Windows

Le 6 migliori alternative a BitLocker per PC Windows

sicurezza

BitLocker è un ottimo strumento di crittografia integrato direttamente in Windows 10. Ma solo pochi possono usufruirne, poiché solo gli utenti di Windows 10 Pro e Enterprise possono utilizzarla. Per chi possiede altre versioni di Windows 10, si vede costretto in qualche modo a cercare delle alternative a BitLocker per usufruire delle stesse funzioni offerte.

Per fortuna però, gli sviluppatori non sono rimasti con le mani in mano e, captata questa lacuna piuttosto evidente, si sono messi subito a lavoro per proporre altri software simili.

Migliori smartphone per la sicurezza

Alternative a BitLocker: quale app scegliere?

Come vedremo nelle prossime righe, le alternative a BitLocker non mancano di sicuro. Questo genere di software infatti, visti i tanti problemi legati alla privacy, la crittografia sta trovando sempre più applicazioni nella nostra vita quotidiana. Andiamo dunque ad analizzare i principali programmi che possono sopperire all’assenza di BitLocker.

La soluzione interna al sistema operativo

Solo perché sei un utente di Windows 10 Home non significa che sei totalmente tagliato fuori quando si tratta di crittografia integrata. Alcuni PC che montano questa versione del sistema operativo, dispongono di una funzionalità integrata di crittografia del dispositivo. In questo caso però, il PC dovrà essere abilitato per TPM e UEFI.

Se non sei sicuro che il tuo PC abbia queste funzionalità, la cosa più semplice da fare è semplicemente controllare direttamente se hai la possibilità di utilizzare la crittografia sul tuo dispositivo. Per fare ciò devi andare in Impostazioni e selezionare Aggiornamento e sicurezza. Se hai la crittografia del dispositivo, vedrai l’opzione apparire nel riquadro a sinistra della finestra. Basta fare clic su di esso, quindi fare clic sul pulsante Attiva per ottenere questa funzione e, almeno in parte, ovviare all’assenza di BitLocker.

Jetico BestCrypt Volume Encryption

Se quanto offerto da Windows 10 non ti soddisfa o se vuoi qualcosa di più raffinato, le alternative a BitLocker non mancano. La prima app di cui parleremo è Jetico BestCrypt. Si tratta di un software che usa il chip TPM per la massima sicurezza e offre algoritmi a 256 bit come AES, Serpent e Twofish.

BestCrypt può contare su un’interfaccia utente elegante, che consente di vedere tutti gli stati di crittografia attualmente in suo da un’unica schermata. L’app supporta persino sistemi che risalgono a Windows XP Service Pack 3.

Con questo tool possibile crittografare tutti i tipi di volume, incluso RAID, in grado di controllare tutto da una singola password di accesso (con autenticazione a due fattori) e abilitare anche l’autenticazione di pre-avvio. Unico problema? La versione completa di BestCrypt costa 120 dollari. A meno che non ritieni la crittografia una priorità assoluta, molto probabilmente vorrai optare per qualcosa di meno oneroso per le tue tasche.

Veracrypt

Se stai cercando un software gratuito e facile da usare per la crittografia per Windows 10, allora VeraCrypt è un tool open source che può risultare un ottimo primo punto di riferimento. In poche parole, questo strumento consente creare password crittografate per diversi utilizzi nell’ambito di Windows 10.

È possibile montare e creare unità virtuali crittografate, nonché crittografare la partizione del sistema operativo per avere la massima sicurezza. C’è molta scelta in termini di tipo di algoritmo di crittografia che si desidera utilizzare, incluso l’AES più popolare, oltre a algoritmi meno noti ma comunque affidabili come Twofish e Camellia.

AxCryfpt

AxCrypt è un’app, disponibile anche in italiano, che si propone come una valida alternativa a BitLocker. Questo strumento offre una crittografia a 128 bit (256 bit con la versione premium) oltre alla possibilità di utilizzare un servizio cloud storage per proteggere ulteriormente i file. Il sistema inoltre, garantisce anche compatibilità con altri servizi come Dropbox, Google Drive e tanti altri.

Altre funzioni interessanti riguardano la gestione delle password e la possibilità di utilizzare delle cartelle protette e costantemente monitorate da AxCrypt. Il supporto multilingua e la possibilità di gestire l’applicazione anche direttamente tramite mobile completano un profilo alquanto interessante.

Per quanto riguarda il prezzo, è disponibile una versione gratuita di AxCrypt (con funzioni leggermente limitate) che consente di provare agevolmente l’app. Le versioni premium, con un costo che varia dai 36 ai 75 euro annuali, offrono diverse funzioni aggiuntive, utili per ambienti professionali.

Sophos Safeguard

Una delle caratteristiche più importanti di Sophos Safeguard è il fatto che non solo ha i suoi metodi di crittografia proprietari, ma può anche ospitare BitLocker e File Vault (lo strumento di crittografia usato dal Mac) all’interno della propria interfaccia.

Il tool di cui stiamo parlando usa l’HTTPS per consentire agli utenti esterni di connettersi ai tuoi server. La funzione SafeGuard Key Ring consente a chi ha accesso al server di vedere quali file possono aprire e puoi anche impostare tasti di gruppo per specificare determinati gruppi di persone che possono accedere a determinati documenti. Al primo sentore di minaccia, tutte le chiavi di crittografia vengono rimosse dal keyring fino a quando l’allarme non rientra.

L’interfaccia di Sophos Safeguard non è forse la migliore tra le alternative a BitLocker ma, a parte questo piccolo difetto, si tratta di un’app che svolge in maniera encomiabile il proprio lavoro. Il software in questione non è gratuito: l’offerta infatti è di un abbonamento (con relativa assistenza e aggiornamenti) che parte dal prezzo di 106 dollari.

CipherShed

Terminiamo questa lista con CipherShed, l’ennesima app che si occupa di crittografia. Si tratta di un’alternativa gratuita, utile per proteggere la tua sfera privata online. Uno dei principali vantaggi di questo software, decisamente più semplice ed essenziale rispetto a tanti altri, è la sua natura multipiattaforma. Esso è infatti disponibile su  Windows, Mac OS X e GNU / Linux.

Il progetto CipherShed è open-source, il che significa che il codice sorgente del programma è disponibile per chiunque possa vederlo e voglia collaborare per migliorarlo. Se a ciò si aggiunge un’assistenza comunque presente e una community nutrita che collabora per i miglioramenti dell’app, è facile intuire come CipherShed merita una citazione in questo elenco.

Bio autore

Articolista, scrittore, copywriter, newser e SEO con la passione per sport, informatica e tecnologia. Ho la fortuna di vivere lavorando a tempo pieno su quelle sulle mie passioni.
Potrebbero interessarti
App androidWindows

Come rimuovere la pubblicità di Spotify da ogni dispositivo

AccessoriAppleConsigli per gli acquistiGuidePCWindows

I migliori SSD esterni | Consigli per gli acquisti

AppleConsigli per gli acquistiMacPCWindows

I migliori SSD da 1 TB | Consigli per gli acquisti

Windows

"File in uso da un altro programma" come cancellare file o cartelle non eliminabili?