Google ha recentemente annunciato una nuova versione di Gmail, lo storico servizio di posta elettronica molto apprezzato da milioni d’utenti in tutto il mondo.

Tra le novità offerte da questo upgrade, non vi sono solo rivisitazioni per quanto riguarda il comparto grafico il design: il lavoro degli sviluppatori infatti, si è concentrato anche sull’aggiunta o sul miglioramento di alcune feature già presenti.

recuperare account Gmail

Cosa cambierà con la nuova versione di Gmail?

Va specificato come gli aggiornamenti già presenti (che puoi provare seguendo la procedura che ti abbiamo già mostrato) non sono gli unici che Google ha in mente di offrire all’utenza: nelle prossime settimane saranno infatti diverse le novità introdotte a questo prezioso servizio.

1- Un nuovo pannello

Tra le novità più visibili della nuova versione di Gmail, vi è una sidebar situata a destra. Sulla sidebar in questione sono presenti le icone di Google Calendar, Keep, Tasks e la possibilità di aggiungere ulteriori elementi aggiuntivi.

La particolarità di questo nuovo pannello è che consente l’apertura dell’app in questione senza cambiare pagina: cliccando su un’icona tra quelle disponibili, il programma in questione si “ritaglierà” un piccolo spazio sul lato destro del tuo schermo.

 

2- Funzione Hover

Una interessante novità riguarda l’introduzione della funzione Hover. In poche parole, quando il cursore del mouse si posiziona sopra il titolo di una email, un popup con diverse opzioni viene visualizzata a destra di quanto selezionato. Le azioni disponibili sono: Archivia, Elimina, Segna come letto e Posticipa.

3- Modalità confidenziale (in questo momento non ancora disponibile)

Il popup utilizzato per scrittura delle mail presenta, di fianco al bottone Invia, una serie di opzioni. Questa lista dovrebbe aggiornarsi a breve di una nuova icona, ovvero quella dedicata alla modalità confidenziale.

In cosa consiste questa modalità? Semplice: chiunque riceverà la mail selezionata come confidenziale non potrà inoltrare, scaricare o copiare il contenuto della posta ricevuta. Dovrebbe esservi anche la possibilità di proteggere la mail con una password inviata via SMS per assicurare che essa possa essere letta solo dal diretto interessato.

4- Newsletter indesiderate

A volte ci si ritrova iscritti a newsletter moleste, che intasano la nostra casella di posta. Per pigrizia o rassegnazione, talvolta non ci sforziamo neanche di annullare le eventuali iscrizioni.

In tal senso Gmail offrirà una funzione piuttosto interessante, esaminando con attenzione grazie alla sua IA con quali e-mail interagisci o meno, suggerendoti quali sono le newsletter con cui è meglio interrompere i rapporti.

5- Gestione priorità

Se lavori con le mail potrebbe capitarti di fare un salto per una notifica audio e poi scoprire che si tratta di posta senza valore. Con una nuova feature apposita, Gmail permette di poter personalizzare le mail che saranno accompagnate da un avviso di ricezione al contrario di quelle meno importanti.

Un ottimo modo per non avere un cellulare che suona a ogni mail ricevuta!

7- Promemoria per la risposta delle mail

Dimenticare di rispondere a una e-mail, o pensare di aver risposto a uno quando effettivamente non lo si è fatto, è un problema piuttosto comune. Una nuova funzione di Gmail, probabilmente disponibile già dai prossimi giorni, consentirà una gestione particolare dei messaggi in entrata e in uscita.

Il servizio di posta elettronica infatti, dopo che è trascorso un certo periodo di tempo senza interazioni con una mail, dovrebbe avvertirti che forse ti sei dimenticato qualcosa…

8- Gestione della posta offline

Se per gestire la posta offline sinora esistevano delle estensioni per Chrome, spesso questo aspetto sarà curato maggiormente da Gmail stesso. Tra le numerose feature introdotte, dovrebbe presto attivarsi una dedicata al supporto offline.

Questo dovrebbe consentirti di comporre, rispondere, eliminare o archiviare le mail ricevute/inviate negli ultimi 90 giorni (naturalmente le modifiche saranno poi sincronizzate una volta collegati alla rete).