AppleMac

iMac vs Mac Mini vs Mac Pro: tutti i desktop Apple a confronto

iMac Desktop Mac

Quando si parla di Apple, ultimamente ci si focalizza maggiormente sulle soluzioni laptop e, nello specifico, sulla grande famiglia MacBook.

Nonostante ciò, non va dimenticato che il colosso di Cupertino è in grado di offrire ampia scelta anche nell’ambito desktop. Sotto questo punto di vista, la voce grossa viene fatta sicuramente da iMac, oggetto del desiderio di tanti fan della mela.

Non vanno comunque dimenticati dispositivi degni di attenzione come iMac Pro, Mac mini e soluzioni simili. In questo articolo andremo proprio a fare un confronto generale tra tutte le soluzioni desktop Mac.

Desktop Mac: un mondo tutto da scoprire

Per chi è già pratico del settore, fare una scelta in questo senso non dovrebbe essere particolarmente difficile. Chi invece è poco familiare con i prodotti Apple o, più semplicemente, è rimasto “fuori dal giro” per un po’ troppo tempo, potrebbe aver bisogno di qualche informazione aggiuntiva.

Di seguito analizzeremo singolarmente le varie soluzioni desktop proposte da Apple.

iMac, la punta di diamante

Gli aggiornamenti alla linea Macintosh non si limitano all'iMac Pro. Anche gli All In One classici ricevono un importante aggiornamento hardware

L’iMac è il fiore all’occhiello di Apple per quanto concerne le soluzioni all-in-one. Disponibile con schermo di dimensioni da 21 o 27 pollici, un iMac può essere ampiamente personalizzato per adattarsi a tutti i tipi di budget e necessità del singolo utente.

Tutti i modelli, tranne il più economico da 21 pollici, sono dotati di un display Retina 4K (o 5K), che presenta un’ampia gamma di colori. Questi pannelli impressionanti sono uno dei principali vanti di iMac.

I modelli da 27 pollici non dispongono solo di un display più grande: hanno anche un hardware generalmente più potente. Ciò include processori a octa-core (che in precedenza erano a sei core), fino a 64 GB di RAM (precedentemente 32 GB), fino a 3 TB di memoria (precedentemente 1 TB) e GPU migliori.

Di conseguenza, iMac è il computer desktop più flessibile offerto da Apple. Per molti potrebbe essere un home office economico o un ottimo strumento per lo studio, una workstation per il fotoritocco di alto livello, uno studio di registrazione domestico, così come una potente stazione per l’editing video o il rendering 3D.

L’iMac viene fornito con una Magic Keyboard e un Magic Mouse; pagando un piccolo supplemento, è possibile “trasformare” il Magic Mouse in un Magic Trackpad. Questa è una mossa utile, poiché macOS si adatta particolarmente a questo tipo di periferica.

Va poi considerato come iMac offra uno dei migliori rapporti prezzo-prestazioni di qualsiasi Mac. Se la portabilità non è una priorità e l’utente ha un dubbio tra un MacBook Pro e un iMac con specifiche simili, questa è la scelta più sensata in termini di potenza complessiva.

Il computer desktop di cui stiamo parlando ha anche un altro asso nella manica: uno slot di aggiornamento RAM. Si trova sul retro dell’unità e rende particolarmente facile l’aggiornamento della memoria disponibile. Ciò significa anche che è possibile acquistare un iMac con una quantità minima di RAM e aggiornarlo immediatamente con RAM di terze parti (dunque più economica) senza influire sulla garanzia.

Tutto ciò è un qualcosa che gli utenti MacBook possono solamente sognare!

iMac Pro: pura potenza

Migliori dispositivi Mac da acquistare: Apple iMac Pro

Quando si parla di desktop Mac, iMac Pro è senza dubbio uno degli attori protagonisti sulla scena. A livello puramente estetico, questo dispositivo si contraddistingue per il design, con ampio utilizzo del colore grigio spazio sia per quanto concerne il case che per le corrispondenti periferiche. Disponibile solo come all-in-one da 27 pollici, iMac Pro colma il divario tra iMac normale e il Mac Pro più modulare.

Per capire la differenza di prezzo, è bene comprendere a chi si rivolge Apple con questo prodotto. iMac Pro può essere considerata una vera e propria workstation professionale per persone che necessitano di hardware molto più potente rispetto agli standard.

L’iMac Pro viene fornito con Intel Xeon, processori di classe server, a partire da 8 core fino a raggiungere i 18. iMac Pro può contenere fino a 256 GB di RAM e 4 TB di memoria a stato solido.

IMac Pro fornisce anche possibilità di aggiornamento alle GPU Vega 64X di AMD per chi ha esigenze particolari. Apple ha anche realizzato questi computer con un particolare sistema di raffreddamento riprogettato appositamente per queste macchine: il risultato è più che buono visto che funziona in maniera silenziosa ed altamente efficiente.

Questa tipologia di dispositivi, inoltre,  utilizza la RAM ECC (Error Correction Code), che è la memoria preferita dai server. Come suggerisce il nome stesso, questa soluzione permette di rilevare e corregge automaticamente gli errori di memoria al volo, a differenza della RAM standard (che ha un tasso di errore molto più elevato). IMac Pro offre anche 4 porte Thunderbolt 3 oltre a una presa Ethernet da 10 Gb.

Mac mini: piccolo computer, grandi prospettive

Recensione Apple Mac mini 2018: Design

Dimensioni ridotte e una potenza notevole: questo è Mac mini. Nonostante questa piattaforma sia stata trascurata da Apple per così tanto tempo (a malapena ha ricevuto un aggiornamento dal 2014 al 2018), il colosso di Cupertino ha deciso di cambiare le proprie politiche aziendali a riguardo.

Per comprendere il fascino di Mac mini, è bene capire come questo può essere utilizzato. Si tratta di un vero e proprio mini-computer, privo di monitor, tastiera, mouse e periferiche di sorta: è un semplice box di dimensioni estremamente ridotte e dunque adattabile a qualunque tipo di ufficio e scrivania.

All’epoca del suo debutto sul mercato, il Mac mini offriva ai possessori un PC economico e compatto per saltare a bordo del treno Apple. Da allora, questo computer si è guadagnato la reputazione di essere una solida soluzione ideale come server e non solo.

Si tratta di una buona scelta, per esempio, se adottata da programmatori che desiderano sviluppare app per iPhone e iPad che richiedono Xcode. Il Mac mini ha trovato terreno fertile anche in altre aree lavorative. Chi lavora abitualmente con il rendering video può, per esempio, trovare in questo PC un valido alleato visto che permette l’accesso ai software esclusivi per Mac a un prezzo più che abbordabile.

Va chiarito come al Mac mini manca una GPU dedicata, quindi non è probabile che sia un editor video potente, pur essendo funzionale nell’ambito di lavori piuttosto piccoli.

Mac Pro: il top

mac pro

Per completare il panorama desktop Mac, non ci resta che parlare di Mac Pro.

Il nuovo Mac Pro ha tutte le caratteristiche del celebre Power Mac G5, in particolare il design della custodia modulare e il telaio interamente in metallo. I prezzi di questi dispositivi sono piuttosto alti, ma si tratta di modelli ancora più potenti rispetto ai già apprezzabili iMac Pro. Questa macchina dispone solo di processori Intel Xeon di classe server, con un massimo di 28 core.

La macchina di cui stiamo parlando, supporta fino a 1,5 TB di memoria DDR4 ECC, due GPU Radeon da 32 GB Vega II e fino a 8 TB di memoria a stato solido. Apple offre anche una scheda Afterburner di altissimo livello, in grado di accelerare la decodifica dei video ProRes e ProRes RAW realizzati da telecamere di fascia alta.

Il Mac Pro si abbina al meglio allo sfavillante Pro Display XDR di Apple: un display da 32 pollici con una risoluzione nativa di 6K. Certo, è possibile usare qualsiasi monitor, ma quando si sta spendendo così tanto, un compromesso a questo punto sembra pressoché inutile.

Questo mostro è costruito pensando non a un utente singolo ma a una società o un ufficio che acquista macchinari super professionali per il proprio personale. Viste le specifiche tecniche e i costi, risulta quantomeno poco sensato trovare un Mac Pro in ambito domestico.


Fonte howtogeek.com

banner telegram - canale offerte

Bio autore

Articolista, scrittore, copywriter, newser e SEO con la passione per sport, informatica e tecnologia. Ho la fortuna di vivere lavorando a tempo pieno su quelle sulle mie passioni.
    Potrebbero interessarti
    AccessoriAppleGuide

    Thunderbolt 3: come utilizzarlo al meglio su un computer Mac

    AppleNews

    Apple, non solo iPad e orologi: iOS 14, iPadOS 14, watchOS 7 e tvOS 14 sono ufficiali

    AppleApple watchNews

    Apple Watch Series 6 e Apple Watch SE, i nuovi orologi dall'ottimo hardware e ricchi di funzioni

    AppleiPadNews

    Apple presenta iPad 8th Gen e iPad Air 2020: tutte le caratteristiche dei due nuovi iPad