GuidePCWindows

5 errori da non fare durante la manutenzione del PC

manutenzione pc windows

Pulire regolarmente il computer è un’attività che ogni utente dovrebbe fare per mantenere il proprio dispositivo performante. Se non si esegue un’attività di pulizia regolare, il PC potrebbe risultare molto lento e pieno di file inutili che occupano spazio ma non hanno una reale utilità. Molti utenti, infatti, si dimenticano di eseguire delle semplici attività di manutenzione che permettono di mantenerlo veloce e senza problemi. Poi con il passare del tempo il dispositivo può apparire sempre più lento o può mostrare degli errori e solo in quel momento molti corrono ai ripari eseguendo le attività di pulizia.

manutenzione pc windows

Errori da non fare durante la manutenzione del PC

Eseguire la pulizia del PC può sembrare semplice, tuttavia mentre si esegue questa operazione ci sono anche degli errori che è meglio evitare se si vuole evitare di danneggiarlo. Ecco, quindi, una guida ai cinque errori da non fare durante la manutenzione del proprio PC.

Eliminazione della partizione di ripristino

La maggior parte delle volte quando installi Windows 10 su un disco viene creata una partizione di ripristino. Questa ti consente di ripristinare o aggiornare facilmente Windows sul computer senza dover utilizzare un disco di installazione separato o un’unità USB di ripristino. Se hai installato Windows da solo, la partizione di ripristino doverebbe occupare uno spazio trascurabile, se invece lo hanno fatto i produttori di computer potrebbe non essere così. Le aziende produttrici, infatti, spesso inseriscono nella partizione di ripristino una versione personalizzata di Windows che occupa molto più spazio.

manutenzione pc windows

Per dare un’occhiata alle dimensioni della partizione di ripristino fai clic con il pulsante destro del mouse sul pulsante Start o premi Win + X per aprire il menu Power User, quindi scegli Gestione disco dall’elenco. Gestione disco è un’utility presente nel sistema operativo Windows per consultare, cancellare, ridimensionare e cambiare le caratteristiche delle partizioni presenti. Accanto a Disco 0, che è il disco su cui hai installato Windows, dovresti vedere almeno una sezione etichettata come Partizione di ripristino. Utilizzando gli strumenti di gestione del disco puoi eliminare questa partizione per liberare spazio sull’unità. Tuttavia sappi che se lo fai non potrai aggiornare Windows utilizzando gli strumenti integrati. In alternativa puoi creare un’unità di ripristino su un dispositivo separato, tenendo a mente che se lo perdi non sarai in grado di reinstallare Windows.

Danneggiamento del Registro di sistema

Il Registro di Sistema è un database in cui Windows mantiene tutte le opzioni e le impostazioni (settings) del sistema operativo e di tutte le applicazioni installate. Di solito, se non si è esperti, è meglio non toccare il Registro a meno che non si desideri eseguire un tweak avanzato.

Purtroppo si vedono spesso online annunci pubblicitari di programmi che sostengono di pulire il Registro con il fine di rendere il tuo computer più veloce. Questa è un’operazione che ti sconsigliamo di fare: usando un software di pulizia, infatti, potresti fare più male che bene al tuo sistema. Il Registro è un luogo complesso, quindi anche un “buon” software potrebbe rovinare e rimuovere per errore un file importante. Se ciò accade, potresti corrompere Windows, danneggiare un programma o causare altri grossi problemi.

Inoltre, sappi che la pulizia del Registro non apporta miglioramenti evidenti. Anche la correzione di migliaia di “errori” ripulirebbe solo pochi KB del sistema e questo non influirebbe in maniera rilevante sulle prestazioni. I software che promettono di pulire il Registro, quindi, non sono così validi ma anzi possono danneggiare il sistema.

Cancellazione di File di sistema o di altri file importanti

Windows ha molti file importanti salvati nel File system. Nella maggior parte dei casi non ti sarà concesso cancellare i file fondamentali, ma c’è sempre il rischio di cancellare qualcosa di importante se ti fai prendere la mano durante l’attività di manutenzione del PC. Ricorda, ad esempio, che dovresti evitare di eliminare file presenti nelle directory di sistema come la cartella C:\Windows. Il suggerimento è quello di segnarsi quali sono le cartelle di Windows che non si dovrebbero mai toccare e di stare lontano da queste a meno che tu non sia un vero esperto.

manutenzione pc windows

Bisogna fare attenzione anche quando si cancellano file da cartelle che non sono ritenute “sensibili” e che utilizzi anche giornalmente. Alcuni giochi, ad esempio, memorizzano i dati di salvataggio nella cartella Documenti, quindi l’eliminazione alla cieca di tutto il suo contenuto potrebbe far perdere i progressi di gioco per errore.

Pulizia dei driver

I driver del computer sono importanti in quanto consentono a tutto l’hardware collegato di funzionare correttamente. Poiché i driver possono essere più noiosi da aggiornare rispetto al software normale, potresti essere tentato di installare un’utilità di aggiornamento driver (“Driver Update Utility”). Sfortunatamente, questi software sono di solito molto problematici poiché installano driver sbagliati o acquisiti da fonti illegittime; nella maggior parte delle volte, poi, richiedono il pagamento di una somma di denaro per non risolvere alcun tipo problema.

Talvolta anche le utility driver “legittime” possono causare problemi. Ad esempio ci sono segnalazioni online riguardanti la Cleanup Utility di AMD, che rimuove per errore i driver USB di mouse e tastiere causando schermate nere e altri problemi frustranti.

Pulizia del Disco

Durante la manutenzione del PC un altro degli errori più comuni che si tende a fare è quello di pulire il disco in maniera sbagliata. Se il tuo dispositivo è lento, presenta diversi problemi o errori non è detto che liberare spazio sul disco velocizzi automaticamente il PC. Spesso la soluzione migliore in questi casi è un ripristino alle impostazioni di fabbrica.

Quando ripristini Windows 10 puoi scegliere se mantenere intatti i tuoi file personali o se cancellare tutto e ricominciare da capo. Ovviamente se stai solo sistemando il tuo PC è molto probabile che tu voglia mantenere i tuoi file, mentre se stai vendendo il tuo computer è meglio cancellare tutti i dati in modo che il nuovo proprietario non possa recuperare i tuoi contenuti.

Se vuoi davvero eliminare tutto puoi fare un ulteriore passo avanti e utilizzare uno strumento come DBAN (Darik’s Boot e Nuke), un software open source usato per la cancellazione completa dei dischi rigidi di un computer. DBAN non solo cancella i file ma sovrascrive anche il disco con numeri privi di senso. Questa operazione richiede molto tempo, ma garantisce che nessuna traccia dei tuoi contenuti sia ancora presente. Fai molta attenzione però se percorri questa strada perchè l’utilizzo di uno strumento come DBAN renderà irrecuperabile tutto il contenuto del tuo PC, quindi non usarlo a meno che tu non abbia un backup completo.

Conclusioni

La manutenzione del PC è un’attività essenziale quanto delicata da fare. Bisogna porre molta attenzione quando si pulisce il dispositivo ed evitare di cancellare file o cartelle che sono essenziali. Se desideri disinstallare un software, l’eliminazione della cartella dellìapp dai Programmi non rimuove tutto il contenuto: il modo corretto per farlo è tramite Impostazioni > App > App e funzionalità.

Infine ricordati di fare sempre un backup completo del tuo dispositivo, di tenerlo sempre aggiornato e di utilizzare un buon antivirus!


Fonte Makeuseof

Potrebbero interessarti
GuidePCWindows

Come eseguire il downgrade da Windows 11 a Windows 10

PCWindows

Come personalizzare la barra delle applicazioni di Windows 11

PCRecensioni

Recensione Trust GXT 863 Mazz: una tastiera meccanica economica valida

GuidePC

Come recuperare il codice Product Key di Windows 10