millimetri, mentre nel secondo caso si parla di un quadrante da 42 o 46 millimetri. A prescindere dalla tipologia di orologio scelta, i materiali di realizzazione e il design appaiono all’avanguardia, come da prassi per Samsung.

Le novità salienti di Galaxy Watch 4 sono principalmente un nuovo sensore biometrico, estremamente accurato e funzionale, e un sensore del calcolo della BMI (ovvero l’indice di massa corporea). L’altra introduzione  epocale è quella di un nuovo sistema operativo, con Samsung che ha virato su Wear OS, abbandonando Tyzen.

Sotto questo punto di vista, l’utente non ha di che lamentarsi, visto l’alto tasso di personalizzazione e ben 99 tipi di attività tracciabile. Altre peculiarità sono il GPS integrato e la compatibilità con WiFi e Bluetooth. Infine, lato autonomia, segnaliamo un utilizzo che, stando ai produttori, può essere di circa 30 ore.

Galaxy Watch 4 costa, nella sua versione standard 269 euro. Optando per quella da 40 millimetri si sale a 299 euro, con la possibilità di optare per le varianti LTE, andando ad incrementare il costo (rispettivamente 319 e 349 euro). L’acquisto di un qualunque modello entro il 5 settembre però, permette di abbassare il costo dello stesso di 70 euro.

Potrebbero interessarti
AppleNews

iOS 15, è il grande giorno: Apple svela le ultime novità

AndroidNewsSmartphone

Un bug ha colpito diversi smartphone Samsung: di cosa si tratta?

AndroidNewsSmartphone

Huawei Mate 50 ufficiali il 21 ottobre? Il promo lascia qualche speranza

AndroidNewsSmartphone

Samsung, il sensore da 108 MP in arrivo su un mid-range: ecco quale