Il prossimo top di gamma Note 8 di Samsung sarà praticamente uguale all’attuale S8 ma con qualche novità: pannello touchscreen più ampio, una RAM superiore e una fotocamera doppia sul retro.

Samsung Galaxy S8 e Note 8 saranno i top di gamma della casa sudcoreana per il 2017: scopriamo le differenze

Con l’arrivo in commercio del Galaxy S8, la compagnia coreana ha sicuramente innalzato l’asticella per pote definire un telefono dispositivo di punta. Scheda tecnica potente, impreziosita ancora di più dalla presenza di uno schermo Infinity Display che ridisegna una volta per tutte il concetto di dispositivi esenti di bordi. Lo schermo occupa praticamente l’80% della parte anteriore del telefono, andando a ridurre tantissimo la cornice inferiore e superiore.

Ma la casa produttrice Samsung non ha intenzione di bloccarsi. E per il successore del Note 7, il dispositivo di punta in arrivo tra agosto e primi di settembre 2017, è pronta ufficialmente a lanciare nuove novità, inerenti sempre al pannello touchscreen. Dai rumors usciti sul web nei giorni scorsi, il Galaxy Note 8 sembrerebbe essere molto simile al Galaxy S8: Infinity Display, lettore di impronte messo sul retro e stessa performante CPU. Ma se si analizzano per bene i due terminali, le differente ci sono e come. Iniziando proprio dal display che sembrava cosi identico. Ecco le diversità tra il Note 8 e il Galaxy S8 del produttore coreano.

Confronto dettagliato tra Samsung Galaxy S8 e Galaxy Note 8

Doppia fotocamera posteriore

Il Samsung Galaxy Note 8 sarà il primo dispositivo della società a vantare una fotocamera doppia frontale. Non sappiamo quali saranno i sensori, ma pare che il phablet voglia far rimanere a bocca aperta anche i più scettici affidandosi a degli obiettivi mai visti fino ad oggi.

S Pen

La S Pen è senz’altro una delle chicche che fin da sempre hanno contraddistinto la gamma Note e sul nuovo Note 8 saranno apportati dei miglioramenti importanti, grazie all’opportunità di usufruire al meglio del pannello da 6.3 pollici.

Cornici sempre più sottili

Lo screen-to-body-ratio non è altro che la percentuale che prende il display nella parte frontale. Nell’attuale S8 tale percentuale si aggira intorno all’85%, superiore a praticamente tutti i device presenti in circolazione. La percentuale del Note di ottava generazione sarà decisamente più alta e renderà di conseguenza la cornice superiore e inferiore ancora più sottile, giusto lo spazio per introdurre sia la fotocamere che lo speaker.

Infinity Display

Anche il Samsung Galaxy Note 8 vanterà un display Infinity uguale a quello presente sugli attuali S8. Ma non sarà spiccicato. Confermati invece i bordi curvi, ma la dimensioni sarà più elevata. Il pannello montato a bordo del phablet sarà un Super AMOLED da 6.3 pollici affiancato ad una risoluzione QHD.

Prezzo finale

L’ultima diversità tra l’attuale Galaxy S8 e l’attesissimo Note 8 riguarderà il costo. Con tutta probabilità il successore del Note 7 sarà commercializzato ad un prezzo incredibile vicino ai 1000 euro, quasi 100 euro in più rispetto al costo di debutto che ha accompagnato l’S8.