Recensione Realme GT 2 Pro: il primo top di gamma di Realme

recensione realme gt 2 pro -scatola
Seguici su Google News


Dal 2018, anno della sua fondazione, Realme ne ha fatta tanta di strada ed è riuscita a diventare una delle migliori aziende per vendite in Europa e nel mondo. Il merito del suo successo? Device realizzati in maniera impeccabile, design innovativi, novità tecnologiche e prezzi di vendita molto interessanti. Un esempio? Il Realme GT Master Edition che abbiamo recensito qualche mese fa.

Realme nel corso di questi 6 anni ha dedicato tutte le sue attenzioni allo sviluppo di smartphone di fascia media e bassa, questo fino ad ora. Infatti, il 28 febbraio 2022, è stato presentato il nuovo Realme GT 2 Pro, il primo flagship del produttore cinese. Il nuovo GT 2 Pro si presenta con caratteristiche molto interessanti, un nuovo comparto fotografico ed una costruzione green davvero unica che presta molta attenzione alla sostenibilità.

Noi di OutOfBit abbiamo avuto la possibilità di testarne una versione pre-produzione per una settimana (la recensione quindi potrebbe differire leggermente in qualche punto rispetto alla versione ufficiale) ed abbiamo avuto modo di metterla a dura prova, scopriamo come si è comportato il primo top di gamma nella recensione di Realme GT 2 Pro.

Videorecensione: il flagship dal cuore green

Confezione ed accessori

recensione realme gt 2 pro - confezione e accessori
Confezione ed accessori di Realme GT 2 Pro

La natura green di Realme GT 2 Pro inizia dalla scatola realizzata con il solo 0,3% di plastica (21,7% nel modello precedente) e stampata con inchiostro di soia. All’interno della confezione troviamo poi una dotazione di accessori completa che comprende:

  • Cavo USB-USB type C per la ricarica
  • Caricabatterie veloce da 65W SuperDash
  • Cover in silicone grigia che torna sempre utile
  • Pellicola per il display applicata di fabbrica
  • La solita manualistica che non userete mai

Buona quindi la dotazione presenta nella confezione di vendita, la presenza del caricatore veloce è una manna dal cielo e ci evita un acquisto separato che invece molti altri produttori, Apple e Samsung su tutti, ci costringono ad effettuare. Utile e ben fatta la cover in silicone, avrei però preferito una cover trasparente che riuscisse a dare risalto alla splendida back cover del telefono.

Design e costruzione - cuore Green, stile e sostenibilità

recensione realme gt 2 pro -retro cover in biopolimeri
La retro cover in biopolimeri

A controllare dimensioni e peso e specifiche tecniche sembra un device abbastanza grande come molti altri in commercio, parliamo infatti di uno smartphone da 189 grammi che misura 163,2 x 74,7 x 8,18 mm. Quando però lo si estrae dalla scatola ci si rende conto che, come già fatto col GT Master Edition, Realme ed il designer Naoto Fukasawa hanno creato un altro piccolo capolavoro dall’anima green.

La cover posteriore è costruita con bipolimeri, ovvero una plastica di origine biologica (SABIC con certificati ISCC, REACH, RoHS e EPEAT) derivata da composti organici come polpa cartacea e foglie cadute, e caratterizzata da una trama a microonde, chiamata Paper Tech Master Design, che al tatto ricorda la carta ruvida da disegno. Un prodotto sostenibile che combina tecnologia ed estetica, modernità e tradizione con un materiale bello e naturale per la back cover.

recensione realme gt 2 pro - trama in paper tech
Dettaglio del Paper Tech Master Design

Il feeling al tocco è davvero incredibile, la cover posteriore col suo design “cartaceo” mi ha ricordato i fogli di disegni tecnico che usavo alle superiori, una sensazione unica e mai provata prima con nessuno smartphone. Il touch&feel premium si ritrovata anche sulla cornice che è realizzata in alluminio. Una qualità costruttiva impeccabile.

Il resto dello smartphone ha poi elementi classici con un modulo fotografico sul retro poco esposto, tasto di accensione sulla destra e bilanciere del volume sulla sinistra. Nella parte bassa troviamo speaker, porta USB-C e slot per NanoSIM. Sulla cornice spiccano le tante antenne (ne parlo nel paragrafo dedicato alla connettività fra poco) che però non danneggiano il design complessivo.

Realme GT 2 Pro ha una buona ergonomia e si impugna in maniera comoda, anche con una sola mano, grazie allo spessore ridotto, al peso ben bilanciato e agli angoli morbidi che lo rendono molto confortevole.

Realme GT 2 Pro è sicuramente uno degli smartphone che mi sono piaciuti di più in assoluto nella mia carriera. La cover posteriore è qualcosa di unico sul mercato attuale e, oltre a vantare un design unico e un touch&feel incredibile, è realizzata in materiali organici. A differenza dei top di gamma di altri brand però, manca la certificazione IP68 che lo avrebbe reso resistente ad acqua, polvere e brevi immersioni.

Hardware, audio e connettività - Un vero top di gamma

recensione realme gt 2 pro - dettaglio del retro
Il frame in alluminio di Realme GT 2 Pro

Realme GT 2 Pro monta un hardware da primo della classe ed è il primo smartphone in Europa ad arrivare con il nuovo processore Snapdragon 8 Gen 1 octa-core a 4nm (lo stesso utilizzato sui Samsung Galaxy S22 negli Stati Uniti), 12 GB di RAM LPDDR5 e 256 GB di memoria UFS 3.1 (non espandibile), è disponibile anche una versione da 8/128 GB venduta ad un prezzo più economico.

La scheda tecnica ci mette quindi fra le mani un device di fascia alta capace di battagliare ad armi pari con i prodotti dei concorrenti che vengono venduti a prezzi leggermente più elevati. Questo hardware ci permette di avere prestazioni eccellenti in ogni ambito di utilizzo.

La dissipazione del calore avviene grazie ad una grossa piastra di dissipazione composta da nove differenti elementi che comprendono una nuova pasta termica brevettata (Dyamond Thermal Gel) e da una camera di vapore in acciaio inox. La dissipazione avviene in maniera abbastanza efficace e, durante l’utilizzo di base, il retro del telefono non si scala praticamente mai, se però passiamo al gaming, magari utilizzando anche la massima potenza dello snapdragon con la modalità GT 3.0, le temperature aumentano in maniera percepibile, ma le prestazioni risultano davvero pazzesche con livelli di fluidità e reattività impressionanti.

REALME GT 2 PRO - sistema di dissipazione del calore
Il sistema di dissipazione a 9 strati di Realme GT 2 Pro

Innovativo e completo anche il comparto connettività che integra i classici 5G, WiFi 802.11 a/b/g/n/ac/6, Bluetooth 5.2 ed NFC. Grosse novità anche per quanto riguarda le connessioni, sul GT 2 Pro troviamo l’Innovation Forward Communications di Realme che introduce la prima commutazione con antenna HyperSmart a banda ultra larga al mondo (12 antenne posizionate su ogni lato dello smartphone), un potenziatore Wi-Fi e NFC a 360° che permette quindi di effettuare pagamenti senza dover prestare attenzione al lato dello smartphone che si posa sul lettore. Nel complesso la ricezione e la qualità del segnale, sia delle connessioni WiFi che 5G, è semplicemente eccellente e ci permette di navigare e telefonare senza pensieri. Molto buono l’audio in capsula e in vivavoce.

Il comparto audio stereo è nella media e si affida alla capsula superiore e ad un singolo speaker nella parte inferiore del device, assieme riescono ad erogare un audio di buona qualità e con un volume massimo sufficientemente alto. Gli altoparlanti risultano quindi perfetti per vedere un film o una serie TV o ascoltare la musica.

Lo sblocco del telefono può essere eseguito tramite il riconoscimento facciale o tramite impronta digitale. Lo sblocco facciale viene eseguito tramite la fotocamera frontale e riconosce i volti rapidamente in condizioni di buona luce, ma diventa poco utile in condizioni di scarsa luce o di notte. Lo sblocco tramite impronta avviene grazie al sensore posizionato sotto il display che funziona davvero bene, in tempi molto rapidi e con ritardi o errori. Buona la scelta della posizione del sensore che risulta comodo da raggiungere. Il sensore per le impronte può essere utilizzato anche per la rilevazione del battito cardiaco, i dati misurati sono abbastanza precisi e la funzionalità potrebbe tornare comoda in qualche occasione.

Note finali per quanto riguarda la connettività. Il sistema di navigazione con A-GPS/GLONASS/BeiDou/Galileo funziona in maniera precisa e con tempi di fix praticamente istantanei. La porta USB-C è 2.0 ed è quindi compatibile con periferiche esterne, mouse e tastiere e hard disk e memorie esterne, ma non con l’uscita video (si rimedia facilmente con la trasmissione senza fili). Buona la vibrazione con un feedback preciso e solido e non zanzaroso.

Display - una gioia per gli occhi

recensione realme gt 2 pro - display
Una foto del display di Realme GT 2 Pro

Realme GT 2 Pro monta un Super Reality Display con pannello Flat Amoled E4 2K da 6,7 pollici con risoluzione QHD+ da 3216 x 1440 pixel (riducibile via software ad un FHD+ da 2412 x 1080 pixel) con 525 PPI protetto da un vetro Gorilla Glass Victus. La risoluzione dello schermo è eccellente e la più sensata alta risoluzione che si possa volere su uno smartphone di fascia alta. Ottimi anche il bilanciamento dei colori e la profondità dei neri che rendono il display particolarmente brillante e piacevole alla vista, a questo si aggiunge una ottima luminosità massima di 1400 nits che lo rende ben leggibile anche sotto la luce diretta del sole.

Lo schermo è LTPO 2.0, ha quindi un refresh rate variabile da 1 a 120 Hz (con varie opzioni gestibili via software) che garantisce una fluidità pazzesca e dei consumi abbastanza contenuti. Il refresh del rilevamento dei tocchi gira invece a 1000 Hz e riesce a garantire input praticamente istantanei e perfetti per il gaming. L’esperienza d’uso del display è pienamente appagante con uno scorrimento fluido e rapido in ogni schermata.

Ci sono poi alcune modalità degne di nota come l’always-on display, che si presenta con un interessante livello di personalizzazione, i temi chiaro e scuro, la modalità per il comfort visivo e le ottimizzazioni per il miglioramento della nitidezza delle immagini, dei colori nei video e l’effetto cinematografico, oltre ad una modalità HDR automatica che rende lo schermo più luminoso durante la riproduzione dei video.

Fotocamere - Viva le ottiche da 50 MP!

recensione realme gt 2 pro -blocco fotografico
Il modulo fotografico è di dimensioni abbondanti ma poco esposto

Sul retro troviamo un blocco fotografico che ospita una tripla fotocamera con un’ottica principale Sony IMX 766 da 50 MP, una ottica ultragrandangolare Samsung Isocell JN1 da 50 MP con FOT di 150 gradi utilizzabile anche come fisheye e una ottica da 2 MP che funge da micro obiettivo 40x.

Il sensore Sony da 50 MP è già rodato ed utilizzato da altri smartphone e riesce a garantire un’ottima resa fotografica con scatti dai colori ben bilanciati, con poco rumore ed un ottimo livello di dettaglio. L’ho utilizzata per parecchi scatti in questi giorni di test e devo dire che ne sono rimasto assolutamente soddisfatto delle foto. Questa ottica è una vera fotocamera da dispositivo di fascia alta e riesce a scattare buone foto anche in notturna.

Mi ha stupito per qualità e potenzialità l’ultragrandagolare che riesce a scattare bene sia di giorno che di notte, offrendo una prospettiva visiva molto ampia e diversa da quello che siamo abituati a vedere sugli smartphone. L’apertura a 150 gradi permette anche di arrivare a scattare foto davvero ampie e di utilizzare anche il formato fisheye con risultati davvero particolari ed apprezzabili.

La terza ottica è una 2 MP che può essere utilizzata come microscopio con ingrandimento 20x o 40x con un effetto particolare che vi ritroverete sicuramente ad utilizzare poco, ma che risulta simpatico e di sicuro impatto. Personalmente avrei preferito un teleobiettivo che sarebbe stato più comodo e sfruttabile in un maggior numero di occasioni.

La registrazione dei video con la fotocamera principale stabilizzata otticamente è buona e ci consente di registrare in 4K a 30 e 60 fps e di spingerci fino all’8k a 24 fps. La qualità dei video è davvero buona con immagini di buona qualità ed una stabilizzazione ben realizzata.

La fotocamera frontale monta un sensore da 32 MP sufficiente che permette di realizzare buoni selfie e di effettuare videochiamate di buona qualità.

Buona l'app fotografica che ci mette a disposizione un gran numero di funzionalità ed ha una velocità ed una precisione di scatto convincenti.

Foto scattate con ottica principale

Foto scattata con ottica ultrawide

Esempio di foto microscopio

Esperienza d’uso – Tutto scorre fluidamente

Il sistema operativo di Realme GT 2 Pro è basato sulla nuova versione di Android 12 con la personalizzazione Realme UI 3.0, le novità introdotte sono principalmente legate a migliorie grafiche e ad una più attenta gestione delle risorse. Il sistema è perfetto per l’utilizzo quotidiano grazie alla ottima fluidità e ai tempi di caricamento rapidi che lo rendono performante e piacevole da utilizzare.

Il software ha le classiche funzionalità di Android ed una grafica semplice e pulita molto piacevole che ricorda da vicino la versione stock di Android 12. Lo stile grafico mi è piaciuto molto ed ho apprezzato la scelta di Realme di utilizzare molte delle applicazioni di Google per le funzioni di base del telefono. Ci sono piacevoli aggiunte come la modalità GT per spingere al massimo le prestazioni in gaming, la barra laterale delle applicazioni, le app in finestra e simpatiche possibilità di personalizzazione. Utile e comoda anche la modalità di connessione con il PC che proietta lo schermo sui PC con Windows.

In questa settimana di prova della versione di pre produzione sono rimasto soddisfatto dell’utilizzo quotidiano con un uso piacevole delle applicazioni, ottime prestazioni in navigazione e nel multi tasking e una generale scorrevolezza degna di un vero flagship. Le prestazioni si sono confermate eccellenti anche in gaming. L’ho testato con i classici Warzone, Wild Rift e Real Racing ed ho ottenuto risultati davvero interessanti, ottima fluidità e livelli di dettaglio alti e senza nessun lag o rallentamento.

Va sottolineato l’impegno di Realme sul fronte aggiornamenti: GT 2 Pro riceverà 3 major update di Android e sarà supportato per 4 anni con le patch di sicurezza.

Batteria e autonomia – A fine giornata senza problemi

Realme GT 2 Pro monta una batteria da 5.000 mAh a doppia cella che permette di avere una buona autonomia. L’ho testato per troppi pochi giorni per darvi un parere definitivo, soprattutto tenendo conto del software della versione pre-commercializzazione, ma in questa settimana ho avuto impressioni positive sui consumi e sulle ottimizzazioni e sono sempre riuscito ad arrivare a fine giornata: nei due casi di utilizzo più intenso sono arrivato alle 23 con un 15% residuo, negli altri giorni ho avuto un residuo a fine giornata di circa il 25/30%. Posso quindi confermare che copre una intera giornata di utilizzo stress senza particolari problemi.

La ricarica rapida SuperDart a 65W ci permette di avere tempi di ricarica super compressi: 50% in circa 15 minuti e 100% in circa 33 minuti. Peccato per la mancanza della ricarica wireless che non può mancare in un modello di alta fascia.

Prezzi – Il prezzo di vendita sale

Nel corso degli ultimi anni Realme è sempre riuscita a portare sul mercato smartphone con un prezzo massimo di circa € 400. Per arrivare però a realizzare un vero top di gamma ha dovuto alzare i prezzi, Realme GT 2 Pro verrà venduto sul sito del produttore nel aglio 8/128 a € 749 (promozione di lancio a € 649) e nel taglio 12/256 a € 849 (promozione di lancio a € 749). Il rapporto qualità-prezzo è interessante ed il prezzo di vendita è sicuramente corretto per un prodotto di fascia alta come questo. Personalmente ritengo cha versione 8/128 a 649 euro sia da non farsi scappare.

Nel corso dei primi mesi di vendita sarà da valutare attentamente lo street price, non escludo infatti che prima dell’estate sia possibile acquistarli a 50/100 euro in meno e a quel punto diventeranno dei best buy assoluti.

Conclusioni – Una filosofia che mi piace

Realme GT 2 Pro è uno smartphone convincente e completo

Realme GT 2 Pro è uno smartphone convincente e completo che ci mette a disposizione un ottimo display, prestazioni solide, una fotocamera ottima e una qualità realizzativa green ed unica nel panorama attuale degli smartphone. Il primo flagship di Realme è un prodotto ben riuscito, ma gli manca ancora qualcosina per potersela giocare coi migliori: certificazione IP68, fotocamera tele e ricarica wireless.

Nel complesso Realme GT 2 Pro è uno smartphone che mi è piaciuto molto e che mi ha convinto sotto molti aspetti, sicuramente un prodotto che consiglio di acquistare subito (per approfittare dei prezzi scontati) a chi cerca uno smartphone di fascia alta dalla natura ecosostenibile.

Immagini di Realme GT 2 Pro

Giudizio finale
Confezione e accessori
9 / 10
Design e costruzione
9 / 10
Hardware
9 / 10
Display
9 / 10
Fotocamere
8.5 / 10
Esperienza d'uso
9 / 10
Batteria e autonomia
8 / 10
Prezzo
8 / 10
La nostra opinione

Realme GT 2 Pro è uno smartphone convincente e completo che ci mette a disposizione un ottimo display, prestazioni solide, una fotocamera ottima e una qualità realizzativa green ed unica nel panorama attuale degli smartphone. Gli manca ancora qualcosina per potersela giocare coi migliori: certificazione IP68, fotocamera tele e ricarica wireless.

Voto finale 8.7 ★★★★☆
Seguici su Telegram per ricevere le migliori offerte tech

Chi siamo?

OutOfBit è un progetto nato nel Maggio 2013 da un’idea di Vittorio Tiso e Khaled Hechmi. Il progetto nasce per creare un sito di blogging che sappia differenziarsi ed appagare il lettore al fine di renderlo parte fondamentale del blog stesso.
Entra nello staff
COPYRIGHT © 2021 OUTOFBIT P.IVA 04140830243, TUTTI I DIRITTI RISERVATI.
crossmenu linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram