Monitor curvi: quando e perché sceglierli

monitor ultrawide streaming schermo interno
Seguici su Google News

Al giorno d’oggi il mercato offre agli utenti appassionati di tecnologia una grandissima varietà di monitor di tutti i tipi. Se una volta tutti i display in vendita erano piatti, oggi è possibile trovare tantissimi monitor curvi. Questa ovviamente non è solamente una scelta stilistica o di design: i monitor curvi sono stati progettati in questo modo per alcuni precisi motivi e al giorno d’oggi rappresentano la scelta ideale per chi ama immergersi completamente in film e videogiochi godendo di un ottimo livello di dettaglio. Un monitor curvo è infatti in grado di offrire un campo visivo più ampio e di aumentare notevolmente la risoluzione del display. Sebbene si tratti di un’innovazione tecnologica davvero molto importante, i monitor curvi non sono adatti a tutte le attività e a tutti gli utenti. Ci sono infatti alcuni casi in cui un monitor piatto potrebbe essere una scelta migliore. Se stai valutando l’acquisto di un nuovo display ma non sai quali sono le caratteristiche più adatte a te continua a leggere. Nei prossimi paragrafi ti spiegheremo quali sono i vantaggi e gli svantaggi dei monitor curvi per aiutarti a scegliere il più adatto alle tue esigenze.

monitor Philips 346P1CRH recensione

Meglio dei monitor piatti?

Negli ultimi anni il mercato si è letteralmente riempito di questi nuovi modelli di monitor curvi, che come abbiamo detto rappresentano una vera e propria svolta per chi ha la passione del cinema e dei videogiochi e desidera immergersi completamente in ciò che vede. I monitor curvi sono infatti in grado di offrire un’esperienza cinematografica e videoludica molto più coinvolgente e immersiva. Questo è dovuto proprio grazie alla curvatura del display che offre un campo visivo più ampio. I gamer troveranno particolarmente coinvolgente l’esperienza di gioco effettuata con un monitor curvo, che consente di avere un maggiore controllo sui lati dello schermo e di vedere una porzione decisamente più ampia dell’ambiente di gioco circostante. Questa tipologia di schermi consente anche di stancare molto meno gli occhi e il corpo: grazie alla curvatura non ci sarà bisogno di girare continuamente la testa per godere di ogni singolo dettaglio. Ovviamente per alcune persone questo potrebbe essere un dettaglio irrilevante. Tuttavia, se ti accorgi di avere spesso male al collo o agli occhi dopo le tue sessioni di gaming o dopo aver guardato tante puntate della tua serie TV preferita, passare a un monitor curvo potrebbe essere una buona idea. Le preferenze delle persone possono anche variare a seconda del tipo di professione svolta e di attività da svolgere nel tempo libero. Per esempio, chi lavora nel campo della grafica potrebbe trarre molti benefici dall’utilizzo di un monitor curvo in grado di offrire una risoluzione più ampia e più spazio per lavorare.

Gli svantaggi dei monitor curvi

Come già accennato, i monitor curvi hanno tantissimi lati positivi e possono donare tanti benefici a chi li utilizza, sia dal punto di vista della salute degli occhi e del collo, sia dal punto di vista dell’intrattenimento. Tuttavia, essi possiedono anche alcune caratteristiche che potrebbero renderli meno vantaggiosi rispetto ai classici display piatti. Per esempio, i monitor curvi richiedono che chi li utilizza si sieda direttamente di fronte a essi. Sedersi invece in un punto che non è direttamente davanti al monitor distorcerà le immagini. Chi possiede una stanza con più divani e poltrone disposte intorno allo schermo potrebbe quindi trovare più conveniente l’acquisto di un monitor piatto. Inoltre, dopo aver acquistato un monitor curvo dovrai dare ai tuoi occhi il tempo di abituarsi al nuovo display: all’inizio infatti la visione potrebbe risultare bizzarra e distorta, ma è solo questione di tempo prima che si inizino a notare tutti i vantaggi di questa tipologia di schermo.

I monitor curvi sono la scelta giusta per te?

Per concludere quindi, sono meglio i monitor curvi o quelli piatti? Ovviamente non esiste una risposta giusta a questa domanda. Dipenderà sempre dalle esigenze di chi ne acquista uno. Come già spiegato, se hai una vera e propria passione per il cinema e i videogiochi e desideri godere di un’esperienza più coinvolgente ed immersiva, acquistare uno schermo curvo potrebbe essere una buona idea. Al contrario, se hai una famiglia numerosa e divani e poltrone disposti anche ai lati dello schermo, le persone che non sono sedute direttamente davanti al monitor potrebbero avere una versione distorta. In questo caso sarebbe meglio optare per un classico schermo piatto in grado di offrire una visione ottimale da tutte le angolazioni.

Seguici su Telegram per ricevere le migliori offerte tech

Chi siamo?

OutOfBit è un progetto nato nel Maggio 2013 da un’idea di Vittorio Tiso e Khaled Hechmi. Il progetto nasce per creare un sito di blogging che sappia differenziarsi ed appagare il lettore al fine di renderlo parte fondamentale del blog stesso.
Entra nello staff
COPYRIGHT © 2021 OUTOFBIT P.IVA 04140830243, TUTTI I DIRITTI RISERVATI.
crossmenu linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram