News

Galaxy S20: perchè passa alla frequenza di aggiornamento di 60Hz?

Il fatto di avere un display con una frequenza di aggiornamento elevata è una delle migliori caratteristiche della nuova ammiraglia di Samsung la famiglia dei Galaxy S20. Come vi avevamo già annunciato nella scheda tecnica, il Galaxy S20, il Galaxy S20 + e il Galaxy S20 Ultra hanno display AMOLED con frequenza di aggiornamento di 120 Hz, il livello più alto possibile sui display degli smartphone in questo momento.
Tuttavia, alcuni utenti hanno criticato il fatto che la frequenza di aggiornamento di 120 Hz non possa essere utilizzata alla massima risoluzione dello schermo.

Samsung galaxy s20

 

Galaxy S20 passaggio alla frequenza di aggiornamento di 60Hz

Samsung ha presentato ufficialmente la scorsa settimana la nuova famiglia dei Galaxy S20, con Infinity-O Display, Gorilla Glass 6 e refresh rate a 120 Hz. Questo però è quello che dice la scheda tecnica del prodotto, in quanto la realtà è un’altra. Alcuni utenti hanno notato che anche in Full HD +, i nuovi Samsung non riescono sempre a tenere una frequenza di aggiornamento di 120 Hz e passano automaticamente ad una frequenza di 60 Hz in determinate situazioni.

Ufficialmente la casa coreana non ha spiegato perchè abbia deciso di consentire l‘alta frequenza di aggiornamento solo fino alla risoluzione dello schermo Full HD+. Supponiamo che questa scelta sia dovuta al fatto che arrivare ad alte frequenze di aggiornamento ad alte risoluzioni può essere piuttosto faticoso per la GPU di un dispositivo e questo può influire sulla durata della batteria.

Samsung Galaxy 20

Infatti, le situazioni in cui la frequenza di aggiornamento si abbassa automaticamente sono principalmente legate alla batteria.
I nuovi dispositivi Galaxy passano ad una frequenza di aggiornamento di 60 Hz ogni volta che la temperatura della batteria supera i 42 ° C e quando il livello della batteria scende al 5% o inferiore.
Ma non solo. Il passaggio a 60 Hz avviene anche quando si avviano alcune applicazioni come Google Maps o la fotocamera. Questo avviene perchè queste applicazioni consumano molta batteria e quindi Samsung ha scelto di diminuire il refresh rate quando queste app, così dispendiose, vengono aperte.

Ora, quello che in molti si chiedono è se Samsung offrirà mai ai clienti la possibilità di utilizzare sia l’alta frequenza di aggiornamento di 120 Hz sia la massima risoluzione dello schermo (WQHD +).
Questa possibilità potrebbe essere fornita con un aggiornamento software?
È certamente qualcosa che molte persone vorrebbero da quando la serie Galaxy S20 è diventata ufficiale, ma non sappiamo ancora se Samsung lo farà.


Fonte Sammobile

Non perderti le migliori news sulla tecnologia, segui il nostro canale Telegram: t.me/OutOfBitit

banner telegram - canale offerte

Bio autore

Travel blogger, copywriter e articolista mi sono avvicinata al mondo della scrittura per pura passione. Sono di origini venete, ma amo viaggiare, scoprire posti nuovi e nuove culture.
Potrebbero interessarti
Consigli per gli acquistiNewsSmartphone

Smartphone più venduti del mese: Classifica | Aprile 2020

NewsPC

MSI presenta sei serie di laptop con le nuove CPU Intel Core I9 di decima generazione

AndroidNewsSmartphone

Google Pixel 5, dai sospetti alla realtà: l'APK della Fotocamera conferma Snapdragon 765G

News

Xiaomi Mi 10 Lite 5G annunciato in Europa con Snapdragon 765G